Quantcast
CEV Cup 22: la Vero Volley Monza è partita per Ankara, mercoledì è sfida all'SK - MBNews
Pallavolo

CEV Cup 22: la Vero Volley Monza è partita per Ankara, mercoledì è sfida all’SK

Beretta e compagni di scena al TVC SC Baskent Sports Hall di Ankara per la sfida di andata degli ottavi di finale contro il club turco degli ex Shoji e Buchegger.

vero-volley-monza-modena

La Vero Volley Monza è partita per Ankara, dove domanimercoledì 12 gennaio, alle ore 19.00 (ore 17.00 italiane), scenderà sul campo del TVC SC Baskent Sports Hall, per affrontare i padroni di casa dell’SK Ankara nel match di andata degli ottavi di finale della CEV Cup 2022.

Complice lo slittamento della sfida contro Ravenna, per alcune positività del gruppo squadra romagnolo, Monza nell’ultimo weekend non ha giocato gare ufficiali potendo però lavorare con serenità in palestra. Per la Vero Volley, vincente nell’ultimo confronto europeo con lo Zagabria per 3-1 in casa lo scorso 9 dicembre, la sfida con Ankara arriva sei giorni dopo la vittoria ottenuta in Puglia contro Taranto, battuta per 3-2 con una bella prova corale impreziosita dalla giornata di grazia dell’MPV Dzavoronok. I rossoblù, capaci di adattarsi con efficacia al nuovo modulo senza Grozer, con Davyskiba e Karyagin alternati nel ruolo di opposto, andranno in Turchia senza quattro elementi del gruppo squadra, rimasti in Italia in forma precauzionale per aver presentato una sintomatologia da accertare.

I padroni di casa guidati da Uslu hanno eliminato i connazionali di Izmir ai sedicesimi di Finale, perdendo il confronto di andata in trasferta 3-2 ma vincendo quello in casa per 3-1. Nelle ultime tre uscite Ankara ha perso una volta (contro il Fenerbahce 3-0 fuori casa) e vinto due, contro il Galatasaray (vittoria casalinga per 3-2), entrambe in campionato, e contro il Fenerbahce, per 3-0, fuori casa, questa volta però nella Coppa di Turchia.

Le dichiarazioni pre-partita

Massimo Eccheli (allenatore Vero Volley Monza): “Il termometro della squadra rispecchia il lavoro che i ragazzi hanno fatto in questi giorni. C’è stato grande ritmo in allenamento e alta intensità individuale. Mi è piaciuto molto l’approccio con cui ci siamo allenati. Credo che tutti abbiano chiara la valenza della gara di Ankara e mi aspetto per questo una grande prestazione. A Taranto abbiamo fatto fatica ad entrare in partita, anche perché loro sono una squadra che riceve bene ed è capace di creare delle difficoltà nel muro-difesa. Siamo stati molto lucidi nel variare in corso d’opera e determinati nello stare in corsa. Alla fine è stata una vittoria di cuore, di voglia, oltreché agevolata dalle performance di alcuni giocatori, soprattutto di Dzavoronok che si è reso protagonista di una prova sopra le righe”.

commenta