Cronaca

Chiesa gremita per l’ultimo saluto a Diego Maccarana, centauro 20enne di Muggiò fotogallery

Volti commossi, mani che si stringono: questo pomeriggio, alle ore 14.30, nella parrocchia San Giuseppe Taccona, parenti e amici hanno dato l‘ultimo saluto a Diego Maccarana.


Muggiò. Volti commossi, mani che si stringono: oggi pomeriggio, alle ore 14.30, nella parrocchia San Giuseppe Taccona, parenti e amici hanno dato l’ultimo saluto a Diego Maccarana, il giovane centauro muggiorese, rimasto coinvolto in un terribile incidente lo scorso 12 giugno. Una schiera di moto e tanti i giovani presenti. “La tua passione ti ha strappato dalle braccia di tua madre, adesso sfreccia lassù. Ci mancherai tanto“, questo il messaggio letto in chiesa da uno dei suoi compagni più cari. Un silenzio che grida dolore perchè a soli 20 anni non si può morire così.

Muggiò funerali Diego Maccarana

Dopo aver lottato tra la vita e la morte per due giorni, purtroppo, il giovane Diego ha perso la sua coraggiosa battaglia. Un sorriso contagioso e tanti sogni nel cassetto il ragazzo con la passione per le moto. Era ricoverato all’ospedale Manzoni di Lecco dopo essere caduto con la sua Kawasaki Ninja all’interno della galleria del Moregallo. Il contatto con un’altra moto, il violento impatto con il suolo: le sue condizioni sono apparse fin da subito disperate. 

Sul posto gli operatori del 118 con un’ambulanza della Croce Rossa. Il 20enne era stato trasportato con diversi traumi all’ospedale di Lecco, in codice rosso.

Muggiò funerali Diego Maccarana

Tra le centinaia di persone presenti per ricordarlo con immenso affetto, anche Maria Fiorito, sindaco di Muggiò, che era stata sua insegnante alla scuola elementare; e i colleghi della scuderia Speedy Bike dove Diego lavorava con il fratello gemello.

“Ho conosciuto Diego bambino e l’ho seguito nel suo percorso di crescita per i cinque anni della Scuola Primaria.
É sempre stato un bimbo vispo e gioioso, sorridente ed affettuoso. Rimarrà per sempre nel mio cuore. La sua vita spezzata in un istante ha lasciato sgomenta la Comunità locale ed in particolare il quartiere Taccona. Ho preso un impegno con i suoi amici più cari: a breve ci incontreremo per definire un modo per ricordarlo nel tempo” le parole commosse del primo cittadino Fiorito.

Ad accogliere il feretro pianti, applausi e il rombo delle moto in segno di rispetto e affetto.

“Ci stringiamo attorno alla famiglia di Diego Maccarana per la sua scomparsa. Eri entusiasta, pieno di vita e con tanta voglia di imparare. Ci mancherai” la squadra Black Flag Motorsport.

commenta