Quantcast
Polizia, con il nuovo questore Marco Odorisio altri 10 uomini - MBNews
Monza

Polizia, con il nuovo questore Marco Odorisio altri 10 uomini

"Essenziale il dialogo con il territorio. Sono contento di essere stato assegnato a Monza e Brianza."

 Marco Odorisio questore monza e brianza mb 1

Primo giorno di lavoro per il secondo questore della provincia di Monza e Brianza. Marco Odorisio sostituisce Michele Davide Sinigaglia. Oggi la presentazione ufficiale del dirigente, 56 anni, sposato con un figlio, che ha ricoperto precedentemente il ruolo di questore a Pordenone.

“Prevenire per evitare di dover curare situazioni croniche – esordisce parlando alla stampa e aggiunge un paragone: “Come nel calcio: meglio un’entrata pulita che essere costretti ad inseguire e quindi a commettere un fallo che può costare magare un’espulsione o un rigore.” E di uomini sul campo ne potrà mettere altri dieci a breve: “A febbraio arrivano quattro nuovi agenti, mentre a giugno altri sei.”
Una questura, quella di via Montecchia, relativamente giovane, nata il 15 aprile 2019, e che man mano sta crescendo di organico e di importanza. Sempre più le azioni finite agli onori della cronaca per il contrasto della delinquenza e della malavita organizzata.

“Sono contento di essere stato assegnato a Monza e Brianza, una zona di eccellenza dove di fatto, nella stragrande maggioranza dei casi, i cittadini sono rispettosi delle regole e c’è un rapporto di collaborazione con le forze dell’ordine. Per noi è molto importante che la gente si fidi di noi e ci racconti, denunci, ciò che non va, in modo tale che possiamo intervenire tempestivamente evitando il peggio.”

Il questore in questi giorni è impegnato in un tour che lo sta portando a conoscere le autorità di Monza e della Brianza. Questa mattina ha fatto visita al prefetto, Patrizia Palmisani, al sindaco del capoluogo di Provincia, Dario Allevi. “Man mano voglio incontrare e conoscere tutti, anche i sindaci degli altri paesi per capire quale sia lo stato dell’arte. ”

Tifoso milanista, ha però già detto che il 16 gennaio sarà allo stadio per vedere il Monza.

CHI È MARCO ODORISIO

Nato a Bari il 20 marzo 1965, laureato in giurisprudenza, coniugato, ha un figlio di 19 anni. Nel 1990 è stato assegnato alla Questura di Venezia dove ha diretto l’U.P.G. e S.P. e l’Ufficio Scorte sino al 1993.

Dallo stesso anno ha ricoperto l’incarico di Dirigente del Commissariato Sezionale di Marghera e dal 1995 ha ricoperto l’incarico di Dirigente  del Commissariato Distaccato di P.S. di Jesolo (VE).

Nel 1996 è stato trasferito alla Questura di Vicenza con l’incarico di Dirigente della Squadra Mobile.

Nel 2001 è stato trasferito alla Questura di Verona dove ha ricoperto l’incarico di Dirigente della Squadra Mobile fino al 2009 quando è stato trasferito a Venezia con l’incarico di Dirigente della Squadra Mobile Distrettuale.

Dal settembre 2009 al gennaio 2010 ha frequentato a Roma,  presso la Scuola Superiore della Polizia di Sato,  il 25° Corso  Formazione Dirigenziale, al termine del quale è stato nominato Primo Dirigente. Dal 2002 al 2009 ha svolto le mansioni di docente delle Tecniche Investigative presso la Scuola Allievi Agenti di Polizia di Peschiera del Garda (VR).

Dal 2003 al 2006 ha ricoperto l’incarico di docente in materia di Intercettazioni presso la Scuola POL.G.A.I. di Brescia per i corsi di formazione riservati agli ufficiali di P.G. delle Squadre Mobili, Commissariati  e Specialità della Polizia di Stato. Presso la medesima struttura ha  ricoperto lo stesso incarico nei corsi di formazione riservati alla Polizia Libica ed alla Polizia degli Emirati Arabi.

Nel 2012 docente presso la scuola Superiore di Polizia, 101° Corso di formazione per Commissari della Polizia di Stato, nella disciplina “ I metodi e gli strumenti per la conduzione delle attività di Polizia nei vari contesti operativi”.

Ha inoltre partecipato in qualità di relatore a numerosi seminari ed incontri riguardanti il traffico di esseri umani, la criminalità transnazionale, nonché a programmi di “educazione alla legalità” presso istituti scolastici sul tema degli stupefacenti, dell’alcool e del bullismo.

Ha ricevuto un centinaio di  riconoscimenti tra Encomi Solenni, Encomi e Parole di Lode per le attività d’indagine al contrasto della Criminalità e disimpegnato numerosissimi servizi di O.P. di svariata natura, dalle manifestazioni sportive a quelle di carattere politico ed occupazionale.

In data 1 agosto 2014 è stato nominato Vicario del Questore di Venezia.

Il 5 aprile 2018, dal Consiglio di Amministrazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza è stato promosso Dirigente Superiore della Polizia di Stato e nominato Questore della Provincia di Pordenone con decorrenza 30 aprile 2018.

 

leggi anche
questura-salvini01-mb
Attualità
Monza e Brianza più sicura con Questura, comando dell’Arma e della Guardia di finanza
salvini-bramini-giornalisti
Attualità
Nuova Questura, Salvini: “Importante per la Brianza, la malavita è sotto casa nostra”
monza controlli polizia di stato
Cronaca
Polizia di Stato, movida osservata speciale: controlli a Desio, Monza e Lissone
commenta