Lettera al direttore

Attualità

Arcore erba non tagliata a scuola, la replica de “Lo Sciame” al duro attacco dell’Assessore Bisci

Ecco arrivare puntuale la replica de Lo Sciame, che non solo si difende, ma riporta una realtà dei fatti ben differente. 

scuola elementare di Bernate Arcore 2

Non si è fatta attendere la replica della cooperativa Lo Sciame che ad Arcore ha in appalto lo sfalcio del verde in città e che era stata attaccata duramente dall’assessore Roberto Mollica Bisci. Il caso era scoppiato giovedì quando all’entrata della scuola di via Perugino nella frazione di Bernate i genitori e il personale docente si erano lamentati con il comune per aver trovato l’erba alta e le erbacce, invece che una scuola in ordine.

L’assessore dopo aver raccolto i malumori non solo aveva allertato la cooperativa, che nel giro di poche ore aveva tirato a lucido l’area esterna della scuola, ma l’aveva anche additata come rea di quanto di peggio fosse accaduto. “In 5 anni di servizio pubblico non ho mai pensato che dovessi fare il cane da guardia per qualcosa che dovrebbe avvenire automaticamente. Per quello, per il sottoscritto è inaccettabile una situazione del genere!”

La replica de Lo Sciame

Ecco quindi arrivare puntuale la replica de Lo Sciame, che non solo si difende, ma riporta una realtà dei fatti ben differente.

“Giovedì 9 settembre 2021 abbiamo preso atto, nostro malgrado, di essere stati individuati quali responsabili della mancata pulizia delle aree pavimentate della scuola De Gasperi di Bernate, situazione che ha causato disagio perché avvenuta in concomitanza con la riapertura delle scuole.

Precisiamo che l’intervento non è di nostra pertinenza e che non abbiamo libero accesso alla scuola. Oltre a non essere stati avvisati dell’apertura della stessa, l’intervento non era stato richiesto né programmato poiché l’area – che tra l’altro è occupata da un cantiere – non è compresa nella manutenzione del verde poiché completamente pavimentata.

A seguito della richiesta dei tecnici e dell’amministrazione, siamo prontamente intervenuti per risolvere il problema e ripristinare il decoro; pertanto rimaniamo ancora più dispiaciuti per essere stati pubblicamente additati quali responsabili di una situazione – comprendiamo non gradevole – che però non dipendeva da noi. Abbiamo operato nel rispetto dei contratti e dei capitolati in essere, in collaborazione con gli uffici preposti.

Riteniamo assolutamente necessario precisare la nostra posizione a difesa della nostra immagine e a tutela di attività e lavoratori (soci e dipendenti, anche arcoresi). Rammentiamo che siamo una storica realtà di Arcore, nonché una Cooperativa Sociale che occupa oltre 170 persone (di cui circa 60 svantaggiate), con diverse attività proprio in Arcore.

Ci auguriamo che tutti i soggetti coinvolti si muovano in un’ottica di rispetto e collaborazione per risolvere eventuali criticità con spirito propositivo e costruttivo.

Lo Sciame Cooperativa Sociale ONLUS”