Quantcast
Consorzio Vero Volley a braccetto con Peso Positivo per una partnership di grande valore - MBNews
Sport e nutrizione

Consorzio Vero Volley a braccetto con Peso Positivo per una partnership di grande valore

Presentata oggi la sinergia tra il Consorzio e il progetto che punta a contrastare i disturbi legati all'alimentazione.

Collaborazione tra Vero Volley e Peso Positivo
La presidentessa del Consorzio Vero Volley Alessandra Marzari

Monza. Sport e alimentazione a braccetto. Oggi 1° aprile, in casa Vero Volley all’Arena di Monza è stata presentata la nuova partnership che unisce il Consorzio al progetto “Peso Positivo”. Ad illustrare la collaborazione la presidente di Vero Volley Alessandra Marzari e la responsabile del progetto Claudia Grasso, con le testimonianze di Thomas Beretta e Anna Danesi, rispettivamente capitani delle squadre di A1 maschile e femminile.

“La nutrizione rappresenta per il nostro consorzio una sorta di accudimento personale e delle persone intorno a noi.  In questo senso, siamo convinti che lo sport sia un luogo e un mezzo comunicativo globale e ottimale per prevenire queste problematiche. Una collaborazione che si adatta perfettamente al nostro claim “responsabilità sociale“: sono sicura che insieme raggiungeremo gli obiettivi con l’energia che sempre ci contraddistingue” esordisce Marzari.

IL PROGETTO

Peso Positivo è un’iniziativa che nasce nel luglio 2021 dal fondo per l’anoressia Peppino Fumagalli e opera nell’ambito dei DCA (disturbi del comportamento alimentare) che cerca di approcciare il tema in modo colloquiale e diretto. “Siamo nati sui social, durante la pandemia, e siamo andati a portare la nostra testimonianza all’interno delle scuole: vogliamo continuare a diffondere il nostro messaggio anche offline” spiega Grasso, che poi pone l’accento sulla mission del progetto: “Puntiamo a fare prevenzione e a contrastare in maniera efficace le informazioni sbagliate in tema di alimentazione sana e diete, e fornire gli strumenti, soprattutto ai genitori, per prevenire possibili disturbi. Al centro di Peso Positivo c’è la storia di un’amicizia nata in una stanza del San Raffaele, tra due ragazze che hanno vinto la loro partita contro i DCA e che tramite la pagina Instagram @pesopositivo raccontano le proprie esperienze”.

I DATI

I disturbi alimentari sono tra le principali cause di morte in età adolescenziale. L’anoressia e la bulimia sono la seconda causa di morte tra i 12 e i 25 anni. Al momento nel reparto di neuropsichiatria infantile del san Gerardo di Monza sono in cura 100 tra bambini e adolescenti. In Italia circa 3 milioni di individui convivono con i DCA e ogni anno si stimano 8.500 nuovi casi. Da inizio pandemia la percentuale di persone con anoressia o bulimia è aumentata del 30%. Il 90% delle vittime sono donna ma solo il 10% chiede aiuto.

IL RUOLO DI VERO VOLLEY

Il Consorzio, con i suoi 1600 atleti, per la maggior parte sotto ai 18 anni, con la forza dello sport e dei suoi valori e la possibilità di entrare in relazione stretta e diretta con le famiglie e gli appassionati, oltre che per l’importante visibilità garantita dalle sue prime squadre e dall’Arena di Monza, rappresenta il partner ideale per condividere, diffondere e amplificare la portata del progetto.

“Io sto frequentando la Laurea Magistrale in Scienze della Nutrizione, tema a me da sempre molto caro, quindi il mondo dell’alimentazione non è mai stato un tabù per me, ma sempre più spesso mi accorgo dell’importanza di progetti legati ai disturbi alimentari come Peso Positivo”, commenta Anna Danesi, capitana della squadra di A1 femminile.

LE INIZATIVE

Saranno tante le esperienze proposte a “quattro mani” da Peso Positivo e dal Consorzio Vero Volley, a cominciare dalle iniziative speciali già pensate, con la presenza di Giulia e Beatrice, per la partita di Vero Volley Monza – Civitanova, gara 2 dei quarti di finale dei playoff di Superlega di domani 2 aprile alle ore 18.00 presso l’Arena di Monza e che vedrà Peso Positivo come Match Partner.

IL LOGO DEL PROGETTO SULLE MAGLIE

Ma non è tutto, il logo del progetto sarà presente anche sulle maglie dei giocatori. “Avere e poter dare visibilità è motivo di orgoglio, e come atleti di serie A siamo felici di portare da ora in avanti sulla nostra maglia da gioco il logo di un progetto bellissimo come questo. Far parte di una realtà come Vero Volley, che non guarda solo al “campo”, è sempre stimolante e anche l’inserimento nello staff di una figura come il nutrizionista è stato molto importante. Nel mio piccolo, anche in squadra ora cerco spesso di dare consigli ai ragazzi più giovani, per avere un’alimentazione e una gestione di sè ottimali”, commenta il capitano Beretta.

commenta