Serie b

Monza oltre ogni limite a Cittadella, Ciurria regala tre punti in nove uomini contro undici! fotogallery

I biancorossi passano in vantaggio con Valoti e subiscono il pareggio di Baldini su rigore. Le espulsioni di Carlos Augusto e Donati danno vigore alla squadra di Stroppa. La rete decisiva nel recupero.

cittadella-monza

Quando questo campionato sarà finito, che arrivi o meno la tanto agognata promozione in serie A, al Monza farebbe bene qualche benedizione speciale, magari al termine di un pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Ghisallo. Perché quello che è successo oggi a Cittadella, dove in pieno recupero sono arrivati per i biancorossi tre punti che valgono doppio se non triplo, ha dell’incredibile.

In un’atmosfera di tensione quasi costante, non sempre ben controllata dall’arbitro Piccinini, fin troppo impegnato ad estrarre cartellini gialli e rossi, la squadra di Stroppa ha saputo prima passare in vantaggio con Valoti, poi ha subito il pareggio di Baldini su rigore, quindi ha resistito quasi in trincea per tutto il secondo tempo in nove uomini contro undici per le espulsioni di Carlos Augusto e Donati.

Ed, infine, quando il pareggio sembrava già un traguardo insperato, il Monza ha trovato la rete con Ciurria che, sempre da subentrato, ha realizzato la quarta marcatura personale in campionato. Le lacrime di Stroppa dopo il fischio finale e l’esultanza di Adriano Galliani in tribuna testimoniano l’importanza di un risultato, la terza vittoria consecutiva in trasferta, che può davvero dare la svolta alla stagione dei biancorossi. Che, mai come oggi, hanno avuto la prova di essere forti, ma devono saperlo dimostrare nelle dieci partite ancora rimaste.

cittadella-monza
Patrick Ciurria

LA CRONACA

I segnali negativi di una giornata rivelatasi poi quasi epica si sono avuti già prima del calcio d’inizio. Stroppa è costretto a reiventare all’ultimo la formazione. Prima, in mattinata, un’indisposizione ferma Pirola. Poi, nel riscaldamento pre-partita, si ferma anche Caldirola, che era stato inserito nella formazione titolare. A quel punto il Monza si presenta con Pedro Pereira in campo. Ci sono anche Donati, Sampirisi e Carlos Augusto. A centrocampo ritornano Valoti e Barberis, mentre Colpani gode di un turno di riposo.

La sorpresa principale, ma fino ad un certo punto, è in attacco. A far compagnia a Dany Mota c’è Gytkjaer, che è andato a segno anche nell’ultima partita contro il Parma ed ha dimostrato di essere, in questo momento, il centravanti più in forma dei biancorossi. Almeno sulla carta.

cittadella-monza

Perché, dopo una conclusione di Beretta, servito dall’ex Vita, ben bloccata da Di Gregorio, il numero 9 danese fallisce una grande occasione: al 10′ si invola verso l’area, poi si addormenta e permette a Pavan di recuperare proprio poco prima che andasse al tiro!

Nemmeno il tempo di arrabbiarsi per Stroppa che arriva il vantaggio del Monza: al 14′ calcio d’angolo battuto da Barberis, Mazzitelli sul primo palo prolunga di testa e Valoti arriva puntuale sul secondo palo per la deviazione vincente! Per l’ex centrocampista della Spal è l’ottava rete in campionato, al pari di Dany Mota.

Il Cittadella reagisce subito. Un minuto dopo aver subito il colpo, Baldini, che già nel recente passato ha saputo fare molto male ai biancorossi, vince un contrasto, dal limite dell’area prova a piazzarla, ma Di Gregorio si allunga e mette in corner!

cittadella-monza

Il Monza, come spesso accade, mantiene il possesso palla, ma non è facile giungere con pericolosità nella metà campo avversaria. Così al 38′ i veneti trovano il pareggio. Carlos Augusto frana in area su Pavan. Per l’arbitro è rigore e Baldini spiazza Di Gregorio dal dischetto prima di dedicare la rete alla mamma.

LA RIPRESA

Il secondo tempo si apre senza cambi. L’equilibrio continua a farla da padrone, ma il diavolo ci mette presto lo zampino per il Monza. Che, nel giro di quattro minuti, tra il 54′ e il 58′, resta prima in dieci per l’espulsione di Carlos Augusto e poi addirittura in nove per quella di Donati. In entrambi i casi si tratta di un doppio giallo, che è anche frutto di ingenuità.

Stroppa, ma anche i 106 tifosi biancorossi giunti a Cittadella, cominciano a pensare ai fantasmi di Benevento dove, in una situazione numerica simile, è arrivata una sonora sconfitta per 3-1. Poi, però, con il passare dei minuti le sensazioni da negative diventano man mano più positive.

cittadella-monza

Il Monza, infatti, riesce a chiudere bene gli spazi. Il Cittadella sbaglia molto negli ultimi 16 metri e non arriva mai alla conclusione. Anzi sono i biancorossi con un calcio di punizione di Barberis da posizione defilata a colpire il palo esterno. Se si aggiunge che Stroppa indovina i cambi, in particolare con gli ingressi di Bettella e Ciurria, la speranza di uscire indenni dal Tombolato comincia a diventare una certezza.

A parte uno squillo di Beretta con un tiro a lato non di molto, i 6 minuti di recupero sembrano l’epilogo di un match con tante interruzioni e un discreto livello di tensione. Improvvisamente, però, la trama riserva altri colpi a sorpresa. Al 93′ Del Fabro spara alto da ottima posizione. Un minuto dopo, per la legge non scritta del “gol mancato, gol subito”, Ciurria ruba palla a Donnarumma, si invola verso l’area e batte Kastrati in uscita!

L’esultanza, accompagnata da quella dei compagni e di tutto lo staff biancorosso, costa il giallo all’ex attaccante del Pordenone. Ma siamo sicuri che stavolta né Stroppa né Galliani potranno rimproverargli nulla. Anzi, forse, il tecnico qualcosa dirà a Ciurria. Di restare in panchina inizialmente anche contro il Vicenza, prossimo avversario del Monza il 12 marzo alle ore 16.15 all’U-Power Stadium. A patto, però, che Patrick segni un’altra rete quando sarà messo in campo nel corso della partita.

Le foto sono di Buzzi

Marcatori: 14′ Valoti (M), 38′ Baldini (C) su rigore, 93′ Ciurria (M)

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Mattioli, Frare, Del Fabro, Donnarumma; Vita (66′ Lores Varela), Pavan (86′ Antonucci), Baldini (76′ Laribi); Branca; Beretta, Tounkara (76′ Tavernelli). A disp: Maniero, Perticone, Benedetti, Mazzocco, Ciriello, Icardi, Mastrantonio, Cassandro. All: Gorini

MONZA (3-5-2): Di Gregorio; Donati, Sampirisi, Carlos Augusto; Pedro Pereira, Mazzitelli, Barberis (85′ Antov), Valoti (75′ Ciurria), Molina; Gytkjaer (61′ Bettella), Dany Mota (75′ Mancuso). A disp: Lamanna, Rubbi, Ramirez, Brescianini, Siatounis, Colpani, Vignato. All: Stroppa

Arbitro: Marco Piccinini (Forlì)

Ammoniti: Valoti (M), Frare (C), Sampirisi (M), Vita (C), Mazzitelli (M), Branca (C), Mattioli (C), Ciurria (M)

Espulsi: Al 54′ Carlos Augusto (M) e al 58′ Donati (M) per doppia ammonizione.

Note: Tempo soleggiato, terreno in buone condizioni. Totale presenze: 1.657 (106 settore ospiti). Totale incasso: 10.014, 56.

Recupero: 2′ pt, 6′ st

leggi anche
benevento-monza
Serie b
Il Monza in nove crolla sotto i colpi della Strega, il Benevento vince 3-1 la sfida per il secondo posto!
monza-parma
Serie b
Il Monza si salva con il Parma, Gytkjaer risponde alla rete capolavoro di Vazquez!
commenta