Quantcast
Nova Milanese, Premio Viviani 2021: mai così tante candidature al concorso - MBNews
Cultura

Nova Milanese, Premio Viviani 2021: mai così tante candidature al concorso

Una bella conferma per la perseverante volontà di valorizzazione della pratica artistica diffusa, con uno sguardo rivolto soprattutto ai giovani.

villa-brivio-nova

Un successo di partecipazione per il 23° Premio Viviani. Hanno risposto al bando dell’edizione 2021, inviando una propria candidatura, ben 92 artisti. Mai così tanti per il concorso dedicato alla memoria del maestro Vittorio Viviani, il fondatore della Libera Accademia di Pittura. Una bella conferma per la perseverante volontà di valorizzazione della pratica artistica diffusa, con uno sguardo rivolto soprattutto ai giovani.

Ci sono dunque tutte le premesse per un bel ritorno “dal vivo” della rassegna artistica. L’ultima edizione infatti, causa le misure di contenimento della pandemia, si era svolta esclusivamente in forma digitale. Invece il 23° Premio si terrà “in presenza”: la mostra è in programma nel Centro di cultura di Villa Brivio dal 13 al 27 novembre.

In questi giorni ferve l’organizzazione del concorso, gestito dalla LAP, con il patrocinio del Comune di Nova Milanese e il sostegno del circolo ARCI “Enrico Rossi”, oltre alla collaborazione della Fondazione Rossi. La manifestazione ha anche il patrocinio della Provincia di Monza e Brianza e della Regione Lombardia.

Nelle sale di Villa Brivio saranno in mostra 39 opere, una per autore. Accanto alle opere di pittura non mancheranno acquerelli, disegni, sculture, incisioni e altre particolari creazioni. Esporranno i seguenti artisti: Rachele Amadori, Alessandro Angeletti, Maria Grazia Artesani, Chiara Avanzo, Elisabetta Bosisio, Fabio Brambilla, Elena Cattaneo, Matteo Chessa, Andrea Ciresola, Alberto Compagno, Flavio Mario Confalonieri, Rinaldo Degradi, Chiara Di Salvo, Simone Fumagalli, Nadia Galbiati, Maurizio Gariboldi, Elena Gianni, Elisabetta Gomirato, Igor Grigoletto, Fatma Ibrahimi, Mauro Longoni, Pierantonio Lorini, Feng Luo, Augusto Mandelli, Antonietta Meneghini, Eleonora Monguzzi, Lucio Perna, Elisabetta Piedi, Mauro Pinotti, Orsola Ruggeri, Federico Severino, Flora Silvestrini, Diana Tonutto, Shura Oyarce Yuzzelli, Roberta Zani, Andrea Zuppa. Alle opere selezionate tramite bando, si aggiungono poi i lavori di 3 invitate, individuate tra gli allievi della Libera Accademia di Pittura: Francesca Astolfi, Liliana Balduin, Oriella Tivelli.

Sabato 13 novembre, alle ore 17,30, oltre all’inaugurazione della mostra si svolgeranno le premiazioni. Come tradizione sono in palio due premi acquisto: il Premio Vittorio Viviani, patrocinato dall’Amministrazione comunale, del valore di 1.000 euro; il Premio Città di Nova Milanese, finanziato dal circolo ARCI “Enrico Rossi”, del valore di 500 euro.

In questa edizione si aggiunge uno speciale premio acquisto denominato “1921-2021 centenario scuola di disegno di Nova”, del valore 500 euro, finanziato dalla LAP. Una iniziativa per ricordare la scuola professionale serale, diretta per decenni dal maestro Viviani.
Una esperienza educativa importante per la comunità novese, in cui anche la LAP ha radici. Oltre ai premi, sarà assegnata anche la medaglia in bronzo della LAP. Tornando all’ampia partecipazione al bando del Premio Viviani 2021, è da segnalare come le
92 candidature siano giunte non solo dall’ambito locale. Dalla provincia di Monza e Brianza hanno presentato proprie opere 19 artisti. Altrettanti dalla provincia di Milano e 8 da altre province della Lombardia.

Numerose le candidature anche dalle altre regioni italiane: dal Nord in 15; dal Centro in 19; dal Sud in 12. La partecipazione è ben più ampia rispetto alle ultime edizioni: nel 2020 le candidature al concorso erano state 53, nel 2019 furono 61. Un evidente segno della grande voglia di riprendere ad esporre dal vivo e tornare a frequentare le mostre e le iniziative artistiche.
In Villa Brivio saranno esposti anche i tre premi acquisto della ultima edizione, condizionata dall’impossibilità di allestire la mostra a causa dell’emergenza sanitaria nello scorso inverno. Così saranno proposte al pubblico “dal vivo” le opere di Debora Fella (22° Premio Viviani), Giulia Nelli (32° Premio Città di Nova Milanese) e Ferdinando Greco (Premio Caimi Brevetti), per un ideale passaggio di testimone con gli artisti che saranno premiati il 13 novembre.

23° PREMIO VITTORIO VIVIANI
Inaugurazione e premiazione
Sabato 13 novembre, ore 17,30

L’inaugurazione sarà anche in diretta sul canale Youtube LAP – Libera Accademia di Pittura e sulla pagina Facebook Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani

Orari di apertura della mostra:
dal martedì al sabato, ore 9 – 18 (chiuso lunedì e domenica)
Stesse modalità di accesso alla Biblioteca civica, necessario presentare “green pass”

 

BREVE STORIA DELLA RASSEGNA

Il Premio Vittorio Viviani

Nel 1999, un anno dopo la sua scomparsa, per ricordare il suo fondatore, la LAP, di concerto con l’Amministrazione comunale, decise di istituire il Premio Vittorio Viviani, nell’ambito dell’annuale rassegna artistica del Premio Bice Bugatti – Segantini.
E per sottolineare l’interesse che per tutta la vita il maestro Viviani rivolse ai giovani, insegnando pittura a generazioni di appassionati, questo riconoscimento per molti anni fu riservato agli allievi delle accademie e delle scuole d’arte del territorio. Vennero così coinvolte
l’Accademia di Brera, la “Aldo Galli” di Como, la “Faruffini” di Sesto San Giovanni, la “Paolo Borsa” di Monza, la “Gino Meloni” di Lissone e altre consolidate realtà della Lombardia. Ad ogni scuola era chiesto di proporre una selezione dei propri studenti, chiamati ad esporre opere di pittura e scultura.
Con la complessiva riorganizzazione della rassegna artistica novese, dal 2014 il Premio Vittorio Viviani è diventato un premio a sé stante, per accettazione e invito, analogamente al Premio Città di Nova Milanese. Negli ultimi anni i due concorsi condividono lo stesso bando, sempre con la volontà di essere un incoraggiamento per nuove generazioni di artisti.
Il Premio Viviani è finanziato dal Comune di Nova Milanese. Le acquisizioni di opere vanno ad incrementare la collezione d’arte civica.

Il Premio Città di Nova Milanese

Nel 1989 alla 20esima edizione del Premio Bice Bugatti venne affiancato un nuovo concorso: il Premio Città di Nova Milanese. Un nuovo riconoscimento sorto con il preciso scopo di portare avanti la formula della mostra- concorso a libera partecipazione, aperta a tutti gli appassionati d’arte, selezionati attraverso un apposito bando. Dunque, mentre il Premio Bice Bugatti diventava un concorso solo per invito, il Premio Città di Nova Milanese restava un modo per proseguire nel promuovere l’attività delle “nuove leve” di artisti, mettendo a disposizione, oltre ad un contesto affermato in cui esporre le proprie opere, anche un sostanzioso riconoscimento.
Il Premio Città di Nova Milanese fu inizialmente finanziato dalla sezione novese del PCI-PDS e dal 2008 ha continuato ad essere assegnato grazie al puntuale contributo annuale del circolo ARCI “Enrico Rossi”. Inizialmente limitato alla sola pittura, il concorso è poi stato aperto a tutte le tecniche. Dal 2014 è strettamente associato al Premio Vittorio Viviani, condividendo lo stesso bando.
L’ampia collezione di opere, esito dell’ininterrotto percorso di oltre trent’anni, è esposta alle pareti nei locali del centro sociale ARCI di via Togliatti.
Per altre informazioni: www.lapacademy.it premioviviani@lapacademy.it

 

Informazioni utili

VILLA BRIVIO, piazzetta Vertua Prinetti 4

PARCHEGGI AUTO
Aree di sosta lungo via Garibaldi e in via Costa, oltre i parcheggi in via Vertua

MEZZI PUBBLICI

Linea bus 166 ATM: da Milano Niguarda – via Ornato Parco Nord fermata via Garibaldi – Parco Vertua
Linea bus z225 Autoguidovie: da Sesto San Giovanni FS – M1 fermata via Garibaldi – Parco Vertua
Linea bus z205 Autoguidovie: da Monza FS e da Varedo FN fermata via Vittorio Veneto – via Roma

Più informazioni