Quantcast
Disastro della diossina: a Meda si ricorda con il monologo "Il paese delle facce gonfie" - MBNews
Cultura

Disastro della diossina: a Meda si ricorda con il monologo “Il paese delle facce gonfie”

Il monologo riporta alla lontana estate del 1976 e all'incidente dell'azienda ICMESA, che causò la fuoriuscita e la dispersione di una nube di diossina.

boscodellequerce-biciclettata-icmesa-3-mb

Torna la kermesse “L’arte della terra“, ad impreziosire ulteriormente la ricca estate di eventi medesi. Appuntamento dal 29 al 31 agosto con Il paese delle facce gonfie un monologo agrodolce per un evitabile disastro ambientale che riporta alla lontana estate del 1976 e all’incidente dell’azienda ICMESA, che causò la fuoriuscita e la dispersione di una nube di diossina.

Tutti gli spettacoli avranno luogo alle ore 21.00 nel Cortile del Comune di Meda, Piazza Municipio. L’ingresso è ad offerta libera con prenotazione obbligatoria.

“Il paese delle facce gonfie”

di Paolo Bignami
con Stefano Panzeri
dramaturg Chiara Boscaro
regia Marco Di Stefano
assistente alla regia Cristina Campochiaro
responsabile tecnico Enzo Biscardi con il sostegno del MiC
con il sostegno di teatro in-folio/Residenza Carte Vive testo vincitore del Mario Fratti Award 2017 (New York, USA)

“Alcuni avvenimenti restano nella memoria personale e collettiva in modo indelebile e possono segnare la propria visione del mondo. Nel luglio di tanti anni fa io e altri bambini guardavamo il cielo nel timore che la nube tossica partita da Seveso potesse passare di lì. Era il 1976 e i disastri ambientali che seguirono troppo spesso hanno ricordato quanto accaduto a Seveso.

Il paese delle facce gonfie racconta un disastro ambientale che avrebbe potuto essere evitato se si fosse dato ascolto a chi aveva a cuore la salute della gente. La voce è quella di un uomo che vorrebbe tornare bambino, quando le nuvole gli passavano sopra la testa ed erano desideri che aspettavano di prendere forma. Il bambino ritorna nel linguaggio e nello sguardo ingenuo e dissacrante sugli avvenimenti. La storia, i luoghi e i personaggi sono di fantasia, ma tornano alla mente gli eventi che hanno danneggiato e continuano a danneggiare salute e ambiente, a testimoniare che poco si è imparato negli anni”. Paolo Bignami

Per informazioni & Prenotazioni 393 0363343 e-mail info@lartedellaterra.it

Trailer dello spettacolo

Foto repertorio MBNews