Quantcast
Monza, il nuovo metanauto Acsm Agam: tecnologia sostenibile per il territorio - MBNews
La novita'

Monza, il nuovo metanauto Acsm Agam: tecnologia sostenibile per il territorio

L'impianto di viale Stucchi, ristrutturato e potenziato, è coperto da pannelli fotovoltaici, è dotato di due colonnine per la ricarica elettrica e distributori green. Presto anche un murales degli studenti del Liceo Valentini.

metanauto-acsm-agam
Da sinistra Busnelli, Canzi, Allevi, Ghezzi

Monza. Sostenibilità, territorio e lavoro per persone in difficoltà. Mettere insieme questi tre aspetti, apparentemente distinti tra loro, è la sfida alla base del nuovo metanauto gestito da Aevv Impianti, società del gruppo Acsm Agam. L’impianto, che, completamente ristrutturato e potenziato con più linee di rifornimento e nuovi servizi, sorge in viale Stucchi 57, infatti, è ricoperto da pannelli fotovoltaici, in grado di ridurre del 30% il fabbisogno annuale dell’infrastruttura coperto da fonti non rinnovabili.

Il metanauto di Monza, tra le altre cose, si propone anche come distributore green di BIO GNL, metano liquido per i mezzi pesanti e metano gassoso ricavato dal liquido per autoveicoli. Si tratta di una nuova tecnologia che assicura maggiore efficienza rispetto al metano tradizionale e tempi più brevi per completare il rifornimento.

metanauto-acsm-agam

All’inaugurazione del nuovo impianto, sabato 21 maggio, c’erano i vertici di Acsm Agam e di Aevv Impianti, Loris Maconi, presidente della cooperativa sociale Buenavista, che gestisce il metanauto, oltre al sindaco di Monza, Dario Allevi, massimo rappresentante di un’istituzione che, dopo l’aggregazione fra le utilities di Como, Monza, Lecco, Sondrio e Varese, avvenuta nel 2018, detiene il 10,53% dell’azionariato della stessa Acsm Agam.

ALL’INSEGNA DEL VERDE

“Vogliamo essere parte, sostenuti dall’amministrazione comunale, di un percorso di transizione ecologica di cui la città di Monza ha bisogno”. Le parole del presidente di Aevv Impianti, Giuliano Ghezzi, provano a riassumere il senso di una infrastruttura riqualificata nella sua essenza in un’ottica innovativa e sostenibile.

Come dimostrano anche le due colonnine di ricarica per auto elettriche di tipo fast, alimentate da fotovoltaico, presenti nel nuovo metanauto di viale Stucchi ed inserite nel piano di installazioni verso una mobilità elettrica in corso nel capoluogo della Brianza.

Se il presidente e il vicepresidente di Acsm Agam, rispettivamente Marco Canzi e Paolo Busnelli, durante l’inaugurazione, a cui era presente anche l’assessore comunale di Monza alla Sicurezza e alla Mobilità, Federico Arena, hanno sottolineato “l’impegno ormai costante dell’azienda multiutility dell’energia per il territorio e la sostenibilità”, il sindaco Allevi si è, invece, soffermato, con soddisfazione, su un primo bilancio del processo di aggregazione delle utilities di cinque province lombarde reso concreto dall’1 luglio 2018.

“Ero in carica come primo cittadino di Monza da poco più di un anno quando, dopo numerosi incontri, si è dato vita ad una nuova realtà industriale che è stata concepita e si sta rivelando molto attenta ai singoli territori – afferma – gli investimenti, infatti, continuano, anche sul fronte della mobilità sostenibile perché, prima di far cambiare le abitudini ai cittadini, bisogna fornire le infrastrutture necessarie per renderla possibile. E questo metanauto va in questa direzione”.

acsm-agam-metanauto

Oltre agli aspetti tecnologici e ai servizi della nuova stazione di viale Stucchi, dotata anche di linee di rifornimento tradizionali, benzina, gasolio e AdBlue, Loris Maconi, nel suo intervento, rimarca il valore sociale dell’iniziativa di potenziamento e ristrutturazione dell’impianto di viale Stucchi.

“La nostra idea come gestori era quella di fare rete sul territorio, anche attraverso la presenza all’interno dell’infrastruttura di uno shop con prodotti sostenibili a chilometro zero, e di dare lavoro e occupazione a persone che hanno più difficoltà – afferma il presidente della cooperativa sociale Buenavista – direi che il risultato di tutto questo, unito in un ideale trinomio allo sviluppo tecnologico, è un passo in avanti per Monza”.

LE CARATTERISTICHE DELL’IMPIANTO

Il metanauto di viale Stucchi è sovrastato da pannelli fotovoltaici per 58,5 kW che contribuiranno a limitare l’utilizzo di fonti non rinnovabili per 65.600 kWh/anno. A disposizione dei clienti l’erogazione GNL (metano liquido) con percentuale bio e l’erogazione L-GNC (metano compresso da liquido), sempre con percentuale bio. Non mancano punti di controllo della pressione ed erogazione idrica, un piccolo bar self-service e servizi aggiuntivi della cooperativa sociale Buenavista.

acsm-agam-metanauto

La stazione di rifornimento, che è aperta anche la domenica mattina, potrebbe essere presto protagonista di un’iniziativa che coinvolgerà gli studenti del Liceo Artistico Valentini di Monza. I ragazzi, seguiti e coordinati dalle professoresse Fernanda Menendez e Claudia Mastrantonio, realizzeranno all’interno dell’area di servizio un murales.

L’intento è raffigurare la mission aziendale del Gruppo Acsm Agam: guardare al futuro individuando le migliori soluzioni innovative e sostenibili nel pieno rispetto delle persone e dell’ambiente. Passare dalle parole e dalle immagini artistiche ai fatti è una sfida che l’azienda multiutility,  che ha A2A come azionista di riferimento ed è quotata alla Borsa di Milano, deve vincere giorno per giorno.

 

commenta