Sociale

Non va in ferie e dona il corrispettivo a Pizzaut, Acampora: “Fatti vivo, voglio abbracciarti”

"Vorrei poter chiacchierare con lui, per dirgli grazie, per invitarlo a stare un po' con noi".

pIZZAUT BIGLIETTO

Nel ristorante di Pizzaut le sorprese non si esauriscono mai. Domenica 10 ottobre 2021, Nico Acampora, dopo un intero turno di lavoro insieme ai suoi ragazzi, pizzaioli e camerieri, si è ritrovato tra le mani un regalo davvero speciale: una donazione accompagnata da un biglietto, scritto a mano in stampatello, da un donatore praticamente sconosciuto. Di lui si sa soltanto il nome: Daniele.

“Non sono un politico…vorrei fare di più”

Sul biglietto, lasciato alla cassa del ristorante, si legge testualmente: “Non sono un politico e neppure una persona facoltosa. Vorrei fare di più essendo consapevole di cosa significa e di quanto valore abbia un abbraccio dei ragazzi. Il mio mini progetto è stato quello di rinunciare alle ferie estive, donandovi quanto avrei speso”.

La conclusione del messaggio, se possibile, è ancora più emozionante: “Vi confesso che sono le ferie più belle che abbia mai fatto”.

“Daniele fatti vivo! Vorrei abbracciarti”

Dinanzi a cotanta benevolenza e generosità, Acampora ha risposto con un messaggio rivolto allo sconosciuto Daniele: “Sono le 16.30 e sto piangendo…sto piangendo commosso dopo aver letto un bigliettino che un uomo sconosciuto ha lasciato in cassa per me, dopo aver pranzato da PizzAut. Vorrei rintracciare il signor Daniele per abbracciarlo forte, per chiacchierare con lui, per dirgli grazie, per invitarlo a stare un po’ con noi”.

 

Foto: Facebook

Più informazioni