Sport

Monza, Secursat migliora la sicurezza dell’U-Power Stadium con un progetto sostenibile e innovativo

AC Monza e Secursat insieme per garantire fruizione, sicurezza e sostenibilità dell'U-Power Stadium.

u-power-stadium-monza-mb

Ridurre i costi, ridurre la mobilità, aumentare l’efficacia: questo, in breve, è lo slogan utilizzato dalla Secursat, una realtà tutta italiana che opera nel settore della ‘security’, andando, in sintesi, ad aiutare le aziende ad analizzare i rischi in cui possono incorrere, e che si possono sviluppare sia all’interno dei propri elementi costitutivi, talvolta anche gerarchici, ma che possono derivare anche dall’esterno, che siano eventuali iniziative volte a estendere i confini, e le ambizioni, dell’azienda stessa.

Non tutto però, si ‘riduce’ a questo, bensì anche alla ‘sicurezza’ nel senso più semplice del termine, dunque all’evitare possano insorgere pericoli per le persone, e gli atleti, e questo è, parlando di un impianto sportivo come quello del Monza, nello specifico l’U-Power Stadium – ma anche il Centro Sportivo Monzello -, un elemento non trascurabile, soprattutto nel momento della fruizione dello spettatore di una partita di calcio dei biancorossi, ma anche nel rispetto dell’attività sportiva svolta dai calciatori del club.

Il Monza, però, non guarda solo alla sicurezza e al godimento di una partita di calcio all’interno dello stadio, ma getta un’occhio anche a quel concetto di sostenibilità che al giorno d’oggi deve sempre di più essere presa in considerazione. Ed è proprio qui che entra in gioco Secursat. Attraverso un progetto, un modello, di digitalizzazione, atto a recuperare tecnologie già esistenti integrandole con delle nuove, evitando la produzione di eventuali scarti tecnologici, punta al rinnovamento dell’impianto sportivo unificando tutti questi concetti al fine di garantire un servizio efficiente al pubblico, senza trascurare i costi che un piano innovativo come questo può portare alla società del Monza.

Più informazioni