Quantcast
Il Villaggio di Natale saccheggiato e devastato dai vandali. L'ira del sindaco - MBNews
Indagini in corso

Il Villaggio di Natale saccheggiato e devastato dai vandali. L’ira del sindaco

Intanto la Polizia Locale è a lavoro per visionare i filmati delle telecamere di sicurezza e risalire così ai responsabili. 

agrate vandali al villaggio di natale
Il Villaggio di Natale ad Agrate distrutto dai vandali

“Prima, un bellissimo villaggio di Natale preparato davanti al Municipio, la casa di tutti i cittadini, con cura, amore, tempo e energie dal Comitatone con l’aiuto di Protezione Civile per regalare bellezza, gioia, atmosfera natalizia a tutti noi. Dopo, un villaggio di Natale rovinato, senza la renna Rudolf e alcuni elfi, tanta amarezza e tristezza da parte di tutti coloro che avevano preparato e di coloro che passeranno e noteranno che qualcosa non torna”. Così il sindaco di Agrate, Simone Sironi, commenta amareggiato l’inciviltà dei vandali che ieri hanno devastato gli addobbi allestiti in centro città.

SIRONI: “A BREVE SAPREMO CHI SONO I RESPONSABILI”

“In mezzo tanta stupidità, per non parlare della tanta maleducazione, cattiveria, mancanza di senso civico e di rispetto, ignoranza. Di chi? Ancora non lo sappiamo ma a breve lo sapremo. Qualcuno che, spinto chissà da quale motivazione o forse proprio senza alcun motivo (che é forse ancora peggio) ha probabilmente distrutto e sicuramente portato via parti del villaggio di Natale. Siamo forse degli illusi, ma proviamo ad appellarci al buon senso di chi ha fatto questo gesto: riportate tutto dov’era” spiega Sironi.
agrate vandali al villaggio di natale prima e dopo
“A tutti diciamo: inutile pretendere che la bellezza e la vita della comunità e del paese dipenda sempre e solo dagli altri. Cominciamo tutti, adulti e ragazzi, ad educarci al senso del rispetto e dell’impegno condiviso. Ognuno faccia la sua parte, solo insieme possiamo essere comunità”.
Intanto la Polizia Locale è a lavoro per visionare i filmati delle telecamere di sicurezza e risalire così ai responsabili.
commenta