Quantcast
Monza, progetto area ex Colombo: i Comitati scettici sulle tempistiche del Comune - MBNews
Urbanistica

Monza, progetto area ex Colombo: i Comitati scettici sulle tempistiche del Comune

Per le associazioni dei cittadini il previsto Teatro della Musica andrebbe in conflitto con gli interventi in programma all'ex feltrificio Scotti. Inoltre nella zona di piazzale Virgilio ci sarebbero problematiche ambientali, viabilistiche e commerciali.

coordinamento-comitati-libro-bianco2-mb (Copia)

Molto fumo e poco arrosto. O, per dirla con una formula più consona al Natale ormai vicino, una bella scatola regalo con tanto di fiocchetto, ma vuota dentro. Qualcosa, insomma, che si presenta bene soltanto all’apparenza. Si potrebbe sintetizzare così l’opinione del Coordinamento delle Associazioni e Comitati di cittadini di Monza sul progetto dell’area ex Colombo di piazzale Virgilio, recentemente approdato in Consiglio comunale a Monza che lo ha adottato nei giorni scorsi.

“I fuochi artificiali con cui il Comune ha presentato il recupero dell’area dismessa con il previsto Teatro della Musica e perfino le archistar dello Studio di architettura Citterio & Viel è un pasticcio di dimensioni notevolissime – afferma Giorgio Majoli, portavoce del Coordinamento delle Associazioni e Comitati di cittadini di Monza – l’amministrazione, infatti, ha sbagliato le tempistiche perché doveva prima fare una variante al Programma Integrato di Intervento (P.I.I.) dell’ex Feltrificio Scotti e poi approvare, in variante al Pgt, una modifica al Programma Integrato di Intervento (P.I.I.) in piazzale Virgilio che nasce originariamente nel 2013”.

giorgio majoli circolo legambiente monza mb1
Giorgio Majoli

“Ora, invece, abbiamo una Convenzione valida e un PII approvato che prevedono ancora un Auditorium all’ex Feltrificio Scotti e un altro PII, quello di Piazzale Virgilio con un altro Teatro della Musica – continua – a questo punto ci chiediamo: nella presentazione e sulla carta tutto bello, ma, date queste premesse e la durata decennale di un Piano attuativo, quando si potrà poi effettivamente realizzare il Teatro della Musica?”.

IL PIANO

Alla ex Colombo di piazzale Virgilio a Monza, più nota come il Rondò dei Pini, un’area dismessa di circa 20mila metri quadrati, il Comune ha intenzione di realizzare un progetto in cui è stato eliminato totalmente il residenziale previsto nell’idea iniziale e, secondo quanto ha annunciato nell’aula del Consiglio comunale l’assessore all’Urbanistica Martina Sassoli, si registra anche un taglio radicale di volumetria pari al 53,7 % rispetto a quanto già convenzionato.

Con la firma delle archistar milanesi Antonio Citterio Patricia Viel, titolari di uno studio molto attento all’uso di materiali ecosostenibili, oltre al Teatro della Musica, sorgeranno un mega Parco urbano da 10.000 metri quadrati in riva al Lambro e contiguo alla ciclabile del canale Villoresi e il primo punto monzese della catena di supermercati Iperal, una struttura commerciale inferiore a 2.500 metri quadri di superficie di vendita.

Monza recupero ex Colombo

L’immobiliare che riqualificherà l’area dell’ex Colombo, rendendola secondo le intenzioni del Comune un’adeguata porta di accesso a Monza per chi arriva da Milano, progetterà il Teatro della Musica. Che, però, sarà costruito dalla società che recupererà l’ex Feltrificio Scotti, dove la modifica al Programma Integrato di Intervento è assoggettata a Valutazione Ambientale Strategica come da provvedimento dell’Autorità competente VAS del 17/03/2021.

Tutto questo, però, a quanto pare, visto che il lotto del Teatro della Musica è stato scorporato dagli altri interventi, non dovrebbe rallentare i lavori in piazzale Virgilio, dove invece l’Autorità competente VAS l’anno scorso ha escluso di assoggettare il PII a Valutazione Ambientale Strategica e la Conferenza di verifica ha solo richiesto approfondimenti che sono stati effettuati sul sistema della viabilità e della mobilità, sull’impatto commerciale, occupazionale e sanitario.

LE CRITICITÀ

Tutto risolto allora? Per il Coordinamento delle Associazioni e Comitati di cittadini di Monza, che già all’inizio del 2020 avevano sollevato diverse perplessità sul futuro dell’ex Colombo di piazzale Virgilio, permangono soprattutto tre problematiche.

Monza recupero ex Colombo 2

“La prima è di carattere ambientale-paesaggistico-naturalistico perché i Viali di accesso alla Villa Reale, piazzale Virgilio incluso, erano vincolati fin dal 6 novembre 1965 con uno specifico Decreto Ministeriale come zona di notevole interesse pubblico – spiega il portavoce del Coordinamento, Giorgio Majoli – quel vincolo è stato superato da una legge regionale e da un parere della Sovrintendenza, ma resta il fatto che attualmente è un’area lasciata a verde, destino a cui l’aveva destinata anche il Piano Regolatore Benevolo del 1997”.

“La seconda problematica è legata al traffico che sicuramente aumenterebbe perché sulla rotatoria del Rondò dei Pini, che è stata concepita male perché a 3 corsie e non a 2 come normalmente avviene, gravitano ben 5 strade e già ora si crea un collo di bottiglia su via Manara – aggiunge – infine il progetto del Comune sull’area dell’ex Colombo, a nostro parere, sarebbe la morte del piccolo commercio della zona che solo a parole l’amministrazione vuole tutelare”.

“A 200 metri in linea d’aria, infatti, c’è già il centro commerciale Bennet, su viale Lombardia sorgerà il supermercato Aldi e, a non più 10-15 minuti d’auto, sarà ristrutturato l’ex Auchan di Cinisello Balsamo che avrà dimensioni triplicate” afferma Majoli. Che, poi, annuncia i prossimi passi del Coordinamento delle Associazioni e Comitati di cittadini di Monza. “Abbiamo 30 giorni di tempo dalla pubblicazione della delibera per pubblicare le nostre osservazioni, poi il progetto tornerà in Consiglio comunale per l’approvazione definitiva”.

Vedremo quel che succederà nelle prossime settimane e mesi. Speriamo solo che i cittadini monzesi non debbano sentirsi persi come Dante nella Divina Commedia. Il Sommo Poeta almeno aveva Virgilio come guida e non soltanto come denominazione di uno dei piazzali più noti e nevralgici del capoluogo della Brianza.

leggi anche
Monza recupero ex Colombo
Il progetto
Monza, area ex Colombo: la riqualificazione è “griffata”. Parco urbano, Teatro della Musica e commerciale
area-colombo-mb
Attualità
Monza, ex area Colombo: i Comitati dei cittadini chiedono la Valutazione ambientale
commenta