Sport

Pro Lissone maschile, finali nazionali Gold: bronzo per Alberto Redaelli

Quarto Mazzola (A5) e Cibella (A4) 12esimo che alza le difficoltà guardando al futuro.

pro-lissone-redaelli-finale-gold

Pro Lissone in gara con la sezione di agonistica maschile sabato 29 e domenica 30 maggio a Fermo per le finali nazionali Gold Allievi a cui hanno partecipato Alberto Redaelli, Federico Cibella e Pietro Mazzola, accompagnati dai tecnici biancoblu Anna Plebani e Riccardo Galbiati.

Nella categoria A3, ottima prestazione di Alberto Redaelli che grazie ad una serie di esercizi eseguiti al meglio, di grande valore in particolare le prove ad anelli e cavallo, ha conquistato con merito il terzo gradino del podio.

Nella categoria A4 non passa inosservata la bella prestazione di Federico Cibella che ha sfruttato la trasferta per mettersi alla prova mostrando nuovi e più difficili elementi che guardando chiaramente al futuro. Cibella ha affrontato le nuove difficoltà con grande decisione, portando a termine una gara senza errori, completando, con grande soddisfazione per il ginnasta, le complesse routine a sbarra e anelli brillantemente, un bella prova che lo ha visto raggiungere il 12esimo posto.

Infine, nella categoria A5, è Pietro Mazzola a scendere in pedana con i colori della società di via Dante: Mazzola si è cimentato con una serie di esercizi di alto livello tecnico incrementando i valori di partenza. Ottimi i sui punteggi a corpo libero e sbarra, ma solo per un paio di sbavature si deve accontentare di chiudere la gara ai piedi del podio, conquistando un comunque ottimo quarto posto Tricolore.

Grande soddisfazione per i risultati raggiunti a livello nazionale da tutti e tre i ginnasti è stata espressa dall’intero staff tecnico dell’artistica maschile della Pro Lissone ginnastica; il prossimo appuntamento con i compagni di squadra junior e senior è in programma settimana prossima, sempre a Fermo, per la Coppa Campioni.

In vista dell’estate la società torna a proporre i suoi Summer Camp con una formula rinnovata grazie agli insegnanti madrelingua inglese della scuola Pianeta Lingue e agli allenatori qualificati e laureati in psicomotricità presenti di cui si compone la rosa tecnica biancoblu.