L'iniziativa

PlasticFree apre le danze con la prima raccolta rifiuti dell’anno a Monza

Ottimo risultato per la prima raccolta dell’anno a Monza di PlasticFree, raccolti 450kg di rifiuti dai partecipanti

Generico febbraio 2022

Monza. È andata in scena oggi, 27 febbraio, nel quartiere musicisti e Cazzaniga, la prima raccolta dell’anno a Monza di PlasticFree, Il gruppo ambientalista brianzolo che nasce per sensibilizzare sulla pericolosità della plastica. Presenti più di 78 partecipanti riunitosi verso le 14:30 nei pressi dell’ex Cinema Maestoso, di cui anche una dozzina di bambini, a dimostrare la sensibilità dei più piccoli alle tematiche ambientali.

“Passeggeremo per il quartiere Cazzaniga-Musicisti passando per il parcheggio del San Gerardo, raccoglieremo un po’ quello che troveremo, non ci sarà tantissima roba, ma tanti piccoli oggetti possono fare numero, sarà più una passeggiata simbolica per mostrare che ovunque si può fare qualcosa. ci divideremo in tre gruppi così da coprire meglio la zona da ripulire, ci sono molti visi nuovi ma anche quello zoccolo duro di persone che partecipano a quasi tutte le raccolte, ed molto bella questa cosa” queste la parole entusiaste con cui Andrea Barcellesi, referente del gruppo a livello provinciale ha spiegato a MBNews come si sarebbe svolto l’evento.

Raccolta quasi mezza tonnellata di rifiuti

Risentito Bercellesi a fine giornata si è mostrato molto soddisfatto della riuscita dell’evento, un po’ meno entusiasta invece per quanto trovato durante la raccolta lungo strade e marciapiedi del quartiere “Abbiamo raccolto oltre 450 chili di rifiuti, tra cui molti ingombranti come diverse bombole del gas, ventilatori, persino un tappeto e tantissime bottiglie di vetro”.

Ma non è tutto: “Ci ha stupito trovare in un quartiere residenziale di pregio e fronte Parco tutta questa sporcizia, non ce lo aspettavamo, il parcheggio dell’ospedale San Gerardo, ad esempio, era davvero molto sporco, capiamo che sia molto grande ma non dovrebbe assolutamente essere così. Questo a dimostrazione che ovunque ci possono essere problemi di questo tipo e che ognuno può, nel suo piccolo, fare la sua parte.

commenta