23 Settembre 2021 Segnala una notizia
La Lombardia tra le prime regioni EU per inquinamento: i dati Eurostat spaventano

La Lombardia tra le prime regioni EU per inquinamento: i dati Eurostat spaventano

14 Settembre 2021

Medaglia nera, e purtroppo non è una novità. La pagelle di Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea responsabile della pubblicazione di statiche e di indicatori di qualità a livello europeo per consentire confronti fra paesi e regioni, e il nuovo report 2021 di Legambiente confermano il dato negativo sull’inquinamento nell’area della pianura padana e della Lombardia. Secondo i dati, infatti, sarebbe proprio la nostra Regione ad essere tra le prime per inquinamento nell’Europa Occidentale, sfiorando i livelli dell’Europa dell’Est. E non è tutto: si aggiunge anche il triste primato per morti da Covid nel 2020.

Dati Eurostat: Lombardia prima in Europa per decessi Covid 2020

Covid e mortalità. A dare i dati è il Regional Yearbook, edizione 2021, prodotto da Eurostat, in cui vengono analizzate, sotto forma di dati statistici, le varie macro aree che compongono l’Unione europea. Tanti i parametri messi sul piatto «for understanding and quantifying the impact of political decisions in a specific territory or region» (letteralmente «comprendere e quantificare l’impatto delle decisione politiche sui nostri specifici territori»). Relativamente ai decessi Covid, la Lombardia è la prima in Europa: il report mostra infatti che il numero medio di decessi settimanali è stato 2,5 volte più alto della media fra il 2016 e il 2019. Dopo di noi alcune aree della Spagna – uno dei Paesi più colpiti dall’emergenza Coronavirus – e la regione Liguria.

Legambiente: “In Lombardia solo il 15% delle azioni contro l’ inquinamento sono state completate”

Ma non è solo l’Eurostat a dare brutte notizie. Sul tema inquinamento a inizio settembre già 11 città italiane avevano superato la soglia dei 35 giorni nell’anno solare con una media di PM10 giornaliera superiore ai 50 microgrammi al metro cubo. Tra queste c’erano le “vicine” Brescia e Cremona. Un numero che senza dubbio rischia di aumentare. Vicine alla soglia critica sono tra Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna, Torino (con 34 giorni di sformanti), Asti (33), Lodi e Reggio Emilia (32), Bergamo (31) e Parma (30). Il recente dossier Legambiente “Mal’aria 2021 edizione speciale – I costi dell’immobilismo” analizza le misure strutturali e straordinarie dichiarate, promesse e messe in atto dal Governo e dalle Regioni della Pianura Padana. Classifica nella quale “trionfa” la Regione Lombardia, con solo il 15% delle azioni completate.
Se a ciò si aggiunge che in una delle aree più urbanizzate, ovvero la Brianza, la regione ha previsto il passaggio di una nuova autostrada, le prospettive future non sono di certo delle più rosee.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi