Quantcast
La Residenza San Pietro compie 8 anni. La Meridiana ringrazia comunità e donatori - MBNews
La storia

La Residenza San Pietro compie 8 anni. La Meridiana ringrazia comunità e donatori

Si tratta di una struttura in grado di dare sollievo a 60 persone con SLA ed in Stato Vegetativo.

roberto mauri coop la merdiana
Roberto Mauri, Presidente della Cooperativa

Esattamente otto anni fa veniva tagliato il nastro di una struttura sanitaria unica in Italia capace di ospitare, in lungodegenza, un numero elevato di pazienti con patologie neurologiche complesse: la RSD San Pietro. Si tratta di una struttura in grado di dare sollievo a 60 persone con SLA ed in Stato Vegetativo.

La RSD San Pietro è un progetto de La Meridiana “nato – racconta Roberto Mauri, Presidente della Cooperativa – per offrire specifiche cure e un’apposita assistenza a persone che, generalmente, erano accudite in strutture come RSA o nuclei di queste, ma che invece necessitano di luoghi e cure specifiche. In quegli anni abbiamo ascoltato il disagio dei parenti i quali ci chiedevano di aprire un luogo capace di accogliere e curare persone con SLA e in Stato Vegetativo. Di fronte a questo bisogno abbiamo buttato il nostro cuore oltre l’ostacolo e siamo partiti per un’avventura che a molti sembrava impossibile. Abbiamo fatto appello alla cittadinanza la quale ci ha ascoltato ed ha creduto alla bontà del progetto. Grazie alle donazioni giunte da tutta la comunità (da fondazioni, da associazioni, da club di servizio, da cittadini, da famiglie, da imprese …) siamo riusciti ad affrontare una parte dei costi della struttura. Attualmente,  però, mancano ancora circa 5 milioni. La raccolta fondi, dunque, non si ferma e proseguirà  con l’obiettivo di coprire il debito nei prossimi anni.”

monza-inaugurazione-progetto-slancio-cooperativa-la-meridiana-mb (8)
inaugurazione del 18 febbraio 2014

La RSD San Pietro è una struttura sanitaria dove tutto è stato progettato nel minimo dettaglio: dagli ambienti ai colori, dalla domotica alle attrezzature sanitarie, ma soprattutto la RSD San Pietro desidera caratterizzarsi per lo stile della cura che coniuga competenza medica con l’amore  alla persona. “Certo  lavorare in un ambiente adeguato, accogliente con attrezzature sanitarie all’avanguardia – spiega Andrea Magnoni, Neurologo e Responsabile Clinico della RSD San Pietro – favorisce il lavoro del medico e degli operatori,  ma le più belle soddisfazioni nel nostro lavoro sono quelle di essere stati a fianco a persone con la vita sospesa ad un filo e su questo filo abbiamo camminato insieme a volte serenamente altre volte abbiamo percorso sentieri sconnessi avvolti  dalle  mille domande sui misteri della vita.”

Migliorare il più possibile la qualità della vita dei ospiti, garantire una cura amorevole e competente, stare accanto ai familiari, provare a cercare un senso dell’esistenza malgrado le gravi condizioni di molti pazienti, sono stati alcuni fra gli obiettivi perseguiti in questi otto anni dalla RSD San Pietro.

I RINGRAZIAMENTI

Non ci stancheremo mai di ringraziare i donatori, la comunità per aver sostenuto questo progetto e consentito a tante persone che vivono situazioni di grave malattia, che si protrae nel tempo, di poter disporre di cure ed assistenza adeguata. Un grazie che giunge anche dai nostri reparti ove vivono persone che da anni sono costrette ad una vita che, apparentemente, si mostra come una “non vita”” si legge nella nota stampa de LA Meridiana.

Generico gennaio 2022
La sede a Monza

I PROGETTI

Molteplici i progetti e le attività innovative, come il “Movimento Inatteso” un progetto che si è sviluppato a seguito di un “minimale risveglio della coscienza” di persone in Stato Vegetativo. Un equipe di esperti (fra cui un fisioterapista, un musico terapista, un logopedista, un terapista energetico coordinati dal neurologo Magnoni) si è adoperata per offrire una serie di interventi e di trattamenti per consolidare e sviluppare i timidi segnali di vita che giungono dalle Persone in Stato Vegetativo.  E poi c’è il progetto Scriveresistere, la prima rivista al mondo scritta con gli occhi. Un magazine che comunica la vita, le emozioni, i sogni, i desideri delle persone malate di SLA. La stessa rivista ha organizzato un concorso letterario, il Premio SLAncio.

“Oltre all’ottavo anniversario della RSD dobbiamo ricordare – aggiunge Fulvio Sanvito, Direttore de La Meridiana – che il 21 gennaio ricorre un altro anniversario, precisamente  il 21esimo anno di vita della RSA San Pietro. La speranza è che la pandemia sia presto un lontano ricordo, affinchè si possa ritornare, il più presto possibile, a coltivare in presenza ed in vicinanza le relazioni, le amicizie e gli affetti.”

leggi anche
monza-inaugurazione-progetto-slancio-cooperativa-la-meridiana-mb (8)
Sociale
Monza. Inaugurato lo SLAncio vincente de La Meridiana
Più informazioni
leggi anche
fulvio-sanvito-la-meridiana
Sociale
Monza, la Cooperativa La Meridiana tra passato e futuro: parla il Direttore Fulvio Sanvito
commenta