04 Agosto 2021 Segnala una notizia
Appalto rifiuti: il Comune vince al TAR. respinto il ricorso di De Vizia Transfer Spa

Appalto rifiuti: il Comune vince al TAR. respinto il ricorso di De Vizia Transfer Spa

29 Giugno 2021

Il Tar – Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia – riunito nella Sezione Quarta, ha pronunciato ieri 28 giugno la sentenza che in 33 pagine respinge il ricorso presentato da De Vizia Transfer Spa contro il provvedimento assunto dal Comune che la escludeva dalla gara per l’affidamento del servizio di igiene urbana a Monza.

L’antefatto

il 5/10/2018 il Comune di Monza aveva indetto una procedura per un importo complessivo a base d’asta di 111.628.017,43 euro ed erano state cinque le aziende ad aver presentato offerte. La Commissione Giudicatrice aveva formulato il 18/7/2019 la proposta di aggiudicazione a favore della società De Vizia Transfer S.p.A. tuttavia era lo stesso comune, durante una prima fase di controlli, avviati in data 22/7/2019, e nel corso di un’ulteriore istruttoria, svoltasi a partire dal 20/9/2019 e conclusasi il 28/1/2020, ha proceduto alla verifica della sussistenza dei requisiti del potenziale aggiudicatario, per poi procedere alla luce di approfondimenti specifici svolti dal Gruppo di lavoro e dei pareri acquisiti dall’ANAC, il RUP – Responsabile Unico del Procedimento, l’esclusione della Società De Vizia Transfer S.p.A. dalla procedura, la stessa aveva poi proceduto ad effettuare il ricorso respinto ieri dal Tar. Per approfondimenti clicca qui.

Il Tar si è espresso a favore del Comune di Monza

il Tar ha dunque accolto in toto le argomentazioni difensive del Comune, che aveva deciso di escludere la società risultata vincitrice, all’esito della verifica dei requisiti.

Durante l’istruttoria, le approfondite verifiche svolte, in stretta collaborazione con ANAC, avevano evidenziato, infatti, omissioni dichiarative in merito a procedimenti penali pendenti a carico di alcuni amministratori della società stessa: a seguito di ciò, il Comune aveva applicato anche le previsioni della clausola risolutiva espressa concordata con ANAC che impediva di procedere con la stipula del contratto.

Anche i motivi aggiunti proposti dalla ricorrente, con i quali veniva contestata l’assegnazione dell’appalto all’Impresa Sangalli, seconda classificata, sono stati respinti, in quanto infondati, con la conseguenza che il Tar ha dichiarato “improcedibili” sia il ricorso incidentale, che era stato proposto dall’Impresa Sangalli, sia il successivo atto di intervento, presentato da ACSM Agam Ambiente S.r.l. in ATI con AMSA S.p.a., mentre le spese processuali sono state compensate. Risulta, dunque, legittimo l’affidamento del Comune, che nel mese di giugno ha stipulato il nuovo contratto con l’Impresa Sangalli di durata quinquennale.  “Ringraziamo la squadra che ha lavorato per ottenere questo importante risultato e, in particolare, l’Assessore alla Legalità Annamaria Di Oreste” così si è espressa l’assessore all’Ambiente Martina Sassoli

Notevole anche la soddisfazione con cui il sindaco Dario Allevi ha dato la notizia, come si può evincere dalle sue parole “quanto successo mostra, ancora una volta l’immensa trasparenza con cui abbiamo gestito tutta la situazione e la correttezza di ogni singolo atto tanto che il nostro capitolato è stato preso d’esempio da altre città come ad esempio il capoluogo di provincia Varese”. L’assessore Sassoli ha poi illustrato i progetti che seguiranno dall’ampliamento degli orari della piattaforma, passando per l’aumento dei servizi al cittadino come il call center e un nuovo panel della raccolta differenziata con nuovi codici merceologici, per poi arrivare nelle intenzioni del comune, già nella prima settimana di agosto, alla distribuzione dei sacchi direttamente al domicilio dei cittadini. La giunta si è poi posta l’obiettivo di ripristinare i cestini urbani portando la raccolta differenziata nelle strade ma anche due grandi progetti come il totale rinnovo in chiave ecologica del parco veicoli dell’azienda e un nuovo meccanismo di raccolta differenziata non più solamente differenziata per i codici dei rifiuti ma per tipologia di utenza (domestica o non domestica) ma anche per zone e tipologie di attività.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Mattia Marzola
Mattia Marzola, laureato in filologia moderna, nato negli ultimi giorni degli anni ottanta mentre il mondo cambiava decisamente il suo assetto geopolitico, forse anche per questo sono profondamente curioso. Da qualche anno scrivo di tutto, principalmente cronaca, letteratura ed enogastronomia. Quando non scrivo leggo o sono in libreria, amo i viaggi, le citazioni a memoria, le mie gatte, le serate con gli amici e ovviamente i libri che in casa mia sono ovunque.


Articoli più letti di oggi