18 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Ginnastica, Olimpiadi Tokyo 2020: doppia finale per la brianzola Martina Maggio

Ginnastica, Olimpiadi Tokyo 2020: doppia finale per la brianzola Martina Maggio

25 Luglio 2021

Ed è finale! Il team azzurro di ginnastica artistica femminile con il punteggio di 163.330 conquista il settimo posto nella gara di qualifica ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e vola in finale tra le migliori 8 squadre al mondo.

Il team composto dalla brianzola Martina Maggio (in foto), le gemelle Asia e Alice D’Amato e la veterana Vanessa Ferrari partito in prima suddivisione, alle 3.00 ore italiane, ha dimostrato grinta e determinazione chiudendo esercizi di tutto rispetto e limitando al minimo gli errori.

Sulla formula 4-4-3 (quattro atlete, tre migliori prestazioni a formare il punteggio complessivo) prima posizione per le ginnaste russe (ROC) con 171.629, qualche imprecisione per il team americano che si ferma al secondo posto (170.562), terza piazza invece per la formazione cinese (166.863). Seguono la Francia quarta (164.561), Belgio quinta (163.895), Gran Bretagna sesta (163.396), ad un soffio l’Italia settima (163.330) che potrà sicuramente dire la sua nella fase finale. Chiudono all’ottavo posto le padrone di casa giapponesi (162.662).

La gara

Ma veniamo alla gara: ad aprire, per l’Italia, l’avventura olimpica è proprio la villasantese Martina Maggio con un’ottima esecuzione al volteggio, uno Yurchenko teso con un avvitamento e mezzo, molto bene anche le gemelle D’Amato e Ferrari con tre doppi avvitamenti di tutto rispetto.

Le azzurre passano poi alle parallele asimmetriche: ad aprire la rotazione sempre la brianzola Maggio che proprio domani, 26 luglio spegnerà 20 candeline, eccellente e preciso il suo esercizio.  Seguono le sorelle D’Amato con altrettanti esercizi di sostanza che permettono a Vanessa Ferrari di risparmiarsi e non salire sull’attrezzo.

Terza rotazione, la temuta trave, ma l’Italia c’è e conclude 4 esercizi, anzi 5 con la prova dell’individualista Lara Mori, senza cadute solo qualche imprecisione ma testa concentrata all’ultimo attrezzo il corpo libero.

Esercizio elegante e lineare per Maggio, arrivo abbondante invece per Asia D’Amato in seconda diagonale. Stellare Vanessa Ferrari sulle note di “Con te partirò” che, con 14.166, risolleva il morale azzurro dopo l’errore di Asia e si piazza al primo posto della classifica di specialità al corpo libero davanti addirittura all’americana Simone Biles (14.133). Chiude la qualifica dell’italdonne il buon esercizio della gemella Alice, seguita dall’individualista Mori.

Le finali conquistate

Gara da brividi per l’Italia che centra con successo la finale in programma martedì 27 luglio (12.45-14.45). Ma non finisce qui il tricolore tornerà in pedana giovedì 29 luglio (12.50-15.00) anche nella finale all-around (24 migliori ginnaste), con Alice D’Amato e Martina Maggio qualificatesi rispettivamente 15esima (54.199) e 21esima (53.566).

Occhi puntati poi sulla finale di specialità di lunedì 2 agosto con Vanessa Ferrari a caccia di medaglia al corpo libero.

Foto archivio MBNews by Aurora Colombo

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lucilla Sala
Lucilla Sala, sportiva, giornalista e fotografa per passione. Sono cresciuta in palestra praticando ginnastica artistica e ne ho fatto una professione. Dal 2009 collaboro con il quotidiano online MB News per la rubrica sport, cultura ed eventi. Sono creativa, spontanea e amo perdermi nei romanzi che non finiscono mai. Mi piacciono le belle foto e ho una passione smisurata per i viaggi! Segnalatemi gli eventi di Monza e Brianza a [email protected]


Articoli più letti di oggi