Quantcast
Arcore, il centro storico dopo le elezioni? Le proposte dei candidati - MBNews
Politica

Arcore, il centro storico dopo le elezioni? Le proposte dei candidati

Per Forza Italia Arcore invece la decisione dovrebbe essere più radicale rispetto a quella di Paola Palma: "Bisogna avere il coraggio di fare un'isola pedonale in via Umberto I fino alla chiesa".

arcore via umberto primo

Centro storico pedonale nei weekend. Questa la proposta di Paola Palma, candidato sindaco di Arcore. La chiusura al traffico potrebbe iniziare con un calendario semestrale di eventi o iniziative sia comunali che dei commercianti che giustificherebbe, appunto, il divieto di accesso alle auto alla via centrale del paese.

L’area potrebbe però estendersi da via Umberto I fino alla zona della chiesa. “L’idea è quella di fare una sperimentazione inizialmente sulla base di eventi e iniziative e poi di ipotizzare una chiusura nei weekend- ha spiegato Paola Palma-. Immagino eventi sia comunali sia privati dei commercianti come aperitivi organizzati dai bar per esempio. In questo modo potrebbero trovare posto in strada i tavolini che ora non è possibile posizionare per via dell’attraversamento delle auto in via Umberto I”.

L’ipotesi, semplice sulla carta, potrebbe non essere così una passeggiata da attuare anche perché in passato di sperimentazioni simili se ne è parlato parecchio ed era stata organizzata la chiusura alla domenica. “Chiudere al traffico una strada non è cosa semplice- ha precisato Paola Palma-. Vorremmo fare uno studio di un progetto condiviso sia con i commercianti che con i residenti della zona”.

Una proposta, quella del candidato sindaco del Centrosinistra ad Arcore Palma, che ricalca, seppur in parte, quella ipotizzata da Claudio Bertani di Forza Italia che spinge però verso una chiusura completa: “Bisogna avere il coraggio di fare un’isola pedonale di via Umberto I fino alla chiesa“.

Il candidato del Movimento Cinque Stelle Luca Monguzzi è più cauto sul tema. “L’obiettivo è quello di pedonalizzare il più possibile il territorio, iniziando proprio dal centro storico con una chiusura al traffico nei giorni festivi e di domenica, ma prima occorre ripensare all’intera area con una riqualificazione organica”.