23 Settembre 2021 Segnala una notizia
Arcore, Forza Italia boccia la scelta della Giunta sulla RSA

Arcore, Forza Italia boccia la scelta della Giunta sulla RSA

13 Settembre 2021

E’ una bocciatura secca quella che arriva da Forza Italia davanti al passo in avanti del Comune di Arcore verso la realizzazione della RSA. Un passo in avanti rappresentato dall’approvazione del piano attuativo dell’opera e dalla firma, prevista per metà settembre, della convenzione tra Comune e Borgolecco Iniziative.

“Non sappiamo se è ancora possibile fare qualcosa per cambiare questo iter dato che la Giunta non coinvolge l’opposizione nemmeno su tematiche così importanti – ha spiegato il forzista Claudio Bertani –. Sottolineo però che la decisione di costruire quest’opera invia S. Apollinare, andrà a peggiorare ancora il nostro già martoriato territorio“. Una presa di posizione secca quella di Claudio Bertani, di Forza Italia.

“La città è fatta di pieni e di vuoti- ha continuato-. La continua cementificazione crea un disequilibrio e danneggia l’estetica di Arcore. Il sindaco e anche il candidato sindaco Palma, dicono di orientarsi verso scelte green ma a guardare i fatti le cose non stanno così. La RSA sicuramente deve essere fatta ma non nell’area di via S. Apollinare come deciso dalla Giunta. Le alternative in città c’erano, anzi, ci sono. Sto pensando a viale Lombardia, o all’area vicino alla stazione. Certo, sarebbero state soluzioni forse più complicate da trovare con il privato e da organizzare ma i tentativi potevano e dovevano essere fatti. E’ compito del Comune trovare alternative coerenti che sappiano dare il giusto peso anche all’interesse pubblico”.

E se l’opposizione dice di no, la Giunta cammina invece spedita verso la realizzazione della RSA in via S. Apollinare e rimanda al mittente le accuse.

“Ricordo che questa è un’opera privata convenzionata sì con il Comune per la parte sanitaria e per il piano attuativo- ha precisato l’assessore all’Urbanistica Roberto Mollica Bisci-. Il terreno è di proprietà privata destinata a servizio pubblico. Il Consiglio Comunale nel 2019 ha espresso la possibilità di edificare la RSA dettagliando la tipologia di servizio necessario in quel lotto. L’area di via Lombardia è invece pubblica e si sarebbe dovuta fare una permuta tra le due aree, previa perizia, tra noi e l’operatore. L’operatore non ha accettato questa possibilità anche dopo diversi incontri. Non ha voluto proseguire per delle motivazioni legittime che ci ha illustrato. E quindi legittimamente ha scelto di continuare l’opera nella sua proprietà.

Io capisco l’opposizione che fa l’opposizione come giusto che sia- ha continuato Mollica Bisci-. L’amministrazione ha sempre operato nella totale legittimità e soprattutto nel rispetto delle norme sia urbanistiche che di lavori pubblici. Quindi non capisco quale sia ancora l’ostinazione nel dover dire che si doveva scegliere un’altra area. L’altra area non era fattibile perché non di proprietà dell’operatore. Se l’opera fosse stata realizzata dal Comune allora si, si sarebbe potuto intervenire in altro modo. Sono convinto sia un’opera necessaria, che serve. Sono convinto che dal punto di vista delle urbanizzazioni il quartiere avrà benefici semplicemente perché ci sarà forte incremento di parcheggi pubblici nella zona oltre a quelli interrati”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi