25 Ottobre 2021 Segnala una notizia
SìAmo Varedo attacca la giunta Vergani (Lega) sulla Snia: "In pochi state decidendo il futuro di molti"

SìAmo Varedo attacca la giunta Vergani (Lega) sulla Snia: “In pochi state decidendo il futuro di molti”

6 Agosto 2021

Mancano circa due mesi alle prossime elezioni comunali e a Varedo si tirano le prime somme. “Vergogna, con un blitz la Giunta Vergani decide il futuro di Varedo“. È quanto si legge nei manifesti a firma Sìamo Varedo, la lista civica in lizza alle elezioni comunali previste per il prossimo ottobre, e che quest’oggi, venerdì’ 6 agosto, sono apparsi in città.

SÌAMO VAREDO, ECCO I DUBBI SULLA QUESTIONE SNIA

L’attacco è frontale e diretto. Riguarda le scelte, non condivise, che l’attuale amministrazione Vergani ha invece deciso di portare avanti. “Non è ammissibile – spiega il candidato sindaco, Sandro Vitiello – che il futuro di un paese, che riguarda anche svariati comuni limitrofi, venga deciso da un’amministrazione a tavolino.

Senza fare appropriate commissioni e senza aver coinvolto le attuali opposizioni in modo adeguato. Se questi sono i presupposti, noi non ci stiamo: i cittadini hanno il diritto di sapere e conoscere la verità, ossia che il 6 di agosto, quando la maggior parte delle persone saranno in vacanze, i pochi decidono le sorti di molti“.

A onor di cronaca, nel corso del consiglio comunale che si terrà questa sera (Qui il link per seguire la diretta sulla pagina Youtube del Comune di Varedo a partire dalle 21.00) la giunta Vergani porterà in Consiglio una delibera che, stando a quanto dichiarato dalle attuali opposizioni, “concede ai nuovi proprietari della Snia tutto quello che hanno chiesto“.

Precisa il candidato sindaco di SìAmo Varedo: “Si parla di un’enorme area (circa 50 mila mq) per la logistica nella zona Sud della Snia. Varedo, senza che sia ancor stato fatto un piano viabilistico solido e puntuale, vedrà centinaia di camion che caricheranno e scaricheranno merci, bloccando ulteriormente la Comasina.

Una scelta già di per sé discutibile e che – precisa Sandro Vitiello – andrà ulteriormente ad impattare sull’inquinamento acustico e ambientale“.

Per il candidato sindaco, inoltre, non è ancora stata data  nessuna garanzia sul verde, escluse delle effimere promesse. “Al contrario – precisa – di certo c’è solo la garanzia che Varedo vedrà dei nuovi supermercati,alcuni dei quali deliberati da poco. Per la precisione sono ben sei, distribuiti su 15 mila mq, i quali andranno a penalizzare le nostre piccole attività commerciali“.

Conclude Sandro Vitiello: “In 10 anni di amministrazione del centro Destra, Varedo è diventata un dormitorio. La nostra volontà è quella di adoperarci al servizio delle persone nel modo più chiaro e trasparente possibile. Mi auguro che anche i molti cittadini di buon senso del centro Destra vorranno iniziare a lavorare con questo spirito”

LA RISPOSTA DELLA GIUNTA VERGANI

Non tarda ad arrivare la risposta da parte dell’attuale amministrazione. Matteo Figini, assessore agli affari Legali del Comune commenta: “I cittadini potranno collegarsi in consiglio comunale trasmesso in diretta Youtube e capiranno da soli chi racconta fandonie e chi agisce. Domani il link sarà come sempre sulle pagine social del comune.
Certe illazioni prive di fondamento non meritano risposte puntuali, ma solo disinteresse.

A partire dal sindaco, noi lavoriamo per Varedo: un’area ferma da decenni anche per demeriti loro. Loro rincorrono un consenso che non hanno facendo sempre propaganda “contro” e mai proponendo. Noi, invece, siamo un’amministrazione del fare che non ha timore di fare delle scelte”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi