Quantcast
Monza, call per gli innovatori digitali delle strutture ricettive. Bando aperto fino al 21 novembre - MBNews

Monza, call per gli innovatori digitali delle strutture ricettive. Bando aperto fino al 21 novembre

La call selezionerà i migliori 5 prodotti che verranno presentati pubblicamente alle più importanti  strutture di ricezione turistica durante un incontro organizzato dal Comune di Monza che avrà ruolo di facilitatore

Hotel entrance sign

Oggi, sabato 16 ottobre 2021 si apre la seconda call che anima il programma di Open Innovation di Silva26 promosso dal Comune di Monza  in collaborazione con Impact Hub Trentino, ed è dedicata all’ “Innovazione digitale delle strutture ricettive di Monza”. La call ha l’obiettivo di favorire il miglioramento della qualità delle più importanti strutture ricettive presenti nel comune di Monza, attraverso un processo di facilitazione e di incontro tra giovani innovatori del settore digitale e Hotel Manager locali.

A seguito della richiesta del settore dell’ Hotellerie monzese di colmare il bisogno di innovazione, profilazione dei clienti e allineamento con le informazioni interne ed esterne alla struttura con i bisogni espressi o possibili degli stessi, la call si rivolge quest’anno a startup, liberi professionisti, creativi e innovatori che si occupino di creare o personalizzare software gestionali per Hotel della città di Monza.

La call si rivolge a soggetti sviluppatori (start up, creativi, aziende, o altro) che abbiano sviluppato e testato soluzioni digitali che possano innovare i servizi delle strutture ricettive e, come valore aggiunto, che possano essere personalizzabili.

L’obiettivo è la creazione di nuove partnership commerciali che permettano l’acquisizione di nuove tecnologie o lo sviluppo di progetti ex novo. Intervenendo per raggiungere questi obiettivi e integrandoli in un programma di azioni comuni, i soggetti sviluppatori potranno ampliare il loro mercato intercettando nuovi bisogni e nuovi target; allo stesso tempo, il rapporto tra il mondo delle strutture ricettive e dell’innovazione digitale potrà esprimere al massimo le proprie potenzialità, diventando protagonista di un sistema fortemente integrabile sul territorio di riferimento e supportando la ripresa economica post-Covid.

Come riportava il report 2019 “Innovazione e hospitality: quali leve per la competitività del turismo in Italia?” promosso da cdp e Scuola Italiana di Ospitalità, l’Italia è il primo Paese europeo per numero di hotel: il comparto alberghiero gioca, dunque, un ruolo di estremo rilievo, soprattutto nel confronto con gli altri peer in Europa.

La capacità di innovare costituisce uno dei fattori determinanti per lo sviluppo del settore. In un quadro generale in cui la domanda evolve, aumenta l’età media, cambiano le rotte turistiche e le sfide della sostenibilità si fanno sempre più pressanti, le nuove tecnologie modificano radicalmente la fruizione turistica lungo tutta la filiera.

Vi sono stati nel 2019 alcuni segnali di miglioramento nel sistema ricettivo italiano in termini di innovazione tecnologica. La quota di aziende con sistemi di gestione ERP (Enterprise Resource Planning) è in netta crescita, come la percentuale di imprese con un sistema CRM (Customer Relationship Management). Mentre ancora poco più del 10% delle imprese ricettive utilizza un PMS cloud, rispetto al 15% della Francia, al 20% della Spagna e al 32% del Regno Unito.

L’innovazione in ambito turistico comprende aspetti che vanno oltre il mero concetto di innovazione tecnologica, tra cui la capacità degli operatori di innovare nell’ambito dei modelli di business e della sostenibilità ambientale e sociale delle loro attività.

Il 2019 era stato l’anno record per l’occupazione, ma la pandemia ha fatto bruscamente invertire la rotta. Dall’esame dettagliato della situazione occupazionale del 2019, fotografata dal XII rapporto “Osservatorio sul mercato del lavoro nel turismo” redatto da Federalberghi e FIPE per conto dell’Ente Bilaterale Nazionale Turismo, si possono comprendere le enormi ricadute che l’emergenza Covid ha avuto.

Per rispondere a questo scenario, il Governo ha previsto contributi a fondo perduto del 150%, un’occasione fondamentale per il settore alberghiero di investire in innovazione per un rilancio efficace e competitivo.

La call selezionerà i migliori 5 prodotti che verranno presentati pubblicamente alle più importanti  strutture di ricezione turistica durante un incontro organizzato dal Comune di Monza che avrà ruolo di facilitatore. Gli Hotel Manager e le startup avranno la possibilità, durante l’incontro e in seguito, di fissare degli appuntamenti privati per la valutazione e la discussione del prodotto che potrà essere acquistato e assunto completamente o in parte dalle strutture ricettive.

Il percorso di selezione e sviluppo sarà il seguente:

  • Apertura della call il giorno 16 ottobre 2021
  • Chiusura della call il giorno martedì 21 Novembre 2021
  • Raccolta candidature
  • Valutazione dei progetti migliori e comunicazione ai candidati entro una settimana dalla chiusura
  • Open Innovation Day: Evento di incontro patrocinato dal Comune di Monza con expert corner
  • Follow up e supporto nello sviluppo della relazione commerciale

La sola registrazione, ai fini della candidatura, alla call avverrà attraverso l’invio tramite mail all’indirizzo info@silva26.com