Quantcast
Motoclub Vimercate, continua il buon momento di MC7 corse - MBNews
Sport

Motoclub Vimercate, continua il buon momento di MC7 corse

Il Motoclub Vimercate non si smentisce nemmeno questa volta, dopo gli ottimi risultati in Coppa Italia della scorsa settimana, anche in questo ultimo weekend del National Trophy i piloti del team arrivano a ottenere buoni piazzamenti.

motoclub-vimercate-mc7

Dopo gli ottimi risultati in Coppa Italia, il team Motoclub Vimercate non ha dovuto spostarsi dal circuito ‘Marco Simoncelli’ di Misano Adriatico per affrontare il quarto round del National Trophy: a Dario Latrecchina si unisce Fabrizio Perotti come ‘wild card’-

L’esperienza accumulata la settimana prima si rivela utile per la messa a punto delle due Aprilia RSV4 Factory, consentendo ai due piloti di staccare buoni tempi sin dalle prove libere del giovedì e venerdì.

Nelle prove ufficiali Perotti ottiene un tempo di 1.37.459 (sesto posto in griglia) e Latrecchina 1.39.167 (quattordicesimo).

Il ‘National Trophy’ è un trofeo secondo solo al Campionato Italiano Velocità in quanto a qualità dei partecipanti, tanto che diversi piloti al CIV si iscrivono (anche come ‘wild card’) per mantenersi in allenamento ed accumulare chilometri; ciò alza ulteriormente il livello della competizione e sta provocando mugugni negli iscritti dei due campionati: i partecipanti al CIV che non corrono nel ‘National’ protestano per i vantaggi che ne derivano dalla presenza, mentre i team vedono praticamente azzerate le speranze che i loro piloti (non in grado di affrontare il CIV) riescano a lottare per le posizioni di rilevo.

La gara è vivace sin dalle prime battute. La buona partenza di Fabrizio Perotti gli consente di restare sesto nel gruppo composto da Tamburini, Saltarelli, Salvadori, La Marra e Gamarino che dovrà ritirarsi per noie ai freni nel secondo giro.

La bagarre continua con La Marra che sorpassa Salvadori; mentre Tamburini va verso la vittoria, si creano due coppie che iniziano a duellare, La Marra con Saltarelli e Salvadori con Perotti.

Fabrizio resta incollato al suo avversario ma pur essendo più veloce del pilota del team Barni sin dopo il Curvone, perde due decimi negli ultimi due settori non riuscendo ad avvantaggiarsi a sufficienza per poter attaccare il pilota della Ducati. Dopo dieci giri di lotta finiranno nell’ordine sotto la bandiera a scacchi in quarta e quinta posizione, separati di 220 millesimi.

Le buone partenze di Dario Latrecchina sono una parte del suo repertorio di guida e anche stavolta non si smentisce: recupera tre posizioni e resta undicesimo solo un giro quando si porta in decima; nel corso del quarto passaggio supera Butti e visto il distacco da Ciacci che lo precede si limita a mantenere la posizione; ma la catena della BMW del pilota di Trebbisacce si spezza all’inizio dell’ultimo giro lasciando a Dario l’ottava posizione finale.

Prossimo impegno per il Team MC7 Corse la Pirelli Cup al Mugello Circuit.

Più informazioni