Quantcast
Giornate FAI di Primavera 2022, i 6 siti artistici che si possono visitare in Brianza - MBNews
26, 27 marzo

Giornate FAI di Primavera 2022, i 6 siti artistici che si possono visitare in Brianza

Torna la più grande festa di piazza dedicata al patrimonio storico, artistico e naturalistico del nostro Paese.

Giornate FAI di Primavera 2022
Da sinistra Giuseppe Distefano Direttore Generale della Reggia di Monza, Dario Allevi, sindaco di Monza, Giulia Molteni Chief Marketing Officer di Molteni Group e Elena Colombo Capo Delegazione FAI Monza

Torna la più grande festa di piazza dedicata al patrimonio storico, artistico e naturalistico del nostro Paese. Sabato 26 e domenica 27 è in programma la 30esima edizione delle giornate FAI di Primavera che, nel pieno rispetto delle norme sicurezza, apre 700 luoghi in 400 città. La Brianza è pronta a fare la sua parte con l’apertura di due chiese, due ville storiche, il Teatrino di Corte di Monza e il Molteni Museum a Giussano.

I monumenti visitabili saranno La Cappella Reale, La Chiesa Sacro Cuore di Triante e il Teatrino di Corte a Monza, Villa Bagatti Valsecchi e Villa Borsani a Varedo e il Molteni Museum a Giussano.

A presentare l’evento oggi, 17 marzo, nella Reggia di Monza Elena Colombo, capo delegazione FAI Monza che in apertura ha detto: “Quest’anno sarà un po’ meno festa per via del conflitto russo-ucraino in corso, ma non manca comunque il desiderio di riportare le persone a conoscere il nostro infinito patrimonio. Saremo a Monza, a Varedo e a Giussano con sei beni e sei storie differenti da raccontare.”

Oltre a Elena Colombo, erano presenti il primo cittadino di Monza, Dario Allevi, il direttore del Consorzio della Villa Reale, Giuseppe Di Stefano, e alcuni rappresentanti dei beni che saranno aperti a fine marzo.

Soddisfazione da parte del sindaco, Dario Allevi, che ha diretto le parole del suo discorso sulla storicità dell’evento: “30 anni sono tanti. 30 anni di una manifestazione che ogni anno cresce grazie a questa associazione incredibile composta da persone che amano il bello e che permettono di conoscere e valorizzare un patrimonio che solo noi al mondo abbiamo”.

Per la città di Monza verrà aperta la Cappella Reale per apprezzarne gli interni decorati e il Teatrino di corte altro gioiello del capoluogo di provincia. Ma a Monza sarà aperta al pubblico anche la chiesa del Sacro Cuore del quartiere Triante. “Siamo contenti che la scelta sia ricaduta sulla nostra parrocchia – ha affermato don Giuseppe Massaro, che ha aggiunto – L’edificio non è rilevante solo da punto di vista artistico ma rappresenta un legame con una comunità che vive e guarda al futuro.”

A Giussano apriranno le porte del Molteni Museum. “La nostra è una storia familiare iniziata quasi 90 anni grazie agli sforzi dei miei nonni. Oggi siamo il più grande industriale nel mondo del design italiano e cerchiamo di investire sulla cultura e trasmetterla” così Giulia Molteni, responsabile marketing del  Molteni Group. – Il nostro museo è importante perché racconta la passione del saper fare, la qualità dei materiali e la storia della nostra famiglia con quella del design italiano a cui mio nonno ha dato grande contributo essendo uno tra i 13 fondatori del salone del mobile.”

L’apertura dei 6 beni sarà possibile anche grazie al supporto di oltre 140 volontari e 70 Apprendisti Ciceroni di 3 licei monzesi

Come prenotare

La prenotazione è obbligatoria sul sito giornatefai.it, obbligo di greenpass rafforzato, mascherina FFP2”, sanificazione delle mani e distanziamento ha affermato Elena Colombo.  Orari per le visite: dalle 10 alle 18 con l’ultima partenza alle ore 17.30. La partenza dei gruppi è prevista per ogni mezz’ora. Unica eccezione: Chiesa Sacro Cuore di Triante che è aperta dalle ore 14 alle 17.30 sabato e domenica e le partenze dei gruppi sono ogni 15 minuti. Contributo minimo a partire da 3 euro a sostegno del FAI.

leggi anche
giornate-fai-primavera
L'evento
Monza, Giornate Fai di Primavera: quasi 4mila visitatori da tutta la Lombardia
commenta