06 Agosto 2021 Segnala una notizia
Cane avvelenato con la droga. Il vicesindaco: "Tenete gli occhi aperti ovunque"

Cane avvelenato con la droga. Il vicesindaco: “Tenete gli occhi aperti ovunque”

21 Luglio 2021

Questa volta la vittima è un cane di appena sei anni, che viveva con i suoi proprietari in una villetta del Villaggio Brollo, il cui giardino è a ridosso del bosco delle Groane. Per la causa della sua morte improvvisa, che ha suscitato il dolore della sua famiglia, il veterinario che l’ha preso in cura, non ha dubbi: overdose da Thc, il principio attivo di marijuana e hashish. Secondo i proprietari potrebbe essere stato il contenuto di un panetto di stupefacente abbandonato da un pusher in fuga in quella che è tristemente nota come zona di spaccio.

La lettera al vicesindaco

La proprietaria del cane Margot ha scritto qualche giorno fa al vicesindaco Dante Cattaneo per riferire l’accaduto: “La contatto perché so che lei è molto impegnato nella lotta contro lo spaccio presente nel Parco delle Groane. Questo fine settimana è accaduta una cosa per noi orribile. Qualche spacciatore nel tentativo di liberarsi della dose che aveva addosso, ci ha lanciato nel giardino di casa un panetto di droga e il mio cane lo ha mangiato. Purtroppo non è sopravvissuto”.

Si tratta di un episodio inqualificabile che conferma, semmai ce ne fosse ancora bisogno, che l’emergenza spaccio, sebbene allontanata dal bosco di Ceriano Laghetto, non deve assolutamente considerarsi debellata negli altri territori contigui delle Groane con ricadute pesanti in tutta l’area.

L’appello alla massima vigilanza

“Purtroppo a pagare in maniera così drammatica il gesto scellerato di uno spacciatore, questa volta è stato un cane -commenta l’Assessore con delega alla protezione animali, Antonella Imperato. “L’invito ai proprietari è quello di non lasciare a lungo incustoditi i loro animali perché adesso c’è da considerare anche questa brutta novità, che va ad aggiungersi alle tante cattiverie che possono subire. Mi rivolgo in particolare a chi li porta a spasso nel Parco o a chi vive nelle immediate vicinanze”.

Il vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Dante Cattaneo, rilanciano l’appello alla massima vigilanza: “Dobbiamo stare sempre con gli occhi aperti e tenere d’occhio movimenti sospetti nelle aree limitrofe al Parco con la tempestiva segnalazione alle Forze dell’ordine affinché si prosegua nella lotta senza tregua a questi venditori di morte”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi