Interviste

Amministrative 2022 Monza e Brianza, ecco il commento dei consiglieri regionali

I giochi, del primo turno, sono fatti. Dopo la maratona elettorale di ieri, lunedì 13 giugno, ora a Monza e Brianza è tempo di commenti e riflessioni.

elezioni 2022 seggio elettorale

I giochi, del primo turno, sono fatti. Dopo la maratona elettorale di ieri, lunedì 13 giugno, ora a Monza e Brianza è tempo di commenti e riflessioni. Nella provincia brianzola sono 8 i comuni andati al voto per eleggere sindaco e consiglio comunale. Partita chiusa per Carnate, Lentate sul Seveso, Lesmo, Lissone, Meda e Sulbiate, risultato rimandato al ballottaggio del 26 giugno, per Monza e Cesano Maderno.

Tra festeggiamenti e delusioni oggi si guarda avanti e, anche in Regione Lombardia, c’è chi strizza l’occhio ai risultati o dispensa saggi consigli.

Fabrizio Sala

Forza Italia ha fatto un risultato strepitoso in tutta la Brianza, che si tinge sempre più di azzurro – ha dichiarato il coordinatore provinciale di FI Fabrizio Sala – A Lissone e Monza è il primo partito di centrodestra o ancora a Lentate sul Seveso ha vinto un sindaco di Forza Italia con FI secondo partito della coalizione. Un ottimo risultato in tutti i comuni che possiamo definire ‘l’effetto Berlusconi’ – ha concluso Sala – Un ringraziamento quindi al nostro Presidente, a tutta la squadra e anche agli ottimi candidati, che hanno fatto un grande lavoro” ha concluso Sala.

andrea monti

Parte con una riflessione Andrea Monti, vicecapogruppo del Carroccio al Pirellone: “Il primo dato da sottolineare è la lenta e continua emorragia di votanti che registra ogni tornata elettorale, su cui tutta la politica deve responsabilizzarsi maggiormente. Questa tornata amministrativa registra in Brianza buoni risultati per il centrodestra, con addirittura la conquista al primo turno della seconda città della Provincia. Nel capoluogo sfioriamo la conferma al primo turno, pur con un diluvio di candidati, ora dobbiamo mobilitare tutti per il ballottaggio, che sarà una partita tutta da giocare. Questo significa che la Brianza vuole essere governata da un centro destra unito, perdiamo solo dove ci presentiamo divisi. Lesmo è una sconfitta cocente, frutto della scelta incomprensibile di anteporre le sorti personali a quelle della coalizione. Ora abbiamo subito la possibilità di rimediare a Cesano Maderno, al ballottaggio dobbiamo ricompattare il centro destra e vinceremo in maniera agevole. Lo dobbiamo ai tanti cesanesi che non voglio più essere amministrati da questa sinistra. La Lega si conferma forte nelle alte Groane, dove conferma l’ottima amministrazione, non bene nelle grandi città, dove dobbiamo da domani lavorare per rinsaldare il rapporto con il territorio e i nostri temi storici, che ci differenziano da sempre da tutto il panorama politico italiano”.

gigi ponti pd

Occhi puntati su Monza per Gigi Ponti, consigliere Regionale del Partito Democratico “Anche in questa tornata amministrativa il centrosinistra in Brianza si è mostrato fortemente competitivo grazie alle proposte di candidatura e all’impegno di liste fortemente rappresentative. Evidentemente molta attenzione si concentra su Monza dove sarà decisivo il ballottaggio al quale Paolo Pilotto è arrivato con un’ottima performance. A Cesano abbiamo sfiorato la vittoria al primo turno per un pugno di voti, mentre sempre per pochi voti abbiamo perso a Lissone. A Meda e Lentate il centrodestra ha riconfermato i propri Sindaci; bene il centrosinistra grazie all’apporto delle liste civiche a Lesmo e Sulbiate. Auguro intanto buon lavoro a tutti gli amministratori eletti, tireremo poi le somme definitivamente tra 15 giorni”.

alessandro corbetta lega

La Lega di Monza e Brianza conferma i Comuni che già amministrava e conquista al primo turno Lissone, la seconda città della provincia, con la bravissima Laura Borella. Un risultato che ancora una volta premia la grande capacità dei nostri amministratori in grado, come Luca Santambrogio a Meda, di rivincere agevolmente e con percentuali che parlano da sole. Come centrodestra avremmo potuto festeggiare ulteriormente, se non avessimo avuto la corsa in solitaria di Fratelli d’Italia a Lesmo e di Forza Italia a Cesano Maderno. Il centrodestra spaccato perde: una lezione da tenere ben presente per il futuro. Il risultato della Lega a Monza, non certo entusiasmante, ci deve spronare per aumentare la capacità di essere maggiormente attrattivi e inclusivi nel capoluogo. Ora però non dobbiamo abbassare la guardia: c’è da lavorare sodo tra la gente in queste due settimane per vincere a Monza al ballottaggio del 26 giugno e strappare Cesano Maderno alla sinistra” ha dichiarato Alessandro Corbetta Consigliere regionale della Lega.

commenta