Quantcast
Concorezzo, inaugurata la nuova pista d'atletica. Il sindaco Capitanio: "Pronti per competizioni nazionali" - MBNews
Sport

Concorezzo, inaugurata la nuova pista d’atletica. Il sindaco Capitanio: “Pronti per competizioni nazionali”

Costata 500 mila euro, sulla nuova pista si legge "Cuncures", nome del comune in dialetto.

pista-atletica-concorezzo-nastro-cerimonia-mb-2

Concorezzo torna in pista: oggi, sabato 2 ottobre, è stato inaugurato la nuova pista d’atletica leggera in via Pio X. Il progetto, completato dopo un anno di lavori, è stato possibile grazie all’investimento di 500 mila euro, 450 dei quali forniti della regione Lombardia attraverso il “Piano Marshal”, che prevede lo stanziamento complessivo di 3 miliardi di euro nel biennio 2020-2022 per la ripartenza post Covid-1. Sulla nuova pista si legge “Cuncures”, nome del comune nel dialetto locale.

LA CERIMONIA

La cerimonia, a cui erano presenti presenti il sindaco Mauro Capitanio, il deputato alla camera Massimiliano Capitanio e il vicepresidente della provincia Riccardo Borgonovo, è stata aperta dal presidente dell’atletica Concorezzo Davide Ferrario, seguita dalla benedizione del campo. Ad ufficializzare la riapertura della pista il taglio del nastro da parte di due talenti dell’atletica di Concorezzo: Niccolò Contotto e Melissa Casiraghi, giovani promesse nel salto in lungo e nel getto peso. La nuova pista è stata testata nello stesso pomeriggio: si sono infatti tenuti i campionati provinciali per la qualificazione “Mi-Teen”, e in programma domani, domenica 3 ottobre, la “Corsa per la Vita”, storica maratona di Concorezzo organizzata dal gruppo podistico “Gamber di Cuncures”. A dare la sua benedizione anche Gianni Mauri, presidente regionale della Fidal.

IL PROGETTO

La progettazione e le operazioni tecniche sono affidate all’assessore Micaela Zaninelli. In principio pensato come finanziamento totale del comune, l’implementazione della pista è stata possibile grazie al contributo monetario della regione. Vecchio di ormai 35 anni, oggi il circuito è stato completamente rinnovato in un intervento massivo: non solo il manto in tartan, è stato rimpiazzato anche il fondo su cui poggiava la pista, le pendenze, i canali di scolo, il percorso dei salti in alto e in lungo, la recinzione esterna, che versava in pessime condizioni. E non è finita qui: con dei ribassi d’asta ottenuti per aver ospitato i campionati provinciali, è stato possibile acquistare le attrezzature per salto in alto e gli ostacoli e il miglioramento della base per getto del peso.

LE DICHIARAZIONI

“Il successo della riapertura è attestato dalla massiccia partecipazione di atleti, la presenza dei vertici della Fidal e della Coni – enfatizza il sindaco Mauro Capitanio. “C’è una grande attenzione per la nuova pista d’atletica. Questo interesse fa sperare che, in futuro, si possano ospitare non solo gare a livello provinciale, anche regionali e, perché no, competizioni di carattere nazionale.

Davide Ferrerio si esprime con entusiasmo riguardo il futuro del circuito. “Il rifacimento della pista arriva dopo un percorso in cui l’atletica Concorezzo è maturata e ha iniziato ad utilizzare tutte le discipline che pista rende disponibili – velocità, podismo, salti e lanci. Avere un impianto completamente rinnovato è lo spunto necessario non solo per migliorare nei risultati degli atleti. Infatti, un impianto nuovo serve a dare una risposta agli altri giovani, di medie e superiori, per cui lo sport e l’agonismo sono una necessità. Avere una pista come questa vuol dire curare la crescita dei giovani e farli rimanere all’interno dello sport,” conclude Ferrerio.

 

Il sostegno e la crescita dei giovani è una priorità condivisa dal vicepresidente Borgonovo e l’onorevole Massimiliano Capitanio. “La ripresa della attività a Concorezzo è un buon auspicio per il futuro – sottolinea l’onorevole Capitanio – qui abbiamo una delle tante risposte che la politica e la società possono mettere in campo per dare un sistema di valori ai nostri ragazzi: l’attività sportiva, la comunità e la competizione amichevole.