21 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Schiamazzi e atti vandalici: a Bovisio residenti esasperati

Schiamazzi e atti vandalici: a Bovisio residenti esasperati

17 Luglio 2021

A Bovisio sono stanchi per il mancato riposo notturno, esasperati dai continui schiamazzi. Senza contare la sporcizia e i rifiuti abbandonati praticamente sotto casa. Una situazione che si ripete ogni giorno, anche d’inverno in corso Milano, presso l’area del mercato, in via Paganini, in via Melgacciata, in via Desio, in largo Dabbeni, dietro il supermercato tra via Comasinella e via Desio, dove vengono utilizzati i carrelli per giocare agli autoscontri. Nemmeno i doppi vetri e le finestre chiuse attutiscono il rumore.

Artifici bande di ragazzi minorenni e non, che ogni notte utilizzano i vasti piazzali come pista da cross, campo da calcio, discarica, area feste con musica a palla e teatro per le risse. Non contenti, poi, infrangono bottiglie di birra sugli scivoli e sui giochi per i più piccoli, con gravi rischi per i bambini. I più grandi invece utilizzano i piazzali per sgommare con moto e auto.

“Non se ne può più”, raccontano i residenti esasperati che devono chiudere tutte le finestre di casa per cercare di dormire. Ma nemmeno i più fortunati con l’aria condizionata sono indenni dai rumori. “Sono talmente in tanti e fanno così tanto caos che li sentiamo comunque e passiamo la notte svegli finché non se ne vanno, spesso fino alle 4 della mattina”.

Diversi gli appelli all’amministrazione comunale e alle forze dell’ordine a causa della situazione ormai ingestibile. “L’altra sera rientrando a casa – racconta uno dei residenti – ho trovato un ragazzino che faceva i suoi bisogni sul muro del cancello d’ingresso. Mi sono permesso di sgridarlo e di dirgli che poteva farli altrove, magari dietro ad una pianta se proprio il bisogno era impellente, non certo sul cancello del mio palazzo”.

Il ragazzino non si è fatto intimidire, anzi. “Mi ha risposto con frasi di sfida: dai, mettimi le mani addosso se hai coraggio, che tanto io sono minorenne e tu non mi puoi fare niente”.

Schiamazzi che durano oltre le prime luci dell’alba, spazzatura abbandonata ovunque, bottiglie rotte di proposito, e residenti sull’orlo di una crisi di nervi, come dimostrano i numerosi post su Facebook. “Abbiamo parlato diverse volte con il sindaco. L’amministrazione comunale sta studiando delle soluzioni”.

“Stiamo organizzando dei turni serali insieme al Comune di Varedo con gli agenti di Polizia locale per pattugliare il territorio comunale e prevenire anche queste situazioni di disagio – commenta il sindaco Giovanni Sartori -. Sono alla studio delle soluzioni di miglioramento della piazza, tipo la demolizione delle gradinate, l’aumento del verde per cercare di mitigare il caldo, il ripristino delle telecamere. Sono al corrente di tutte le situazioni di disagio che si creano nelle piazze e nei parchi aperti. Purtroppo il mancato buon senso e la maleducazione di certi ragazzi spesso va oltre”.

Alcuni cittadini hanno proposto di chiudere i parcheggi con delle sbarre così da interdire almento di notte l’ingresso di moto e auto: “Nella piazza ci vogliono controlli e multe severe, iniziare a multare, prendere chi viene fermato e fare pulire tutto, magari aggiungendo qualche mese di lavori socialmente utili”.

Ma c’è anche chi non la pensa allo stesso modo: “Ma voi da ragazzini cosa facevate? Eravate dei soprammobili? Meglio figli vivaci che drogati o altro”.

Articolo di Veronica Todaro

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi