Quantcast
CEV Cup: la Vero Volley Monza batte Las Palmas e vola in Semifinale - MBNews
Pallavolo

CEV Cup: la Vero Volley Monza batte Las Palmas e vola in Semifinale

I monzesi archiviano prontamente la pratica contro i campioni di Spagna, vincendo i primi due set e volando al penultimo atto della manifestazione.

vero-volley-monza-cev-cup-22-las-palmas

Monza. Missione compiuta per la Vero Volley Monza, che batte il Guaguas Las Palmas 3-1 all’Arena di Monza e stacca il pass per la Semifinale della CEV Cup 2022. Una settimana dopo la bella performance espressa in Spagna, chiusa con un bel 3-0, i monzesi si confermano anche davanti al pubblico amico, imponendo il proprio ritmo fin dall’inizio con un servizio martellante e un attacco continuo. Sono le bordate di Grozer e quelle di Dzavoronok, in aggiunta ai muri di uno scatenato Beretta (5 finali), a limitare i tentativi offensivi degli spagnoli, incapaci di rispondere all’avvio mostre degli italiani, superlativi anche nella correlazione muro-difesa (17 finali).

Vinti i primi due set, proprio quello che serviva ai rossoblù per chiudere la pratica qualificazione, Eccheli rivoluziona il sestetto e Las Palmas tira fuori l’orgoglio, vincendo il terzo parziale con le accelerazioni di Yadrian (top scorer dei suoi con 19 punti e 3 muri). Monza però olia i meccanismi e mette il turbo nel quarto, affidandosi ai preziosismi di Davyskiba, Karyagin e Grozdanov, serviti da un ottimo Calligaro, per sprintare nel prologo e piazzare la sesta vittoria consecutiva nella seconda competizione continentale per club. Ad attendere gli italiani ora c’è una tra lo Zenit Kazan ed il Kemerovo, con i primi vincenti all’andata per 3-0.

Le dichiarazioni post partita

Vlad Davyksiba (Vero Volley Monza): “Siamo molto felici per questa vittoria. Era importante per noi conquistare i primi due set e l’abbiamo fatto benissimo, scegliendo le giuste posizioni a muro e difendendo bene contro una squadra molto veloce come Las Palmas. Ora prepariamo la trasferta di Padova, sfida importante per il nostro campionato, dove vogliamo dare continuità al buon momento”.

La cronaca in breve

Primo set

Eccheli sceglie Orduna in diagonale con Grozer, Galassi e Beretta centrali, Dzavoronok e Davyskiba in banda e Federici libero. Camarero risponde con Bertassoni in diagonale con Yadrian, Knigge e Cezar al centro, Yosvany e Magnani Hage schiacciatori e Fernandez Rojas libero. Equilibrio nel prologo, condito da qualche errore monzese in battuta e le fiammate di Dzavoronok in risposta a quelle di Magnani Hage per Las Palmas (5-5). Muro di Beretta su Yadrian, poi pallonetto spinto di Dzavoronok, sul buon turno dai nove metri di Davyskiba, errore di Yadrian ed è più tre Vero Volley, 9-6 e time-out Guaguas. Yosvany scuote Las Palmas per un attimo (10-8), poi arriva un ottimo turno al servizio di Grozer (anche un ace per lui) che agevola il muro degli italiani (Orduna su Yosvany) e induce gli spagnoli all’errore (15-8).

Las Palmas non trova continuità in battuta, sbagliando con Knigge prima e con Magnani Hage poi, Monza invece fa il contrario, spingendo forte anche con Dzavoronok, 18-10. Ancora Yosvany a cercare di guidare i suoi al rientro (20-12) e (21-14), bravi a crederci fino alla fine complice qualche errore dei padroni di casa (23-16) ma incapaci di risalire, grazie alla fiammata di Grozer e all’errore di Yadrian che regala il primo gioco a Monza, 25-17.

Secondo set

Nessuna variazione rispetto ad inizio gara e ancora Vero Volley avanti con un super Grozer, 3-1 e 4-2. Grozer protagonista in fase offensiva, grazie anche alle ottime difese dei suoi, Las Palmas invece poco lucida ed efficace in attacco e Camarero chiama time-out per parlare ai suoi, 6-2. Gli spagnoli sbagliano tanto in fase offensiva, Monza ringrazia e scappa sul 9-2, approfittando anche degli ottimi turni in battuta di Dzavoronok. Camarero inserisce Almansa per Yosvany per rinforzare la ricezione, ma è sempre la Vero Volley a fare la voce grossa con un muro a testa di Orduna, Davyskiba e Galassi rispettivamente su Magnani Hage, Rodriguez Dosal e Cezar ed il solito Dzavoronok dai nove metri (anche un ace per lui) a guidare i suoi sul 14-2. Cezar interrompe l’infinito filotto dei rossoblù (14-3), risultando l’unico atleta degli spagnoli a riuscire a passare il muro monzese (15-4).

Con il diagonale di Yadrian e due assoli di Knigge (muro su Beretta e primo tempo), Las Palmas tenta di rendere meno pesante il passivo, 18-9. Grozer a segno per i monzesi, Knigge per gli spagnoli, ma il vantaggio della Vero Volley diventa praticamente irraggiungibile con il primo tempo di Galassi (22-10). Finale tutto di Monza, che chiude 25-12 grazie ad una invasione degli ospiti e conquista la qualificazione alla Semifinale.

Terzo set

Eccheli stravolge la formazione, schierando Calligaro in diagonale con Karyagin, Beretta e Grozdanov al centro, Davyskiba e Galliani in banda e Gaggini libero. Camarero conferma i sei del primo set. Las Palmas fa le prove di fuga con Yosvany e Yadrian, ma Monza tiene il passo con Karyagin e Davyskiba, 7-6. Errore di Karyagin e lungolinea di Yadrian a valere il 9-6 per gli spagnoli, con Eccheli che chiama time-out. Qualche errore di troppo dei padroni di casa agevola la discesa del Guaguas, 12-9, ma Davyskiba e Karyagin riducono subito il gap, 12-11.

Punto a punto fino al 14-14, poi ace di Calligaro per il primo vantaggio Monza nel set e time-out Camarero. Due lampi di Magnani Hage (muro su Davyskiba e mani e fuori) e uno di Yadrian riportano avanti il Guaguas, 18-15 ed è Eccheli a chiamare time-out questa volta. Un errore per parte dai nove metri tiene in corsa la squadra monzese, capace di piazzare la parità con due accelerazioni di Davyskiba e un errore degli ospiti, 22-22. Punto a punto di grande intensità fino al 24-24, poi muro di Yadrian su Galliani, fallo di Monza e 26-24 Las Palmas.

Quarto set

In campo gli stessi del terzo gioco, ad eccezione di Almansa, preferito a Yosvany. Break Vero Volley Monza con un super Davyskiba (3-0) e time-out Las Palmas. Due muri di Beretta su Yadrian e uno di Calligaro su Magnani Hage consentono ai padroni di casa di volare sull’8-3. Dentro Yosvany per Magnani Hage tra le fila spagnole, subito a segno (8-4), ma due bordate di Karyagin e l’ace di Beretta segnano il solco, 11-4. Grozdanov a bersaglio in attacco e a murare gli ospiti, ma gli ospiti tentano la risalita con Yadrian, 14-7. Dentro Magliano per Davyskiba nella Vero Volley, determinata nell’allungare con Karyagin, 20-12, e chiudere set, 25-19, e partita, 3-1.

commenta