03 Agosto 2021 Segnala una notizia
Rapinata e legata a una sedia: rapinatore incastrato dal DNA dopo 14 anni

Rapinata e legata a una sedia: rapinatore incastrato dal DNA dopo 14 anni

30 Giugno 2021

Il lavoro congiunto del RIS di Parma e dei Carabinieri di Monza ha permesso di individuare il rapinatore che nel 2007 aveva svaligiato un appartamento, con la complicità di un uomo, tuttora sconosciuto, sotto gli occhi impietriti della proprietaria, legata a una sedia. Le indagini biologiche e dattiloscopiche non si sono mai interrotte e ora, dopo 14 anni, hanno permesso di risalire all’identità di uno dei rapinatori e procedere con la denuncia.

I fatti

Bisogna tornare indietro nel tempo fino al novembre del 2007, per rimettersi sulle tracce della vicenda consumatasi in centro a Brugherio. In un normale pomeriggio invernale, improvvisamente la proprietaria di un appartamento sente bussare alla sua porta: all’ingresso si presentano due uomini che, dopo qualche banale domanda, spingono la donna all’interno dell’abitazione. Da quel momento la situazione degenera rapidamente: la vittima viene immobilizzata e bloccata su una sedia da uno dei due rapinatori, mentre l’altro fruga in tutta l’abitazione. Al termine della “ricerca” i due si allontanano rapidamente con un ricco bottino fatto di monili, orologi e soldi contanti. In pochi istanti la donna, rimasta legata con dei capi di abbigliamento, si libera e chiede aiuto ai Carabinieri.

Le indagini

I rilievi all’interno dell’abitazione avevano permesso ai militari di repertare alcuni oggetti sulla cui superficie, grazie agli accertamenti effettuati dal R.I.S. di Parma, erano state individuate alcune impronte ritenute utili, ma non ancora associabili a un’identità.

L’identificazione e la denuncia

Grazie alla comparazione tra il dato papillare, già acquisito, con quelli effettuati a seguito di altre rapine commesse recentemente dallo stesso soggetto, è stato possibile ricollegare l’impronta dandole finalmente un’identità: si tratta di un 40enne di origine cilene, in Italia senza fissa dimora, che è stato prontamente denunciato per la rapina del 2007.

Foto archivio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi