Quantcast
Due nuovi boschi a Lissone: al via la piantumazione di 3.500 piante - MBNews
Progetti

Due nuovi boschi a Lissone: al via la piantumazione di 3.500 piante

L’intervento, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Lissone, rientra nella progettazione coordinata dal Parco GruBrìa.

Lissone boschi

Due nuovi boschi permanenti a Lissone: nelle prossime ore prenderà il via la piantumazione di 3.500 piante su una superficie di 2,4 ettari del Comune di Lissone, già ricompresa nel Parco GruBrìa.

L’intervento, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Lissone, rientra nella progettazione coordinata dal Parco GruBrìa, destinatario di un finanziamento regionale del valore complessivo di oltre 600mila euro, con il quale verranno effettuati interventi di rimboschimento nei territori di 9 dei 10 Comuni aderenti. Il valore dell’intervento previsto su Lissone è di circa 70mila euro e costituirà un rafforzamento della condivisione degli obiettivi che ha portato il Comune ad aderire al Parco di interesse sovracomunale vincolando 1,4 milioni di metri quadrati di territorio a verde sul totale di 9,27 milioni di superficie complessiva.

Il progetto prevede la piantumazione di 1.833 piante nell’area situata nelle immediate vicinanze dell’accesso viabile al Laghetto del Bosco Urbano (limitrofa a via Bottego), dove verrà mantenuta una fascia di rispetto lungo l’intero perimetro; in fase di posa delle piante, la parte arbustiva manterrà un proprio spazio separata dagli alberi a fusto.

Una seconda area, situata al fianco del Laghetto, prevede la messa a dimora di 1.650 piante, per le quali è prevista in una fase iniziale operazioni di taglio della vegetazione infestante, cresciuta spontaneamente negli ultimi anni; una volta completate, si procederà con la piantumazione.

Antonio Erba assessore con delega a Ecologia e Parchi Lissone

“La piantumazione di 3.500 nuove piante sul territorio di Lissone, dove gli spazi non consumati sono purtroppo rimasti pochi, rappresenta un gesto di concreta attenzione nei confronti dell’ambiente in cui noi viviamo – affermano il sindaco Concettina Monguzzi e Antonio Erba, assessore con delega a Ecologia e Parchi – La scelta amministrativa di vincolare una parte di città all’interno del Parco Grubria si traduce oggi in un’azione che renderà più verde la nostra città. Non è solo una questione estetica, ma di rilevanza climatica e ambientale: gli alberi sono oggi una risorsa di cui ogni città deve dotarsi per contribuire alla sostenibilità del nostro pianeta”.

Le specie arboree che verranno piantumate sono di dieci differenti tipologie: ciliegio, acero campestre, olmo campestre, farnia, carpino bianco, nocciolo, ligustro, biancospino, corniolo e pallon di maggio.

Le due aree di intervento saranno oggetto di due distinti interventi, il primo dei quali entro la prima metà del mese di dicembre, quando le condizioni del suolo saranno favorevoli alla messa a dimora.

Prima della piantumazione, sono previsti gli interventi di cantierizzazione, messa in sicurezza, decespugliamento, concimazione, tracciamento, a cui farà seguito la messa a dimora. I lavori non si fermeranno qui ma proseguiranno con la manutenzione e il monitoraggio per i successivi 7 anni.

 

commenta