Quantcast
Acsm Agam: sostenibilità, numeri e impegni concreti - MBNews
Numeri

Acsm Agam: sostenibilità, numeri e impegni concreti

Il presidente Marco Canzi: "Il nostro Gruppo ha una congenita vocazione green perché la sostenibilità è il valore su cui si fonda l’aggregazione nata con l’intento dichiarato di generare valore a beneficio dei territori in cui opera e di cui è espressione”"

Acsm Agam Soldani e Canzi
Da sinistra: Paolo Soldani e Marco Canzi

“Il nostro Gruppo ha una congenita vocazione green perché la sostenibilità è il valore su cui si fonda l’aggregazione nata con l’intento dichiarato di generare valore a beneficio dei territori in cui opera e di cui è espressione”. È la premessa con cui il presidente di Acsm Agam, Marco Canzi, presenta il nuovo sito della multiutility dedicato alle politiche di sostenibilità.

La nuova piattaforma raccoglie tutte le informazioni che documentano le attività della società nel settore, mantenendole costantemente aggiornate.

C’è coerenza fra business e sostenibilità, del resto, nel mondo di Acsm Agam che l’anno prossimo licenzierà il quarto Bilancio di Sostenibilità del Gruppo che, per le società quotate di una certa dimensione, si chiama rendicontazione non finanziaria.

“Ogni attività – sottolinea il presidente -, dalla mobilità elettrica all’efficientamento delle reti e degli edifici, dalla proposta commerciale supportata da fonti green e fortemente digitalizzata alla costante innovazione nel settore ambientale, pratica concretamente il modello dello sviluppo sostenibile”.

Sostenibilità significa attenzione all’ambiente, valorizzazione delle risorse naturali e dei consumi, efficientamento energetico, chilometro zero, economia circolare.

Ma anche scelte nel campo sociale (dal numero dei dipendenti assunti a tempo indeterminato alle iniziative di solidarietà): “Le nostre politiche di responsabilità sociale di impresa, che valorizzano la vicinanza e l’attenzione alle comunità locali, sono orientate ad una crescita che rispetti le risorse naturali e tenga bene al centro la persona e i suoi bisogni in termini di servizio e vivibilità dei centri urbani. Efficientare, ridurre gli sprechi, investire nell’economia circolare e nella costante innovazione rappresentano le linee guida della nostra policy. Sono il nostro codice genetico” conclude Canzi.

Rientra nelle policy di sostenibilità il forte legame con i territori in cui il gruppo Acsm Agam opera e dei quali è espressione diretta. “Vorrei sottolineare l’importanza degli investimenti realizzati in questi anni a beneficio delle aree di riferimento – rimarca l’amministratore delegato di Acsm Agam, Paolo Soldani – che hanno riguardato sviluppo, modernizzazione e potenziamento di reti e impianti, interventi di efficientamento energetico, di illuminazione pubblica e di mobilità elettrica, oltre ai relativi servizi smart per i cittadini. Un’ottima base per proporre Acsm Agam come attore protagonista della transizione energetica e dell’innovazione nei territori in cui operiamo”.

Il Gruppo, come testimonia il sito internet, è interprete consapevole delle nuove aspettative – ineludibili – in campo mondiale. “Non possiamo ignorare la neutralità climatica che tutti i Paesi dell’Unione Europea hanno come obiettivo entro il 2050 e il taglio delle emissioni entro il 2030. Sono fatti concreti per raggiungere sempre nuovi traguardi“ precisa Soldani.

E i fatti concreti si possono tradurre in numeri. Alcuni highlights:

  • 9 mila tonnellate di Co2 risparmiate col teleriscaldamento
  • 94 mila le tonnellate di rifiuti termovalorizzatore
  • 82 mila punti luce a led
  • 73 mila contatori smart
  • 62 colonnine di ricarica per veicoli elettrici
  • 99% dei dipendenti assunti a tempo indeterminato
  • 731 milioni di investimenti sui territori
  • 126 mila i clienti che hanno scelto le bollette online
  • 75% i fornitori sul territorio lombardo

“L’indirizzo del nostro innovativo portale è sostenibilita.acsm-agam.eu e – spiega Alessandro Dal Ben, Responsabile CSR del gruppo Acsm Agam – è il frutto di un lavoro multidisciplinare che ha impegnato a fondo le diverse competenze dell’azienda. Di fatto, del resto, ogni nostro business declina e pratica i valori della sostenibilità e anche la comunicazione trasparente, la costante informazione agli stakeholders, è essa stessa parte integrante delle politiche di sostenibilità”.

Il sito web, suddiviso in sezioni tematiche, guida l’utente in un’agevole lettura invitando alla consultazione di uno strumento che si affianca al sito istituzionale della capogruppo e a quelli delle singole società che compongono il Gruppo.

commenta