Progetto

Alcool e droghe alla guida: al Comune di Monza 350mila euro per il progetto #responsabilmentegiovani

Un progetto del Comune con la Prefettura, della durata di 12 mesi.

alcool freeweb

Ammontano a 350mila euro i fondi destinati dal Governo al progetto “#responsabilmentegiovani”, ideato dal Comune di Monza in partenariato con Asst di Monza, per realizzare una serie di interventi di prevenzione degli incidenti stradali, in particolare causati dal consumo di alcol e droghe.

Grazie a questo Patto di Collaborazione con la Prefettura di Monza e Brianza, della durata di 12 mesi, si prevede di realizzare una sinergia tra Forze di Polizia, Polizia locale e associazioni del territorio nella creazione di una rete, che intervenga con azioni coordinate per sensibilizzare tutta la popolazione giovanile, in particolare gli under 30.

Il progetto prevede un ampio spettro di azioni coordinate, grazie appunto al coinvolgimento e alle competenze di diverse realtà territoriali: Forze di Polizia, Polizia locale, Croce Rossa di Monza (prevenzione e sensibilizzazione sul territorio), Carrobiolo cooperativa sociale (percorsi educativi e formativi), ASST Monza Brianza, ACI/Autodromo di Monza, Itinerario Teatro (spettacolo teatrale ‘Stupefatto!’) e altri ancora.

L’IMPEGNO DI COMUNE E PREFETTURA

 Comune si impegna a coordinare tutte le azioni previste dal progetto, gestire il processo di attuazione in una logica di programmazione integrata, anche con riferimento al monitoraggio e alla valutazione degli stati di avanzamento; pianificare e organizzare controlli su strada da parte della Polizia Locale; verificare e valutare i risultati finali. Mentre la Prefettura si attiva per assicurare il coordinamento delle attività che saranno curate dalle Forze di Polizia sia sul piano della prevenzione che dei controlli su strada.

GLI OBIETTIVI

Tanti sono gli obiettivi che il progetto si prefigge di raggiungere: dall’aumentare l’attività di controllo su strada, con particolare riguardo alle fasce orarie e alle giornate più interessate dal fenomeno della guida in stato di ebbrezza o per l’assunzione di sostanze stupefacenti, all’invertire il trend degli accertamenti sulla guida in stato d’ebbrezza, che vede l’intervento della Polizia Locale a seguito di controllo della Polizia Stradale al diffondere una corretta e completa informazione e formazione sulle conseguenze legate all’abuso di alcool e di sostanze stupefacenti, al favorire la maturazione di un approccio consapevole e responsabile al consumo di bevande alcoliche da parte dei giovani al promuovere un ruolo attivo dei giovani attraverso la realizzazione di una campagna di comunicazione rivolta ai propri coetanei fino al monitorare le conoscenze, i nuovi trend e comportamenti tra i giovani.

I COMMENTI

“L’aver ottenuto una cifra così importante da dedicare a politiche di prevenzione contro gli incidenti stradali correlati all’abuso di alcol e di altre sostanze è una splendida notizia e ci permetterà di realizzare diverse azioni rivolte ai più giovani – dichiara il Sindaco Dario Allevi – Molteplici sono infatti le attività previste – in presenza, nelle scuole, in rete – che possono consentire di raggiungere sia i patentati da poco, sia coloro che si apprestano a mettersi al volante per la prima volta. Occorre fare squadra, coinvolgere più soggetti possibili, per sensibilizzare il maggior numero di persone. Ringrazio tutte le realtà del territorio e con orgoglio evidenzio la solita sinergia istituzionale e non solo, ormai diventata un elemento caratterizzante del nostro territorio”.

“Questo progetto rappresenta un’opportunità concreta di prevenzione, informazione e formazione nell’ambito della sicurezza stradale, ma anche – e soprattutto – sul tema delle devianze giovanili legate all’abuso di alcol e sostanze stupefacenti. Il coordinamento e il gioco di squadra con le altre Forze di Polizia, grazie all’accordo, permetterà di incentivare un controllo capillare del territorio, costituendo così anche un valido strumento di prevenzione ai fenomeni di mala movida – spiega l’Assessore alla Sicurezza e alle Politiche Giovanili Federico Arena – Ancora una volta la collaborazione tra le realtà associative e istituzionali del territorio si dimostra il punto di forza per eccellenza”.

“L’avviso pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio – ha osservato il Prefetto Patrizia Palmisani – rappresenta un’occasione straordinaria per lavorare sulla problematica della guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto sostanze stupefacenti, un fenomeno pericoloso per la sicurezza non solo del singolo, ma dell’intera comunità. Le azioni previste dal progetto, a cui è stato riconosciuto carattere innovativo e sperimentale, si sviluppano su due ambiti: da una parte i controlli su strada, che grazie alle capacità della Polizia locale di Monza possono essere pianificati lungo l’intero arco delle 24 ore, e che saranno potenziati attraverso ulteriori servizi curati dalle Forze di polizia; dall’altra, l’informazione e la sensibilizzazione sui pericoli determinati dall’abuso di alcool e droghe, rivolte in particolare ai più giovani. Lavorare sulla prevenzione è fondamentale, l’aspetto culturale è decisivo per la crescita consapevole delle giovani generazioni”.

commenta