Quantcast
La cucina stellata di Ivano Ricchebono arriva al ristorante Il Fauno di Cesano Maderno - MBNews
A cura di

Ristoranti

Buona cucina

La cucina stellata di Ivano Ricchebono arriva al ristorante Il Fauno di Cesano Maderno

Lo storico locale brianzolo rilancia la sua attività con importanti novità: nuova gestione e nuovo menu gourmet.

Ristorante Il Fauno Cesano Maderno. Chef Ivano Ricchebono
Da sinistra Sergio Legrenzi, Cristina Orilia e Ivano Ricchebono

A pranzo con uno chef stellato. MBNews è stato invitato alla rinascita de “Il Fauno”, lo storico ristorante di Cesano Maderno che da oggi, 1 dicembre, rilancia la sua attività con un menu gourmet firmato dal noto chef Ivano Ricchebono, 1 stella Michelin.
Non la solita conferenza stampa, ma un pranzo conviviale durante il quale i sapori intensi dei piatti si sono mischiati alle novità per il nuovo corso del ristorante e dell’hotel Parco Borromeo, che hanno sede nella prestigiosa cornice di Palazzo Arese Borromeo.

Un rilancio a tutto tondo, dove i particolari sono stati curati dalla Kis Management società specializzata nella ristorazione e nell’hotellerie. “Crediamo molto in questo progetto – ha precisato fin da subito il Ceo, Sergio Legrenzi -. Per il Fauno abbiamo realizzato un piano che ne valorizza i pregi ed esprime pienamente il potenziale”.

Il locale, ricordiamolo, negli ultimi anni ha attraversato diverse difficoltà, ma anche durante i susseguirsi dei vari lockdown alla fine la proprietà, con molta fatica, ha deciso di tenerlo aperto e ora guarda con speranza al futuro. “Nel 2022 siamo pronti che dovremo ancor far fronte a delle criticità legate alla pandemia, ma per il 2023 invece ci aspettiamo una grande ripresa. E poi c’è aperto tutto il tema delle Olimpiadi che confidiamo aiutino ancora di più nella crescita del ristorante e dell’hotel” – ha aggiunto Legrenzi.

La ripartenza è sotto il segno dell’alta qualità, che si riflette in tutta l’organizzazione della struttura, pronta ad accogliere eventi aziendali, matrimoni, banchetti, ma anche cene e pranzi fra amici e parenti.

IL MENU CHE CONQUISTA

E dopo la presentazione iniziale per la stampa, via agli assaggi di finger food e alle portate, alcune delle quali presenti anche nel menu disponibile da oggi, tra cui l’irresistibile risotto detto “Riso Buono” con pesto, prescinseua, gamberi e ristretto di crostacei, oppure la “Brandade” di baccalà con capperi, olive e acciughe.

Gusti decisi dove le radici della cucina genovese di Ricchebono si affiancano ai piatti della tradizione lombarda. Fra le proposte non mancano infatti le linguine al pesto dop con fagiolini e patate oppure una milanese di vitello panata con la focaccia genovese. Ma questi sono solo alcuni dei piatti che portano la firma dello chef stellato.Ho voluto portare la mia cucina nella grande Milano e in Brianza, con questa collaborazione ci siamo dati degli obiettivi che speriamo di raggiungere nel tempo, so che è una grande scommessa” ha raccontato Ivano Ricchebono.

Ristorante Il Fauno Cesano Maderno. Chef Ivano Ricchebono

Fra un assaggio e l’altro i consigli di cucina si sono susseguiti a tecniche di cottura e aneddoti sulla carriera dello chef. “Un buon risotto non deve mai essere servito troppo caldo, altrimenti si perdono i sapori” – suggerisce Ricchebono e poi ancora curiosità sulla focaccia alla genovese e la bontà dei grissini al burro, fino a farsi coccolare in chiusura con la tartelletta lemoncurd e la meringa fiammata.

In cucina una giovane, ma preparata residence chef, Cristina Orilia, che da anni lavora accanto a Ricchebono. Anche lei genovese, ma che si dedicherà a tempo pieno al ristorante brianzolo. Con un po’ di timidezza ha fatto capolino fra gli invitati per ricevere i giusti complimenti per le prelibatezze appena realizzate.

LA STRUTTURA

il-fauno-ristorante-hotel-borromeo-cesano-maderno

La bellezza della location parla da sola: gli spazi sono ampi e ben arredati, la sala interna può accogliere fino a 70 persone, la veranda di vetro in stile Libery incanta affacciandosi sul giardino Arese Borromeo e l’atmosfera, che dire, è suggestiva ed intima, regalando così ai clienti piacevoli momenti davanti a del cibo di altissima qualità.

Kia Management, che da dicembre del 2021, si sta occupando del complesso in tutti i dettagli, oltre all’altissima attenzione dedicata alla cucina, sta curando l’arredamento, (presto arriveranno anche le nuove insegne), i piatti e decori, fino alla scelta del giusto personale che deve essere qualificato e professionale. “Questa struttura è spettacolare, merita di essere valorizzata con servizi di qualità” conclude Legrenzi.

Il Fauno è aperto tutte le sere, e il sabato e alla domenica anche a pranzo. Ma è già allo studio, probabilmente da gennaio, il lancio del business lunch, dove anche qua saranno proposti piatti di alta qualità.

Per il lancio del ristorante è prevista un’inaugurazione su invito il 14 dicembre.

Orari di apertura: Lunedì – Domenica: 19-22.30 | Sabato e Domenica anche 12.30 – 14.30

Per informazioni: www.ilfauno.it

leggi anche
il-fauno-ristorante-hotel-borromeo-cesano-maderno
Fiera
Il ristorante il Fauno a “Monza Sposi” con lo chef stellato Ivano Ricchebono
commenta