Monza

Autodromo: 77 milioni in arrivo per il Tempio della velocità e il GP di Monza

77 milioni in arrivo per Autodromo e GP di Monza. A darne notizia il vicecapogruppo del Carroccio al Pirellone, Andrea Monti.

festa-automobilista-autodromo5-mb (Copia)
L'Autodromo di Monza

Monza. 77 milioni in arrivo per Autodromo e GP di Monza. A darne notizia il vicecapogruppo del Carroccio al Pirellone, Andrea Monti. “Grazie alla Lega in soli tre mesi, da dicembre ad oggi, sono stati stanziati per l’ACI, per il Gran Premio di Formula 1 Autodromo di Monza e per il Centenario dell’autodromo, 77 milioni di euro per gli investimenti e 22 milioni per la parte corrente. Questo, grazie all’approvazione di una serie di norme statali e regionali che vanno ad incrementare le risorse già messe a disposizione”.
20 milioni di euro sono stati stanziati da Roma, grazie agli emendamenti del capogruppo leghista al Senato Massimiliano Romeo, per l’Autodromo e altri 20 per il Centenario; ma anche Regione Lombardia sta facendo la sua parte. Abbiamo difatti calendarizzato per il prossimo Consiglio regionale la rideterminazione di un contributo di 8 milioni annui, dal 2022 al 2025, per un totale di 32 milioni, a favore della federazione sportiva nazionale Automobile Club d’Italia. Inoltre è previsto un contributo a favore di Regione Lombardia per gli investimenti per il Centenario dell’Autodromo, di 25 milioni spalmati tre anni” ha proseguito Monti.
“L’Autodromo di Monza è una realtà sportiva importante, che caratterizza la cultura e la storia del nostro territorio, e merita dunque di essere rilanciata e valorizzata con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione”, aggiunge il consigliere regionale leghista. Che conclude: “Il rilancio della Lombardia e della Brianza passa anche attraverso la valorizzazione delle proprie eccellenze. Le Olimpiadi di Milano Cortina sono il grande evento del 2026, ma noi ogni anno abbiamo la fortuna di ospitare un evento internazionale tra i più seguiti al mondo: il Gran Premio di F1. Per questo lo consideriamo da sempre una leva formidabile per dare impulso alla crescita, anche economica, della Lombardia. Avevamo promesso che per il centenario sarebbero arrivate le risorse, e la Lega queste promesse le ha mantenute. Investire nel nostro Gran Premio si traduce in crescita economica, posti di lavoro, e ricchezza per le famiglie”.
“Perché mentre l’Assessore al Welfare Letizia Moratti privatizza anche la sanità territoriale, dopo quella ospedaliera, Regione Lombardia elargisce 32 milioni, dal 2022 al 2024, di euro ad ACI per la Formula 1 a Monza? Perché da un lato si consentono profitti sulla nostra salute e dall’altro chi guadagna miliardi, come i team di F1, non finanzia le spese per riqualificare la pista di Monza? Evidentemente il consenso elettorale ha il suo prezzo, ma non possiamo accettare che questo prezzo sia la nostra salute. Così mentre si accontentano i soliti pochi, a restare con un pugno di mosche sono i cittadini che non possono pagarsi le cure private. Con sempre maggiore frequenza, sotto Palazzo Pirelli, assistiamo a proteste da parte dei lavoratori del sistema sanitario. Le priorità in un momento come l’attuale, tra guerra e pandemia, dovrebbero essere: il potenziamento della sanità, della scuola, il sostegno al reddito e l’occupazione. Invece, a quanto pare, la regola del “panem et circenses” è sempre valida. Solo in questo modo può essere spiegata la pioggia di milioni di euro per il GP di F1 di Monza, che regione Lombardia ha approvato oggi in commissione bilancio. Concludo ribadendo che, se veramente Regione Lombardia crede nel Consorzio Parco, la riqualificazione della pista dovrebbe essere di competenza del Consorzio e non di ACI” così il Consigliere Regionale Marco Fumagalli, al termine dell’odierna seduta di Commissione regionale Bilancio.
commenta