04 Agosto 2021 Segnala una notizia
Malamovida a Seregno? Il sindaco Rossi chiarisce la questione "fumogeni"

Malamovida a Seregno? Il sindaco Rossi chiarisce la questione “fumogeni”

22 Giugno 2021
Occhi puntati su Seregno e la sua movida. Ad accendere la miccia, è proprio il caso di dirlo, un fumogeno innescato da un ragazzino sabato sera. Nessuna notte di ordinaria follia, come si è letto in qualche post, il sindaco Alberto Rossi ha voluto fornire alcuni precisazioni.
“Voglio chiarire alcuni aspetti su certe ricostruzioni su questo sabato sera in centro. La serata è stata priva  di chiamate al 112, senza risse, senza episodi gravi di ordine pubblico segnalati dalle forze dell’ordine. Una quantità enorme di gente, certo, che fa rumore e lascia tanti rifiuti in giro. Non so in questo, ma nel weekend scorso, per darvi un riferimento, stimiamo che di sabato siano passate per il centro 12-13 mila persone. – spiega il primo cittadino –  Un ragazzino ha acceso un fumogeno da festa. Non possiamo escludere che magari sia stato più di uno. Ma possiamo escludere di sicuro che ci sia stato altro: nessun bengala, nessun lacrimogeno. Le ricostruzioni ufficiali delle Forze dell’Ordine dicono questo. Chi dice o scrive altro dà una visione distorta di quanto accaduto”.

“NON MINIMIZZO MA EPISODI CON MINORI PROTAGONISTI ACCADONO OVUNQUE”

Rossi precisa di non voler minimizzare in alcun modo quando accaduto ma per amor di cronaca ci tiene a sottolineare che le forze dell’ordine sono rimaste in centro fino a mezzanotte e mezza. “I carabinieri erano lì a pochi metri al momento dell’accaduto. Anche questa volta erano presenti in forze, e li ringrazio per la loro preziosa collaborazione, così come per quella della Prefettura, con cui ci sentiamo costantemente. Episodi seri che riguardano i minorenni stanno succedendo un po’ ovunque”.

DISPIEGAMENTO FORZE DI POLIZIA 

E per arginare il fenomeno, l’amministrazione comunale ha triplicato il dispiegamento della Polizia Locale nel fine settimana, coinvolto gli esercenti dei locali nel rispetto delle regole, e rafforzato i controlli, sia per quanto riguarda la somministrazione delle bevande sia nei confronti dei ragazzi che visitano il centro della città, disposte sanzioni o persino fermi quando necessario, come nel caso di ieri. L’ordinanza sull’alcol di inizio maggio avrà poi un nuovo aggiornamento a breve.
“Nessuno ha la bacchetta magica. E con tutto il presidio e la prevenzione, a meno di volerci rimettere il coprifuoco da soli e chiudere tutto dopo cena, non sarà semplice impedire a degli imbecilli di comportarsi come tali, se lo vorranno, come è sempre stato. E su questo, ridico per l’ennesima volta che c’è un problema educativo grande come una casa, l’assenza o la fatica delle famiglie in diversi casi di minori identificati o fermati è eclatante” ha concluso Rossi.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi