Quantcast
Motoclub Vimercate, ottimi risultati nel 3° round della Coppa Italia - MBNews
Sport

Motoclub Vimercate, ottimi risultati nel 3° round della Coppa Italia

Buoni risultati per i ragazzi di Colombo appartenenti al Motoclub Vimercate, ovvero Pedrotti ed Ercolani, autori di prove importanti nella Coppa Italia in quel di Misano Adriatico.

motoclub-vimercate

Per questo appuntamento della Coppa Italia a Misano Adriatico la grossa novità era il ritorno del pubblico sugli spalti e chi ha sfidato il caldo torrido ha potuto gustarsi gare combattute e divertenti.

Il team del Motoclub Vimercate di Matteo Colombo schierava Fabrizio Perotti ed Emiliano Ercolani reduci dai podi conquistati a Vallelunga e Dario Latrecchina iscritto come wild card per preparare la gara del National Trophy della settimana successiva.

Nelle prove libere del giovedì Perotti incappa in una scivolata al curvone (che si affronta a oltre 230 orari) ma, per fortuna, si rivela con conseguenze limitate per il pilota e la sua Aprilia RSV4: la moto e il pilota sono scivolati senza impuntarsi e la squadra non ha avuto difficoltà a proseguire il programma. L’incidente tuttavia condizionerà le prove del venerdì vista la comprensibile cautela con la quale affronteranno il curvone, stante il perdurare dell’alta temperatura dell’asfalto.

Le sessioni del sabato consentiranno ai due piloti di migliorare i loro tempi; per Fabrizio Perotti il tempo di 1.38.196 varrà la sesta posizione: peccato che un’anomalia al motore non gli consenta di fare meglio, mentre Latrecchina sarà sedicesimo (1.39.007). Dario non potrà partecipare alla gara del pomeriggio essendo l’ultima richiesta di iscrizione pervenuta.

Il gran caldo provoca qualche inconveniente sulla griglia di partenza, con i motori che vanno in ebollizione e costringono gli organizzatori a consentire un altro giro di ricognizione per permettere ai piloti di abbassarne le temperature e agli addetti di rimuovere dal circuito le moto che si sono ammutolite.

La gara, accorciata di un giro, vedrà Perotti arrivare sesto assoluto ma preceduto da quattro wild card, quindi, ai fini della classifica della Pirelli Cup, è secondo preceduto dal solo Bernardi.

Domenica il meteo decide di scombinare i piani dei partecipanti: un temporale estivo scoppia durante la pausa pranzo e le gare che precedono la Pirelli Cup sono dichiarate bagnate; le moto del team MC7 Corse vengono di conseguenza preparate con l’assetto morbido adatto all’uso delle gomme ‘rain’. Ma d’estate le cose possono cambiare rapidamente: complici la temperatura e il vento caldo, la pista si asciuga, anche fuori della traiettoria, consentendo alla Direzione Gara di dichiarare la ‘dry race’, gara asciutta, con due giri di warm up per permettere ai piloti di prendere visione delle condizioni dell’asfalto. Tutte le squadre adottano le gomme slick e gli assetti adatti.

La prima partenza è stoppata dopo pochissimo a causa di un incidente e al secondo via Perotti si piazza in terza posizione dietro a Bernardi e alla wild card Salvadori, mentre Latrecchina si esibisce nella sua micidiale partenza guadagnando ben nove posizioni, ma il motore si surriscalda e Dario è costretto al ritiro.

La gara di Fabrizio si rivela in salita a causa del prematuro degrado della gomma posteriore, particolarmente sollecitata dalla doppia partenza e dalla temperatura: al terzo giro viene superato da Velini e al penultimo da Vietti-Ramus terminando in quinta posizione; purtroppo una sola wild card lo precede, risultando così quarto nella classifica della Pirelli Cup.

Per Emiliano Ercolani e la sua Yamaha R3 è stato un week end fantastico: dopo un già buon quinto posto in griglia, si esibisce in due gare magistrali. Memore che la condotta attendista si è rivelata valida a Vallelunga, nella “Sprint Race” del sabato sulla distanza di sette giri si mantiene in sesta posizione in coda al gruppo per tre giri, sale in quinta e dopo due giri in quarta, facendo registrare anche il giro veloce della gara con 1.51.518, un secondo più veloce delle prove. Con un’uscita perfetta dall’ultima curva vince la gara bruciando sul traguardo Iacoi di un decimo, Pizzoli, Palladino e Coccioni compresi in sei decimi.

Festa grande ai box e sotto il podio per tutto il team di Matteo Colombo.

Emiliano è ancora carico la domenica quando prende il via Gara 2 sulla distanza di 10 giri.

Questa volta il gruppo rimane più compatto, tipico di queste classi, con continuo scambio di posizioni; a metà gara i battistrada sono ridotti a cinque e il giovane pilota romagnolo occupa la terza posizione, sale in seconda per poi ridiscendere in terza mentre si ritira Pizzoli. All’ultimo giro Ercolani tenta l’affondo decisivo, si porta in testa ma è ripassato e, pur recuperando terreno al curvone, non riesce ad andare oltre la terza posizione battuto da Iacoi e, per soli 75 millesimi, da Passanisi.

Per lui il prossimo impegno sarà a settembre mentre per Perotti e Latrecchina saranno subito impegnati nella quarta tappa del “National Trophy” ancora sul circuito “Marco Simoncelli”.