01 Agosto 2021 Segnala una notizia
Fingeva di essere un Carabiniere per farsi dare 5mila euro: 47enne in manette

Fingeva di essere un Carabiniere per farsi dare 5mila euro: 47enne in manette

7 Giugno 2021

Utilizzava i social per realizzare delle truffe, pensando di farla franca, ma alla fine è stato scoperto e arrestato a Taranto, al termine di un’indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Brugherio. Si tratta di un 47enne, tarantino, non nuovo a questa tipologia di reati contro il patrimonio.

Nell’annuncio online, pubblicato nella sezione di e-commerce di un noto social network, aveva messo in vendita una consolle a un prezzo e a delle condizioni eccezionalmente vantaggiose, che unite alla scarsa disponibilità del prodotto nei canali fisici di distribuzione, hanno attirato numerosi utenti.

Un brugherese è caduto nella trappola ordita dal truffatore. Compreso quanto accaduto, ha deciso di non arrendersi e rivolgersi ai Carabinieri di Brugherio. L’indagine, temporalmente breve ma estremamente complessa dato l’utilizzo dei social network, ha permesso ai Carabinieri di ricostruire con esattezza il modus operandi del truffatore.

La truffa del finto Carabiniere

Una volta individuata la vittima, il 47enne, indirizzava il colloquio con l’acquirente sulla chat “privata”, dove cercava di accaparrarsi immediatamente la sua fiducia presentandosi come appartenente all’Arma dei Carabinieri e inoltrando delle fotografie a garanzia di quanto appena affermato. A quel punto, induceva il suo contatto a effettuare una ricarica postepay con l’ingente importo concordato, circa 500 euro, necessari alla spedizione della nuova consolle, che però non non sarebbe mai arrivata.

I Carabinieri di Brugherio, raccolti i primi indispensabili elementi investigativi, hanno verificato i movimenti della transazione dell’accredito, incrociando poi i dati con quelli ricevuti da Poste, riuscendo così a rintracciare il prelevante-truffatore a Taranto. La visione delle immagini di videosorveglianza dell’ufficio postale centrale di Taranto hanno poi consentito di individuare ed identificare il 47enne come autore materiale della truffa online.

L’arresto

Nei giorni scorsi è stato arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Monza e tradotto presso il carcere di Taranto.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi