Sport

Stroppa: “La squadra è quasi al 100%”. E domani il Monza sfida Alessandria

"Torniamo in campo con la voglia di riprenderci quello che ci meritiamo".

giovanni stroppa

  1. Dopo due vittorie consecutive all’U-Power Stadium il Monza vuole allungare questa striscia positiva anche nella partita di Lunedì 1 Novembre, che si disputerà contro l’Alessandria alle ore 15:00.

A crederci per primo è il mister, Stroppa, che però sa anche che tipo di avversario dovrà affrontare: “L’Alessandria si è ritrovata dopo un inizio difficile, gioca in velocità, in verticale, è una squadra molto aggressiva. Sarà una gara da affrontare col piglio e con l’atteggiamento giusto.”

Mister Stroppa, che a detta sua, non è mai stato così ottimista per gli step fatti dalla propria squadra ha voluto rimarcare nell’arco di tutta la conferenza quanto questa ora stia bene e quanto manchi sempre meno a vedere la sua rosa al 100%.

“Vedo dei segnali importanti, abbiamo alzato il livello. Abbiamo molti margini di miglioramento ma la squadra si è imposta in maniera importante anche sotto l’aspetto caratteriale. Dobbiamo migliorare nel dominare le partite e nel volere determinare anche in maniera individuale ma credo che la squadra abbia fatto uno step in più.”

Sotto l’aspetto della classifica Mister Stroppa non si fa problemi a guardarla e a mostrarla anche ai suoi ragazzi.

“Ho fatto vedere ai miei ragazzi dove potevamo essere con soltanto due risultati diversi, l’ho fatta vedere perché questa voglia di ritornare in campo per riprenderci quello che ci meritiamo dev’essere assolutamente la base per dimostrare a noi stessi che noi meritiamo una classifica diversa”.

Giovanni Stroppa si è espresso anche sulla questione infortuni, che sembra davvero essere il tallone d’Achille di questo inizio campionato dei biancorossi: “Sono coincise delle partite ravvicinate con alcune defezioni, ma gli infortuni non sono gravi. Già domani recupereremo un paio di giocatori (Ciurria e Valoti), mentre Dany Mota e Mazzitelli sarà possibile rivederli a Crotone.”

In conclusione un commento anche sulla partita pareggiata 1-1 qualche giorno fa a Vicenza: “Ero arrabbiato, deluso. Quando vedi che funziona tutto è il risultato che ti fa fare un salto di qualità nella consapevolezza di fare le cosa – e ripetendo gli aspetti positivi della sua squadra- questa squadra sta arrivando sotto questi aspetti, a fine partita era arrabbiata. Avevano il piglio giusto e per questo c’è la voglia di tornare subito in campo.”

“I ragazzi continuano a darmi solo segnali positivi, ho delle certezze. Ci alleniamo molto bene, mi tengo tutto quello che la mia squadra sta facendo. Forse mai sono venuto qua a parlarvi con questa sensazione di positività”.

Articolo di Alessandro Baldoni