01 Agosto 2021 Segnala una notizia
Gianetti ruote, ordinanza anti-tir per evitare di svuotare la fabbrica

Gianetti ruote, ordinanza anti-tir per evitare di svuotare la fabbrica

15 Luglio 2021

Dopo il corteo di protesta organizzato ieri dai dipendenti della Gianetti ruote, il Comune di Ceriano Laghetto si schiera dalla parte dei lavoratori in lotta istituendo il divieto di accesso per i mezzi pesanti nell’area di via Stabilimenti, sede della storica ditta.

Il vicesindaco Dante Cattaneo, accogliendo la richiesta degli operai e dei  sindacati, ha così firmato ieri sera un’ordinanza. “E’ un’ulteriore azione messa in campo dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Roberto Crippa a sostegno dei lavoratori della storica fabbrica cerianese, chiusa all’improvviso il 3 luglio scorso con una decisione incomprensibile e modalità abiette da parte della proprietà”.

L’AMMINISTRAZIONE SI SCHIERA CON I LAVORATORI 

Sempre nella giornata di ieri, lo stesso vicesindaco Dante Cattaneo con l’assessore Romana Campi, ha incontrato di nuovo i lavoratori della Gianetti durante la loro manifestazione di protesta con corteo dalla sede della fabbrica fino all’occupazione della provinciale Saronno-Monza e dei binari della linea ferroviaria S9.

Mercoledì, poi, tramite l’assessore alla Protezione Civile Antonio Magnani sono stati consegnati ai lavoratori in presidio davanti alla fabbrica, i bancali richiesti per creare una sorta di pavimento nel tendone allestito da Protezione civile e Gruppo Alpini, utilizzato come mensa e come dormitorio.

CATTANEO: LA LORO BATTAGLIA E’ QUELLA DI UNA INTERA COMUNITA’

“Stiamo fornendo ai lavoratori tutto il sostegno di cui hanno bisogno per continuare la loro battaglia che è diventata la battaglia di un’intera comunità a difesa di un’azienda storica, nella quale sono passate generazioni di cerianesi e che non possiamo permettere venga chiusa con una mail o un messaggino sullo smartphone” commenta il vicesindaco Cattaneo.

“Anche oggi abbiamo voluto ribadire la nostra richiesta di intervento alle istituzioni che hanno responsabilità e potere di vigilanza per il rispetto delle normative sul lavoro. Ritengo che quanto accaduto a Ceriano Laghetto sia fuori dalle regole e dal buon senso e rischia di diventare un precedente pericolosissimo per l’intero Paese e anche per questo è necessaria una risposta determinata in tempi rapidi”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi