Quantcast
Guantoni in Rosa, riparte il format dedicato alla campagna contro la violenza sulle donne - MBNews
Iniziative

Guantoni in Rosa, riparte il format dedicato alla campagna contro la violenza sulle donne

I campioni del ring Alessio Martino e Luciano Lombardi si schierano per combattere contro la violenza sulle donne per l'iniziativa Guantoni in Rosa.

Villasanta-Guantoni-in-Rosa

Con la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, riparte il format GUANTONI IN ROSA targato BRIANZA FIGHTING.

Una serie di eventi in aziende, scuole, e palestre con il Campione Italiano di Muay Thai, Alessio Martino, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza sulle donne.

“L’idea di poter essere parte attiva nel contrasto alla violenza è nata qualche anno fa e mi ha portato a presentare un progetto con doppia valenza: autodifesa ed autostima. Purtroppo la pandemia non ha permesso la continuità del progetto ma ora sono pronto a ripartire con l’obiettivo di coinvolgere quante più realtà e più donne possibili.”

Quando e dove

GUANTONI IN ROSA si svolgerà a Monza, sabato 4 dicembre alle ore 10.30 presso lo Sport Village in via Campanella 2.
Sarà un’opportunità per ragazze e donne, di ogni età, di partecipare gratuitamente ad uno stage di autodifesa, con una formazione consapevole degli strumenti di prevenzione delle situazioni di pericolo.

“L’idea di dare continuità al progetto la si deve al riscontro positivo avuto da persone che avevano partecipato alle mie lezioni: soggetti vittime di diversi tipi di violenza, che sono riuscite a gestire una drammatica situazione ricorrendo in alcuni casi alle vere e proprie tecniche di difesa ed in altri casi a riscattarsi psicologicamente”.

I pugili e i fighters monzesi si schierano per combattere contro la violenza sulle donne e al fianco di Alessio Martino, sabato 4 dicembre a Monza ci sarà anche il campione di pugilato Luciano Lombardi. I due atleti internazionali, da sempre impegnati nel sociale, ripartono con una stretta collaborazione capace di unire il panorama sportivo con gli eventi solidali.

L’obiettivo prefissato è quello di integrare l’aspetto tecnico con quello psicologico, garantendo così un buon livello di autostima. Da qui l’importanza di proporre un percorso serio basato principalmente sui valori dell’impegno e del rispetto. Il tutto avverrà nel rispetto delle normative vigenti in materia di Covid.

È importante ricordare che la conoscenza e la pratica delle tecniche di difesa aiuta nel momento stesso in cui è necessario difendersi ma è altrettanto importante rivolgersi tempestivamente alle Forze dell’Ordine denunciando l’accaduto e la situazione di pericolo.

Ho condiviso la mia iniziativa con Laura Della Bosca, una donna impegnata nella lotta per l’eliminazione di questa seria realtà e che mi affiancherà all’evento. “Reputo interessante e molto importante il progetto di Alessio Martino. Purtroppo la violenza,c on le sue tante sfaccettature, è ancora oggi una piaga sociale che va combattuta in ogni sua forma.

È necessario un lavoro in rete che veda coinvolti più attori per poter sensibilizzare le persone, aumentare la consapevolezza ed arrivare a soluzioni concrete per combattere questo fenomeno. È un onore per me essere stata coinvolta in questa iniziativa. Da tempo mi occupo di vittime facendo da tramite fra territorio e istituzioni, rilevando punti critici e portando contributi in termini di proposte con lo scopo di colmare un vuoto nel sistema politico e sociale.

Per prenotazioni e info: 347 4578816, oppure, alessiomartino@live.com

commenta