Quantcast
Finale play-off, il Monza vince di misura: Dany Mota e Gytkjaer battono il Pisa! - MBNews
Serie b

Finale play-off, il Monza vince di misura: Dany Mota e Gytkjaer battono il Pisa! fotogallery

I biancorossi vanno sul doppio vantaggio con una rete per tempo. Ad un soffio dalla fine i toscani riaprono i giochi per la serie A con Berra. Il ritorno domenica 29 maggio.

Monza – Pisa: finale di andata dei play off

Monza . Sembrava uno di quei film americani con tanto di lieto fine. E, invece, il finale amaro, anche se non cancella la gioia e le emozioni del resto della pellicola, lascia a tutti più di qualche punto di riflessione. Perché il Monza ha giocato la partita quasi perfetta contro il Pisa . Una rete per tempo, Dany Mota dopo soli 9 minuti e Gytkjaer nella ripresa , sembravano aver spianato definitivamente la strada dei biancorossi verso la serie A.

Poi, però, poco prima del triplice fischio dell’arbitro Guida, il colpo di testa vincente di Berra ha riaperto i giochi. Al ritorno in Toscana, in quello stadio dove il Monza, nel lontano 2005, perse per 2-0 una finale play-off per la serie B, condita anche da scontri tra tifosi, i ragazzi di Stroppa devono arrivare ancora a conquistarsi la promozione. Anche se partono con un gol di vantaggio sul Pisa che, a questo punto, anche contare molto.

Monza – Pisa: finale di andata dei play off

LA CRONACA

L’atmosfera all’U-Power è calda come mai in stagione. C’è il record di spettatori e di incassi. E chi ha dovuto raggiungere lo stadio in macchina ha dovuto sopportare anche il traffico di tifosi e supporter del Monza. Stroppa schiera i suoi con l’immancabile 3-5-2 , ma apporta qualche modifica rispetto alla vittoria contro il Brescia nella semifinale play-off.

Se la difesa è confermata in toto, infatti, con Caldirola, Marrone e Pirola, a centrocampo e in attacco ci sono alcune novità . Machin parte titolare, ma soprattutto Gytkjaer, uno dei più in forma tra i biancorossi nelle ultime uscite, a sorpresa è in panchina. È Ciurria a fare compagnia a Dany Mota nel reparto offensivo.

La scelta del tecnico di Mulazzano premia subito il Monza . Al 9′, infatti, i biancorossi sono già in vantaggio.Dany Mota va via a centrocampo con uno strappo dei suoi, allarga proprio per Ciurria, che gli restituisce il pallone per un rigore in movimento che l’attaccante portoghese non sbaglia.

Il Pisa dimostra qualità e capacità di reazione . E non si fa intimorire più di tanto dalla bolgia dell’U-Power Stadium.In un confronto aperto e a ritmi alti, le occasioni arrivano da una parte e dall’altra.

Al 21′ su un cross di Beruatto svetta in area Marin che da pochi passi non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Pochi minuti dopo Caldirola e, soprattutto, Dany Mota fanno correre più di qualche brivido a Nicolas. Si gioca più sui nervi che sulla lucidità, ma la partita resta bella e interessante.

Monza – Pisa: finale di andata dei play off

Il Pisa spara alto con Lucca, che stasera sembra essere tornato vicino ai livelli altissimi di inizio campionato. Poi al 36′ Puscas, servito perfettamente in area da Birindelli, ha il tempo per controllare, ma sbaglia la mira di un soffio a Di Gregorio ormai battuto!

Barberis prova a regalare emozioni con una punizione che attraversa l’area dei toscani senza che alcun compagno possa intervenire. L’arbitro Guida, che ha cercato di interrompere il gioco il meno possibile e non ha estratto cartellini durante il match, manda le due squadre all’intervallo senza concedere recupero .Probabilmente le emozioni anche per lui avevano bisogno di una piccola pausa e, per il momento, possono bastare così.

Monza – Pisa: finale di andata dei play off

LA RIPRESA

Il secondo tempo si apre senza sostituzioni e sullo stesso leit motiv del primo tempo. Il Monza appare sicuro dei propri mezzi e anche disposto a rischiare il giusto in difesa, senza però pagare pegno. Nemmeno al 48′ quando Lucca si invola verso l’area biancorossa, ma trova l’opposizione di uno straordinario Di Gregorio.Che, poi, in qualche modo sarà imitato dal suo collega, Nicolas, che si supera su Barberis sulla sua conclusione sotto misura.

Mastinu un paio di volte prova a spaventare dalla distanza i ragazzi di Stroppa. Che inserisce anche D’Alessandro e Gytkjaer. D’Angelo si gioca le forze fresche dei panchinari. E Sibilli, entrato da soli due minuti, sta quasi per premiarlo se non che ancora una volta Di Gregorio, anche con l’aiuto del palo, gli nega la gioia del gol.

Monza – Pisa: finale di andata dei play off

Il Pisa è costretto a rinunciare a Puscas , infortunato, per puntare tutto su Torregrossa. L’attaccante arrivato durante il mercato invernale in questo caso non incide. E, così, al 74′ è Gytkjaer a dare ai toscani quello che potrebbe essere, chissà, il colpo del ko. L’attaccante danese è il più lesto a ribadire in rete la respinta di Nicolas su colpo di testa di Dany Mota.

Per il numero 9 biancorosso è il dodicesimo centro in campionato. Proprio come il suo compagno di reparto portoghese. Una coppia d’attaccanti che si è ritrovata proprio per questi play-off in un ottimo stato di forma. 

Gytkjaer sfiora anche la doppietta personale con un colpo di testa , che termina sul fondo davvero di poco. Il Pisa appare ormai frastornato. Anche i suoi circa 700 tifosi sono quasi ammutoliti sugli spalti. Stroppa concede gli ultimi minuti a Mancuso. Magari l’ex attaccante dell’Empoli, decisivo dalla panchina nella vittoria per 2-1 contro il Brescia all’U-Power Stadium, avrebbe potuto mettere il suo sigillo anche questa volta.

Monza – Pisa: finale di andata dei play off

Forse, però, sarebbe stato troppo. E infatti in pieno recupero il Pisa riapre i giochi . Proprio con due panchinari entrati nella ripresa. Corner di Sibilli, colpo di testa di Berra, Di Gregorio non può nulla. Per essere la partita d’andata di una finale play-off al Monza va più che bene anche così.

I ragazzi di Stroppa domenica 29 maggio alle 20.30 a Pisa partiranno da una rete di vantaggio. Se perde con lo stesso scarto, per giocarsi la serie A dovrà passare attraverso supplementari e rigori. Ovviamente i tifosi biancorossi potrebbero accontentarsi anche di soffrire, se poi il premio fosse il traguardo atteso da 110 anni.

 

Le foto sono di Luca Rossini/Alessio Morgese– Agenzia Emage

Marcatori:  9′ Dany Mota (M), 74′ Gytkjaer (M), 93′ Berra (P)

MONZA (3-5-2): Di Gregorio; Caldirola, Marrone, Pirola (84′ Sampirisi); Carlos Augusto, Mazzitelli (58′ D’Alessandro), Barberis, Machin (79′ Colpani), Molina; Dany Mota (84′ Mancuso), Ciurria (58′ Gytkjaer). Un piatto: Lamanna, Paletta, Bettella, Brescianini, Vignato, Antov, Donati. Tutti. Stroppa

PISA (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Hermannsson, Beruatto (80′ Berra); Marin (71′ Gucher), Nagy, Mastinu (62′ Sibilli); Benali (62′ Siega); Lucca, Puscas (71′ Torregrossa). A disp: Livieri, Dekic, Cohen, Masucci, Di Quinzio, De Vitis, Marsura. Tutti. D’Angelo

Arbitro: Marco Guida (Torre Annunziata)

Ammoniti:

Note: Tempo sereno, terreno in buone condizioni. Spettatori 9649, 137.245,00 euro di incasso.

Recupero: 0′ pt, 4′ st

leggi anche
Tifosi a Monza
Monza
Maxischermo per Pisa – Monza. Si replica fuori dallo U-Power Stadium
commenta