Quantcast
Messaggio misterioso a Lissone: l'artista Stefano Gentile alla scoperta del foglio che ha attraversato gli anni - MBNews
Attualità

Messaggio misterioso a Lissone: l’artista Stefano Gentile alla scoperta del foglio che ha attraversato gli anni

"Forse è di una mamma che ha immaginato il suo bambino a diciotto anni. Mi piacerebbe ritrovarla per restituirle questo foglio"

messaggio-misterioso-giardini-stazione-Lissone

Un foglio perduto, un messaggio misterioso sopravvissuto agli anni, un enigma da risolvere. Protagonista della storia è Stefano Gentile, artista pop contemporaneo.

“Venerdì 16 luglio, nei giardini accanto alla stazione di Lissone, ho trovato per terra un foglio di carta scritto a mano – racconta -. Ha subito attirato la mia attenzione perché era l’unico foglio a sporcare il prato e così ho deciso, come mi capita spesso di fare, di raccoglierlo per buttarlo nel primo cestino dei rifiuti. Quando l’ho sollevato da terra ho capito che non si trattava di una cartaccia”.

 

Il messaggio, scritto con calligrafia femminile, riportava in stampatello una indicazione per il lettore: da aprire il 2 gennaio 2019. Ma non solo. Una volta aperto il foglio, che era ripiegato in due, ecco il messaggio vergato da mano femminile. “Oggi, 12 dicembre 2009, scrivo questa pagina di quaderno. Prevedo che Thomas a 18 anni indosserà il numero 44 di scarpe e sarà alto 182 centimetri. Se così non sarà gli vorrò bene lo stesso!!!”

Un messaggio troppo curioso e intrigante per non catturare la curiosità e stimolare la fantasia di Gentile, tra l’altro grande appassionato del mondo Marvel.

“Sono in missione per conto della TVA: ritrovare la ragazza che ha scritto questa premonizione dodici anni fa, indirizzata al Thomas del 2019”, ha scritto sui social, sperando così di mettersi in contatto con l’autrice del biglietto.

La TVA (gli esperti di comics lo sanno) è l’acronimo di Time variance authority, un’organizzazione che si occupa di monitorare le varie linee temporali, apparsa proprio nelle strisce dei Marvel.

“Mi piacerebbe tanto trovare questa ragazza – continua Stefano Gentile -. A me piace molto l’idea dei viaggi nel tempo, delle capsule temporali. Mi ha subito attratto il mistero di un foglio che, probabilmente, ha resistito negli anni ed è stato trovato proprio da me, proprio ora”.

Il foglio era firmato Silvia. “In realtà c’era anche il cognome ma preferisco non divulgarlo per tutelare la privacy di questa persona. Ho provato a cercarla su Facebook ed effettivamente ho trovato una ragazza che potrebbe corrispondere. Le ho scritto dicendole che avevo trovato il suo foglio, ma non mi ha ancora risposto”.

Intanto Gentile ha coinvolto gli amici per cercare di ricostruire, dalle poche righe sulla pagina, la storia di questa Silvia. “All’inizio pensavo che si trattasse di una innamorata che scriveva al suo amato immaginandolo negli anni, ma poi ho osservato meglio le date. Se Thomas ha compiuto 18 anni nel 2019, significa che all’epoca del biglietto, nel 2009, ne aveva solo 8. Quindi mi sono ricreduto. Penso sia il messaggio di una mamma che si immagina come potrà essere il suo bambino da adulto, in una data simbolica come quella dei 18 anni”.

Stefano Gentile conserva il foglio in attesa che Silvia riprenda la sua previsione, o che Thomas, leggendo le parole scritte forse dalla sua mamma, si riconosca in quel ragazzo alto dai piedi lunghi.