Pallavolo

CEV Champions League: Vero Volley Monza attesa da Conegliano per un posto in Finale

Monzesi obbligate a vincere da tre punti per giocarsi un posto nell'ultimo atto della prima coppa europea in ordine di importanza al decisivo golden-set.

vero-volley-monza-conegliano-champions-league-ritorno4

Monza. E’ nuovamente tempo di Europa per la Vero Volley Monza che, poco più di una settimana dopo la sconfitta casalinga per 3-0 nel match di andata, ci riprova contro l’A. Carraro Imoco Conegliano. Oggi, giovedì 17 marzo, alle ore 20.30 (diretta Eurosport 2, Discovery + e Rai Sport+HD), le rosablù saranno di scena al Palaverde di Villorba (TV) per il decisivo confronto di ritorno dei Quarti di Finale della CEV Champions League 2022. Per centrare il prestigioso pass per la Finale della competizione, complice l’eliminazione delle squadre russe che rende quindi quella tra le due italiane una sfida per l’ultimo atto della manifestazione, le monzesi devono vincere 3-0 o 3-1 e giocarsi tutto al decisivo golden-set a 15.

Lo stop arrivato al tie-break a Firenze, domenica pomeriggio in campionato, stimola Monza a tirare fuori grinta e determinazione per provare ad acciuffare la terza finale europea della sua storia, la prima in CEV Champions League. Un’occasione ghiotta da non lasciarsi scappare per le ragazze di Gaspari, autrici di un cammino di qualità all’esordio nella massima competizione continentale per club fatto di quattro vittorie e sole due sconfitte nel girone, condite da performance di alto livello in attacco, servizio e correlazione muro-difesa. Per battere la corazzata Conegliano, già sconfitta in Veneto per 3-1 in campionato lo scorso 6 febbraio del resto, sarà necessario mettere in campo una prova perfetta in tutti i fondamentali, necessaria per limitare le offensive di Egonu (straripante nella sfida di andata con 27 punti in tre set) e le giocate laterali di Plummer e centrali di De Kruijf,  ben imbeccate dall’MVP Wolosz, a risultare determinanti. Monza potrà fare affidamento sulle accelerazioni di Stysiak (top scorer in campionato) e Van Hecke (bomber di coppa), sull’esperienza di Larson e Gennari e la freschezza di Davyskiba e Lazovic in banda, i muri di Danesi, Rettke e Candi (tra le più positive nel weekend contro le fiorentine), le difese di Parrocchiale e l’estro di Orro, le cui ottime performance personali sono spesso coincise con una grande prova di squadra.

Le dichiarazioni pre gara

Marco Gaspari (allenatore Vero Volley Monza): “Ci troviamo di fronte ad un risultato molto complicato, perché all’andata abbiamo perso 3-0 e quindi per raggiungere questo meraviglioso traguardo che è la finale dobbiamo vincere da tre punti per giocarci il golden-set. Non dobbiamo però ragionare in questo modo, bensì pensare un set alla volta cercando di riproporre la gara dell’andata con qualcosa in più al servizio e in contrattacco. I numeri tra noi e loro nel primo confronto non sono stati molto distanti, ma la qualità del loro contrattacco e la loro fisicità in alcuni frangenti ci hanno creato parecchi problemi. Come si riparte? Come facciamo sempre dopo una sconfitta o una vittoria: motivati e concentrati. L’aver vinto a Conegliano in campionato non significa nulla. Dobbiamo pensare a far correre Wolosz, mettere intensità in difesa e dare il massimo. Dopo la sconfitta di Firenze è un bene tornare a giocare subito, è una occasione per ripartire. Pensiamo però set per set”.

Alessia Gennari (Vero Volley Monza): “Sarà una gara difficilissima. E’ la nostra ultima chance per continuare il percorso in Champions League. All’andata hanno fatto una gara perfetta, cosa che cercheranno di fare anche giovedì. Noi invece dobbiamo essere più aggressive in battuta e concrete in difesa. Dovremo osare di più con coraggio e la consapevolezza che è l’ultima possibilità che abbiamo per raggiungere la finale”

commenta