Quantcast
Lissone, in corso la sostituzione di 90 canne fumarie e di 72 caldaie - MBNews
Attualità

Lissone, in corso la sostituzione di 90 canne fumarie e di 72 caldaie

Il comune metterà a disposizione 400 mila euro per la messa a norma di tutti gli alloggi comunali.

comune-lissone-esterno-mb

Un maxi-intervento di riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico con la  sostituzione di 90 canne fumarie e di 72 caldaie, per un investimento da parte del Comune di oltre 400mila euro: una somma che consentirà di completare la messa a norma degli Alloggi comunali presenti sul territorio comunale.

È entrato nel vivo proprio in queste settimane il progetto di manutenzione e progressiva riqualificazione che sta interessando gli immobili pubblici, un percorso avviato ormai sei anni fa con la “Carta d’identità” degli alloggi comunali e poi proseguito costantemente negli anni.

Gli interventi in corso in queste settimane interesseranno progressivamente i condomìni di via Nenni (civico 12 e 16), via Negri (civici 2, 4 e 6), via Pacinotti (civico 82), via Lamarmora (civico 9) e via Volta (civico 29 e 31). 

I lavori di messa a norma delle canne fumarie si inseriscono, come detto, in un più ampio programma di manutenzioni che periodicamente interessano i 308 alloggi a destinazione Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) di cui l’Amministrazione comunale è proprietaria, rispettivamente dislocati in 15 complessi edilizi.

Prevista anche la sostituzione di 72 caldaie con nuove apparecchiature di più recente costruzione: in questo modo, la quasi totalità degli inquilini degli alloggi comunali potrà usufruire di un più moderno sistema di riscaldamento.

“Ormai dal 2016, l’Amministrazione Comunale di Lissone ha effettuato uno screening che ha permesso di prevedere una programmazione degli interventi finalizzati a valorizzare il patrimonio alloggiativo comunale – sottolinea Marino Nava, vicesindaco con delega alla Città Vivibile – Per il 2021 abbiamo stanziato una cifra considerevole, pari a 430mila euro, che va a completare lavori fondamentali per la sicurezza degli inquilini. Con questi investimenti il patrimonio del Comune sarà accresciuto e con esso anche la vivibilità dei nostri inquilini. Sostituire le canne fumarie e le caldaie, alcune delle quali vecchie di decenni, significa compiere un’azione che innalza il livello di sicurezza dello spazio abitativo”.