Quantcast
Bianca Tummino è la nuova coordinatrice della Protezione Civile di Bovisio Masciago - MBNews
Sociale

Bianca Tummino è la nuova coordinatrice della Protezione Civile di Bovisio Masciago

La nuova responsabile ha 20 anni, vive a Limbiate, nella vita è studentessa di Marketing al corso Its “Rosario Messina” a Lentate sul Seveso.

Bianca Tummino

Cambio al vertice del gruppo comunale di Protezione civile di Bovisio Masciago: Bianca Tummino è la nuova coordinatrice. Prende il posto di Cesare De Angeli, che ha deciso di lasciare l’incarico per motivi personali e per dedicarsi ad altre attività. La nuova responsabile ha 20 anni, vive a Limbiate (“Ma sono sempre stata bovisiana”), nella vita è studentessa di Marketing al corso Its “Rosario Messina” a Lentate sul Seveso.

“Mi sono avvicinata alla Protezione civile nel 2020 – racconta la nuova coordinatrice – durante il periodo della pandemia. Da studentessa avevo tempo da dedicare alla collettività e il desiderio di rendermi utile in un qualche modo. Così, insieme ai volontari, mi sono messa a disposizione per la consegna delle mascherine. Poi a dicembre ho frequentato il corso e sono entrata nella Protezione civile a pieno titolo”.

Quando De Angeli si è fatto da parte, lei ha deciso di proporsi alle elezioni interne, segno della volontà di impegnarsi a fondo e in modo continuativo a questa attività. I volontari, che hanno apprezzato il suo entusiasmo e la sua disponibilità, l’hanno scelta come nuova coordinatrice.

“Ho tanto da imparare – afferma Tummino – c’è tanto lavoro da fare tutti insieme. Adesso, anche con l’arrivo di nuovi volontari, abbiamo deciso di riorganizzare le squadre che operano sul territorio”.

Il suo incarico non ha scadenza: una volta diventata coordinatrice, lo resta finché a sua volta non deciderà di fare un passo indietro (o finché un sindaco non deciderà di destituirla per gravi motivi).

“Personalmente – afferma il sindaco Giovanni Sartori – accolgo con estremo favore la scelta dei volontari di averla come nuova coordinatrice. Sono molto soddisfatto nell’apprendere che ci sono giovani che decidono di mettersi a disposizione della collettività, in questo caso anche assumendosi responsabilità. Tra l’altro in un’attività non certo semplice: la Protezione civile, al di là delle attività ordinarie, vive anche di imprevisti. Significa dunque essere sempre pronti e sempre a disposizione. A nome della collettività, però, in questo momento va anche al suo predecessore, ovvero Cesare De Angeli, coordinatore per due soli anni ma che, come tutti ben sappiamo, a causa dell’emergenza Covid sono stati impegnativi per tutti”.

Articolo scritto da Veronica Todaro