Quantcast
Autunno in Brianza: ecco dove andare a raccogliere le castagne! - MBNews
Ambiente

Autunno in Brianza: ecco dove andare a raccogliere le castagne!

Questa stagione è quella dei primi freddi ma che regala ancora belle giornate per poter stare all'aria aperta. Se avete voglia di stare un po' a contatto con la natura, magari cercando ricci, ecco alcuni posti da scoprire

castagne freeweb

La stagione dei primi freddi è decisamente arrivata. Archiviate le passeggiate sulla spiaggia, ora si passa a quelle nei boschi. Una delle attività più belle da fare è andare a castagne, ma sapete quali sono i luoghi migliori dove trovarle?

Il nostro territorio offre tantissimi luoghi immersi nella natura, parchi, boschi e sentieri, dove poter organizzare una breve gita fuori porta a caccia di castagne. Ecco una selezione di posti dove andare se volete cercare castagne in Brianza e fuori Milano.

Eremo di San Genesio a Colle di Brianza

La zona tra Campsirago e l’Eremo di San Genesio è ricca di castagneti, già camminando lungo il sentiero sarà facile trovare ricci oppure castagne già cadute. Se siete ben attrezzati, con scarponcini e guanti, potete anche addentrarvi nei boschi dove sarà più facile trovare anche castagne più grosse. Se siete abbastanza allenati, e le salite non vi spaventano, potete camminare salendo fino all’Eremo di San Genesio dove, oltre a godere di una vista meravigliosa, potrete anche fare una piccola sosta: c’è un punto ristoro e dei tavoli per un pic-nic.

Il sentiero dei proverbi a Lissolo

A Lissolo, frazione di La Valletta Brianza in provincia di Lecco c’è il sentiero dei proverbi che si snoda nel verde dei boschi del Parco del Curone. Un percorso facile da fare, soprattutto se ci sono dei bambini, ma anche molto ricco di castagne. Se scegliete di percorrere questo sentiero per la vostra gita autunnale, oltre ad andare a caccia di ricci, sarà anche una bella occasione per rivivere la storia del nostro territorio. Qui, infatti, gli escursionisti troveranno diversi pannelli di legno con riportati alcuni dei più tradizionali proverbi in lingua brianzola corredati anche da illustrazioni, un bel modo per rivivere le vecchie tradizioni.

Castanun de Buncava, a Barni

“Castanun de Buncava” è uno dei più straordinari monumenti naturali del Triangolo Lariano. Si tratta di un castagno colossale che si erge imponente lungo il fianco settentrionale del Monte Colla, a circa 900 m di quota. Siamo a Barni (CO), in Alta Vallassina. Ha circa 250 anni ed è alto più di 20 metri.

Il Castanun si trova sulla strada tra Barni e Conca di Crezzo: per raggiungerlo bisogna seguire per un breve tratto una pista agrosilvopastorale che sale verso Sud-Ovest e poi un sentiero che se ne stacca calando verso destra, seguendo le indicazioni. Un posto che merita, se non altro, se riuscite a raggiungere il punto più alto del sentiero, per godervi una meravigliosa vista sul lago di Como.

I sentieri della Valle del Curone.

Nella lista dei luoghi più belli della Brianza dove andare a caccia di castagne non poteva certo mancare Montevecchia e i suoi 11 sentieri. Qui avrete solo l’imbarazzo della scelta su quale percorrere per riempire le vostre sacche di juta oppure, per ché no, provare a farli tutti. Sono 11 sentieri, dal più semplice a quello un pochino più impegnativo, che toccano ben 12 comuni: Cernusco Lombardone, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Olgiate Molgora, Osnago, Perego, Rovagnate, Sirtori, Viganò, Merate e Lecco.

Se volete una mano a scegliere il sentiero più adatto a voi, potete leggere qui.

Bosco del Chignolo a Montemerlo

Nel comune di Triuggio, all’interno del Parco Regionale della Valle del Lambro, sorgono i boschi e la pineta del Chignolo, luogo adatto per estraniarsi dal traffico cittadino e per immergersi nella tranquillità della natura ma  soprattutto, data la presenza di castagni, è il posto perfetto per cercare qualche riccio pieno di castagne. Un posto davvero molto bello che, non a caso, era stato scelto anche come set da Ligabue per uno dei suoi video musicali. 

Il Castagneto di Enco a Rezzago

Ci spostiamo leggermente verso il territorio del comasco, Alto Lariano, per segnalarvi un altro bosco, pianeggiante e quindi adatto a tutti gli escursionisti, anche quelli meno esperti: il Castagneto di Enco a Rezzago. Ci si può arrivare con una strada asfaltata ripida ma non particolarmente impegnativa che richiede circa un’oretta di camminata partendo dal parcheggio del comune di Rezzago. La zona è abbastanza battuta quindi, se non sarete particolarmente fortunati con la ricerca di castagne, potrete comunque ammirare i Funghi di Terra:  curiose architetture naturali che si trovano sul fianco destro del vallone percorso dall’omonimo torrente, affluente del Lambro.

Il Lago delle Fiabe a Montorfano

Per una passeggiate a contatto con la natura, è consigliato anche il giro ad anello al Lago di Montorfano (CO), detto anche il Lago delle Fiabe. Un percorso facile, adatto anche ai più piccoli, che permette non solo di andare a caccia di castagne ma anche di ammirare il foliage, ovvero le foglie che si colorano dei tipici colori dell’autunno. Sarà anche una piacevole scoperta per chi, oltre alle castagne, vuole ammirare anche la fauna: il Lago di Montorfano è infatti abitato da uccelli acquatici come anatre, germani reali e falaghi e non è difficile vederli nuotare tra le piante lacustri e i canneti.

 

 

Ora aspettiamo anche i vostri suggerimenti, conoscete altri boschi o sentieri dove poter fare delle belle passeggiate autunnali?