Quantcast
Comunali 2021, a Desio il programma di Gargiulo punta su viabilità e sicurezza - MBNews
Politica

Comunali 2021, a Desio il programma di Gargiulo punta su viabilità e sicurezza

Il candidato civico, sostenuto anche da Lega e Fratelli d'Italia, ha annunciato in una diretta Facebook le sue proposte . Che, nelle intenzioni, sono aperte al contributo dei cittadini di Desio.

gargiulo-desio (Copia)

I problemi di connessione hanno solo in parte rovinato l’effetto sorpresa. Perché il tentativo di Simone Gargiulo, candidato sindaco a Desio di Lega, Fratelli d’Italia e della lista civica Per Desio per le prossime elezioni comunali in programma il 3 e il 4 ottobre, di dare un’accelerazione alla campagna elettorale, con la presentazione del suo programma attraverso una diretta Facebook annunciata all’ultimo momento, è, comunque, andato in porto.

E, così, nel tardo pomeriggio di un soleggiato 18 agosto, Gargiulo, 49 anni da poco compiuti, avvocato e titolare di uno studio legale, ha snocciolato i punti principali delle cose che farà se sarà chiamato alla guida della città brianzola. Tra le macro-aree più importanti c’è sicuramente, in primis, la viabilità, definita “una nota dolente”, ma anche la sicurezza, l’urbanistica, il commercio e le attività produttive.

LE IDEE PRINCIPALI

Il lungo elenco del programma elettorale di Gargiulo, che si era candidato a sindaco di Desio già cinque anni fa ed aveva ottenuto il 6,48% dei consensi al primo turno, riflette, nelle intenzioni, una vocazione chiaramente civica. In un quadro, data la coalizione che sostiene Gargiulo dopo la clamorosa defezione di Forza Italia, orientato anche verso la destra.

Tra le proposte che il candidato sindaco, considerato il contendente principale di Jennifer Moro, esponente del Partito Democratico, alla poltrona di primo cittadino di Desio, si ripromette di “approfondire e sviscerare anche con il contributo dei cittadini”, ci sono la “ripianificazione attenta e metodica della viabilità al fine di ripristinare fluidità del traffico e la sicurezza dei cittadini, date le numerose criticità in alcuni punti della città anche nel passaggio dei veicoli di soccorso” e il “compimento e sviluppo delle arterie esterne, fondamentali per ridurre il traffico e facilitare i flussi da/per SS36 e SS35”.

festival parco tittoni

Foto @ Riccardo Trudi Diotallevi Photography www.facebook.com/trudiphotography

Sul fronte della sicurezza, poi, Gargiulo considera una priorità l’illuminazione e la videosorveglianza con “la verifica degli impianti esistenti e il potenziamento con sistemi high-tech multifunzione”. Un tema di discussione proprio in questi giorni a Desio visto che il Comune ha deciso di investire 7mila euro per sistemare telecamere e impianti obsoleti e vandalizzati.

Nel suo programma elettorale, il candidato civico propone anche “l’istituzione di un tavolo di lavoro permanente tra istituzioni e forze dell’ordine e il potenziamento delle dotazioni personali della polizia locale compresi tablet, cellulari con software adeguati e spray al peperoncino”.

Altro tema complesso e delicato è l’urbanistica su cui Gargiulo ha elencato una serie di promesse. Dalla “modifica del PGT nell’ottica di incentivare la riqualificazione degli edifici esistenti con uno sguardo al recupero di spazi e volumetrie” alla “realizzazione di una reale cintura verde della città, curata e fruibile e all’adeguata manutenzione del verde pubblico” fino “agli incentivi per riqualificazioni energetiche e funzionali, alla riqualificazione degli edifici pubblici e all’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e nell’arredo urbano”.

Non manca nel programma elettorale, annunciato in diretta Facebook, la “realizzazione di vere piste ciclabili, una revisione del Piano Urbano del Traffico, la trasformazione della Palazzina Cremonini in museo dell’auto e il recupero della tettoia Gavazzi come museo del tessile”.

Altro capitolo ampio è quello del commercio e delle attività produttive. In questo settore l’esponente della lista civica Per Desio punta sulla tecnologia e su un coordinamento meno burocratico tra le varie componenti. Ecco allora, ad esempio, “un’applicazione che racchiuda tutte le attività commerciali e produttive della città, il potenziamento della rete wi-fi, il miglioramento del sito comunale”.

Ma anche la necessità di “incontri regolari tra amministrazione comunale, commercianti ed imprenditori per trovare soluzioni tempestive ed incisive, di rendere più veloci le operazioni imprenditore/amministrazione, di potenziare il SUAP e di uno studio per creare un progetto articolato “Desio sul modello Desio” perché il commercio a Desio diventi florido ma seguendo le caratteristiche che ha la nostra città”.

GIOVANI, CULTURA, SPORT E…

Quando manca meno di un mese all’inizio del nuovo anno scolastico, che sarà segnato ancora una volta dalle limitazioni legate al Covid-19, l’istruzione non poteva non essere al centro del programma elettorale di Gargiulo. Che propone il “censimento dello stato di fatto dei plessi scolastici, la messa in sicurezza e a norma degli edifici, la possibilità di implementare gli asili comunali attraverso la riqualificazione degli edifici pubblici, il sostegno al personale scolastico nel supporto alle disabilità e al disagio scolastico, potenziare i servizi pre e post scuola e rivedere il servizio trasporti studenti”.

aree fitness

L’attenzione al mondo della scuola si ricollega facilmente ad ambiti dalle connotazioni più variegate quali le politiche giovanili, lo sport e la cultura. Sul primo fronte il candidato, sostenuto anche da Lega e Fratelli d’Italia, propone anche la creazione di “un’area studio attrezzata all’aperto nel parco adiacente la biblioteca e di un centro di aggregazione giovanile in un edificio comunale, ma anche di incentivare l’imprenditoria giovanile sul territorio e migliorare l’interazione tra lo sportello unico delle attività produttive e l’informagiovani”.

Per quanto riguarda la cultura, oltre al legame con le associazioni del territorio, il focus ricade in particolare su Villa Tittoni, progettata da Giuseppe Piermarini, lo stesso architetto della Villa Reale di Monza, il monumento simbolo di Desio. “C’è bisogno di una riorganizzazione degli eventi in Villa Tittoni, con manifestazioni più consone alla location con lo spostamento dei concerti e simili nell’area feste dietro il Palabanco – afferma Gargiulo durante la diretta Facebook – è necessario valorizzare Villa Tittoni anche dal punto di vista architettonico”.

Più in generale, secondo il candidato civico, si potrebbero creare percorsi dedicati a Papa Pio XI, nato proprio a Desio e al vertice della Chiesa cattolica dal 1922 al 1939, alla Battaglia di Desio, combattuta nel 1277 e alla vecchia Tranvia con un collegamento ciclopedonale fino al Museo della scienza e della tecnica di Milano dove è esposto il Tram.

Lo sport è un altro dei temi caldi a Desio. Soprattutto per la presenza di strutture di un certo rilievo. In primis il Palabanco che “con una capienza di 8000 posti può essere proposto a grandi società sportive e può essere utilizzato per grandi eventi come concerti o esibizioni” sostiene Gargiulo. “Ma anche il Centro Sportivo da riqualificare tramite bandi regionali o europei, la piscina con ampliamento degli spogliatoi ed eventualmente delle vasche e il Parco Tittoni con  il miglioramento del percorso vita e la creazione di un’area cani e un solarium” aggiunge.

Nel programma di Gargiulo per le prossime elezioni comunali non mancano i capitoli delle politiche sociali e dei fondi di Next Generation, il Piano che riverserà sull’Italia cospicui investimenti europei per consentire la ripresa economica e sociale post Covid-19. “E’ necessaria l’istituzione di una delega all’interno di un assessorato già esistente, con l’obiettivo di svolgere attività di monitoraggio in itinere e post-conclusione dei lavori per verificare gli impatti concreti dei procedimenti amministrativi connessi ai fondi di Next Generation” propone Gargiulo.

Il primo a rispondergli, almeno simbolicamente, sarà Stefano Motta, insegnante e scrittore, candidato sindaco a Desio per Forza Italia, UDC – Unione di Centro, la Lista Civica “Desio Popolare”, il movimento civico “SìAmo Desio” e Impegno Popolare per l’Italia. Motta, questa mattina, 19 agosto, alle 11, presenterà il suo programma presso la sede del Comitato elettorale in via Garibaldi 61.