Quantcast
Lissone cambia marcia: Laura Borella è il nuovo sindaco, vince al primo turno con il 50.36% - MBNews
Politica

Lissone cambia marcia: Laura Borella è il nuovo sindaco, vince al primo turno con il 50.36% fotogallery

La candidata della coalizione di centrodestra è il nuovo primo cittadino dopo dieci anni di governo di centrosinistra. Concettina Monguzzi, sindaco uscente, è il candidato che ottiene il maggior numero di preferenze. Successo di Forza Italia, primo partito in città

elezioni Lissone Laura Borella

Lissone. Vince al primo turno la candidata di centrodestra Laura Borella. La candidata sostenuta da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e dalle due liste civiche Per Lissone oggi e Lissone in movimento è il nuovo sindaco di Lissone e conquista il 50.36% delle preferenze, sorpassando il candidato di centrosinistra, Antonio Erba, che si ferma al 39.08%. Arriva al palazzo comunale alle 21.30, scortata dalle bandiere della Lega, dai sostenitori, tra gli altri l’onorevole Andrea Crippa, il segretario provinciale della Lega, Andrea Villa, l’assessore regionale Fabrizio Sala.

Le prime parole del nuovo sindaco Borella

“Per me questa è un’emozione incredibile, considerando che siamo partiti anche in ritardo con la campagna elettorale. La coalizione che mi ha sostenuta è unita e li ringrazio. Grazie alla sezione giovane della Lega di Lissone che è nuova ed è ripartita dal nulla, realizzando un risultato incredibile. Sicuramente c’è tanto da fare a Lissone ma sono sicura che potremo portare avanti un buon lavoro, e ora è la cosa più importante”.

Un risultato che si è confermato man mano lungo le sei ore di attesa che hanno portato al completamento dello spoglio delle 36 sezioni elettorali presenti a Lissone.

Per tutto il pomeriggio Borella è rimasta in testa, accumulando più di dieci punti di distacco dal suo diretto avversario.

Le dichiarazioni di Antonio Erba

“Gli elettori si sono espressi e prendo atto del risultato delle votazioni – ha dichiarato Antonio Erba che non ha raggiunto il palazzo comunale dopo le elezioni -. Ringrazio i cittadini che mi hanno sostenuto durante la campagna elettorale e gli elettori che mi hanno accordato la loro fiducia votandomi. Ringrazio anche tutti i candidati della mia coalizione, che si sono impegnati profondendo ogni possibile sforzo e senza personalismi. Auguro alla collega Laura Borella (di professione avvocato come Erba, ndr) e alla coalizione che la sostiene buon lavoro, nell’esclusivo interesse di Lissone”.

Il boom di Forza Italia

Il conteggio finale delle schede ha rivelato il sorprendente risultato di Forza Italia, primo partito a Lissone con il 14.44% delle preferenze, seguito a brevissima distanza da Fratelli d’Italia che ha raccolto il 14.07%. Terzo partito nazionale della coalizione è la Lega (il partito della neo sindaco Borella) che si ferma al 12.3%. Queste le parole soddisfatte dell’assessore regionale, Fabrizio Sala.

In calo le liste civiche, vincono i partiti (tranne il M5S)

Altro dato probabilmente inaspettato e certamente sorprendente è il calo generale delle liste civiche che sia a destra sia a sinistra vengono superate dai partiti nazionali. Con una eccezione.

Pier Marco Fossati M5S Lissone
Pier Marco Fossati, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle che a Lissone ha il volto del candidato sindaco Pier Marco Fossati si ferma 2.39%. “Abbiamo pagato il simbolo del partito con cui ci siamo presentati – ha dichiarato Pier Marco Fossati -. Speravamo in un risultato migliore, credevo che i lissonesi avrebbero premiato la nostra coerenza”.

In casa centrosinistra è il PD il partito che ottiene la maggioranza delle preferenze con l’11,35%, seguito dal Listone di Concettina Monguzzi che è ancora la candidata più votata dai lissonesi con 578 preferenze.

Successo inaspettato per Europa Verde

Buon risultato per Fabrizio Cortesi, di Europa Verde, che conquista 586 voti pari al 3.56% delle preferenze.

Fabrizio Cortesi
Fabrizio Cortesi, candidato sindaco di Europa Verde

Il terzo più votato: Lino Fossati (ItalExit e Prima Lissone)

Tra i cinque candidati in corsa per la poltrona di primo cittadino Lino Fossati, volto di ItalExit e della lista civica dell’ex sindaco Fabio Meroni, si ferma al 4.61% (dopo Antonio Erba), e lo stesso Meroni uscito dalla Lega, porta a casa solo 47 voti. “Speravo di ottenere un paio di punti in più. Continuerò l’avventura di Prima Lissone. Mi complimento con il nuovo sindaco e con la nuova amministrazione”, ha dichiarato al telefono.

Le affluenze

A Lissone l’affluenza è stata bassissima. Hanno votato 46.88% elettori, pari a 17.018 cittadini su 36.306 aventi diritto.

commenta